04
GIU18

Io mi vaccino, io non posso, io non voglio

  • Roma Viale Ferdinando Baldelli, 38, Roma, RM, Italia
  • Auditorium San Paolo Bambino Gesù
  • 04 Giugno 2018
  • 04 Giugno 2018

Un incontro dal format innovativo che per la prima volta vede la partecipazione delle istituzioni, (Ministero della Salute, Istituto Superiore della Sanità, OMS), della comunità scientifica e delle associazioni dei pazienti, tutti coinvolti in un vero e proprio “salotto della scienza” a parlare di vaccini. Dopo il momento della scienza e dei dati, è in programma un dialogo aperto nei momenti di talk scientifici interattivi.

«La sfiducia e l’incertezza – scrive Rita Carsetti, Responsabile della Struttura Semplice di Diagnostica Immunologica presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma – hanno portato al calo delle coperture vaccinali risultato nell’epidemia di morbillo, con 5000 casi e 4 morti solo in Italia. Tutto questo è successo in una fase in cui la scienza ha dimostrato l’efficacia dei vaccini non solo per i bambini, ma anche per adulti, anziani e donne in gravidanza. Adesso è indispensabile che gli esperti diano le risposte alle domande e alle paure, forniscano dati controllabili e indicazioni basate sul metodo scientifico. È compito e responsabilità di tutti lavorare per la prevenzione. Per questo l’evento formativo riunisce Istituzioni, Medici di tutte le Specialità, Operatori Sanitari, Ostetriche e Associazioni dei Pazienti. Discuteremo le basi scientifiche del valore delle vaccinazioni e le vere controindicazioni. Spiegheremo come si sviluppano e cosa contengono i vaccini, come si misura la loro efficacia e sicurezza. Capiremo come orientarci tra la disinformazione dei social e le fonti autorevoli di divulgazione scientifica».

LEGGI QUI IL PROGRAMMA

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila