25
OTT17

Dopo l’ictus cerebrale: percorsi di neuroriabilitazione in Italia tra competenze e passione

  • Roma Via Ardeatina, 354, Roma, RM, Italia
  • Fondazione Santa Lucia IRCCS - Centro Congressi
  • 25 Ottobre 2017
  • 25 Ottobre 2017

A.L.I.Ce. Italia Onlus e la Fondazione Santa Lucia IRCCS organizzano l’evento “Dopo l’ictus cerebrale: percorsi di neuroriabilitazione in Italia tra competenze e passione”. Ogni anno in Italia si registrano 170.000 nuovi casi di ictus e 49.000 persone riportano forme di disabilità gravi a seguito della patologia.

A.L.I.Ce. Italia Onlus presenterà i primi risultati di un nuovo progetto di monitoraggio dei percorsi di neuroriabilitazione in Italia. I partecipanti potranno anche vedere in azione nuove tecnologie basate su realtà virtuale e interfacce cervello-computer, sviluppate dai Laboratori di Ricerca Traslazionale della Fondazione Santa Lucia IRCCS e recentemente introdotte nei percorsi di cura dei pazienti post-ictus. Interverranno all’evento, oltre a esperti italiani e stranieri in ambito medico, anche il sociologo Domenico De Masi e il Coordinatore dell’Intergruppo Parlamentare sui problemi sociali dell’ictus cerebrale, On. Gian Luigi Gigli, che presenterà le attività dell’Osservatorio Ictus.

L’evento rientra nelle iniziative per la XIII Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, ecco perché ai medici conviene. Cavallero (Cosmed): «È l’unico modo per programmare un’uscita dal lavoro prima dei 70 anni»

La norma voluta dal governo permetterà a chi ha iniziato a lavorare dal 1996 di poter guadagnare anni di contribuzione pagando 5240 euro per ogni anno di studio. «Dobbiamo capire perché universitar...
Lavoro

Allarme pensioni, Palermo (Anaao): «Si rischia il caos. Speriamo che aderisca a Quota 100 solo il 25%»

In base alle stime del sindacato, per il combinato disposto di Quota 100 e gobba pensionistica, in tre anni lasceranno il SSN 24mila medici, che si aggiungono all’attuale deficit di 10mila camici bi...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità privata, Aiop: «Siano coinvolte Regioni». Cgil: «Chi fa profitti non può chiedere che a pagare siano altri»

Dopo 18 mesi di trattativa, i sindacati confederati hanno interrotto il dialogo perché le controparti, Aiop e Aris, non sono disposte a farsi carico della parte economica del rinnovo del contratto di...
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone