25
SET18

MEETING OMS SU QUALITÀ E SICUREZZA DEI VACCINI

  • Roma Viale Regina Elena, 299, Roma, RM, Italia
  • Istituto Superiore di Sanità
  • 25 Settembre 2018
  • 27 Settembre 2018

L’OMS ha scelto l’Italia e l’Istituto Superiore di Sanità per il secondo General meeting del WHO-National Control Laboratory Network for Biologicals (WHO-NNB), in cui dal 25 al 27 settembre le migliori pratiche per garantire qualità e di conseguenza sicurezza ai preparati vaccinali saranno discusse e condivise tra tutte le Regioni del OMS.

Il meeting è organizzato dal WHO, Regulatory Systems Strengthening, Regulation of Medicines and Other Health Technologies, Essential Medicines and Health Products, Ginevra (SW) in collaborazione con il Centro Nazionale di Controllo e Valutazione Farmaci dell’ISS.

Il Network, nato nel 2016, ha come obiettivo facilitare l’accesso e la disponibilità dei vaccini prequalificati dal WHO ai paesi che li necessitano, mediante un meccanismo di mutuo riconoscimento dell’attività di controllo da parte di altri paesi membri del Network. Tra le sue finalità più rilevanti ci sono la possibilità di condividere informazioni relative alla qualità e informazioni tecniche in merito ai vaccini prequalificati dal WHO, facilitare il riconoscimento dell’attività di controllo delle autorità regolatorie e/o di controllo dei vari paesi, supportare il rafforzamento delle autorità mediante assistenza tecnica e promuovere l’armonizzazione di standard comuni e dei metodi analitici.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano