29
NOV17

Modello lombardo: la presa in carico del paziente

  • Milano Via Fabio Filzi, 22, Milano, MI, Italia
  • Palazzo Pirelli
  • 29 Novembre 2017
  • 29 Novembre 2017

La Regione Lombardia lancia il nuovo progetto di riforma della presa in carico della cronicità. Una riforma ambiziosa e complessa che necessita della partecipazione di tutti gli attori del sistema, dalle farmacie ai MMG agli ospedali. L’obiettivo è di migliorare l’assistenza ai malati cronici con percorsi assistenziali definiti sia in termini di salute che di sostenibilità economica. Grazie a pdta coordinati e a una medicina di iniziativa articolata nel chi fa chi e che cosa, il rapporto ospedale territorio si realizzerà pienamente e il paziente cronico potrà essere gestito il più possibile a domicilio con ricadute positive sia per i cittadini che per il SSR.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...