25
OTT17

Dopo l’ictus cerebrale: percorsi di neuroriabilitazione in Italia tra competenze e passione

  • Roma Via Ardeatina, 354, Roma, RM, Italia
  • Fondazione Santa Lucia IRCCS - Centro Congressi
  • 25 Ottobre 2017
  • 25 Ottobre 2017

A.L.I.Ce. Italia Onlus e la Fondazione Santa Lucia IRCCS organizzano l’evento “Dopo l’ictus cerebrale: percorsi di neuroriabilitazione in Italia tra competenze e passione”. Ogni anno in Italia si registrano 170.000 nuovi casi di ictus e 49.000 persone riportano forme di disabilità gravi a seguito della patologia.

A.L.I.Ce. Italia Onlus presenterà i primi risultati di un nuovo progetto di monitoraggio dei percorsi di neuroriabilitazione in Italia. I partecipanti potranno anche vedere in azione nuove tecnologie basate su realtà virtuale e interfacce cervello-computer, sviluppate dai Laboratori di Ricerca Traslazionale della Fondazione Santa Lucia IRCCS e recentemente introdotte nei percorsi di cura dei pazienti post-ictus. Interverranno all’evento, oltre a esperti italiani e stranieri in ambito medico, anche il sociologo Domenico De Masi e il Coordinatore dell’Intergruppo Parlamentare sui problemi sociali dell’ictus cerebrale, On. Gian Luigi Gigli, che presenterà le attività dell’Osservatorio Ictus.

L’evento rientra nelle iniziative per la XIII Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...
Formazione

Caos numero chiuso: tra annunci di abolizione e ondate di ricorsi

Governo vara stop ai test medicina, poi la retromarcia. Spiazzati Grillo (Salute) e Bussetti (MIUR): «Aumento accessi e borse di studio». Anelli (FNOMCeO): «Risolvere imbuto formativo». Ma l’esa...