03
MAG18

Festival della Scienza Medica

  • Bologna Via Zamboni, 33, 40126 Bologna BO, Italia
  • Università Bologna
  • 03 Maggio 2018
  • 06 Maggio 2018

La quarta edizione del ‘Festival della Scienza Medica’, in programma a Bologna dal 3 al 6 maggio, sarà dedicata a ‘Il Tempo della cura’. Si rinnova l’appuntamento che vede protagonisti scienziati di fama internazionale, tra cui premi Nobel, massimi esperti in diversi campi della ricerca e dell’innovazione, con l’ambizioso obiettivo di avvicinare e rendere accessibile al grande pubblico la cultura medico-scientifica e le sue sfide. Il Festival, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e da Genus Bononiae. Musei nella Citta’, in collaborazione con l’Università di Bologna (che ha registrato un successo crescente nelle tre edizioni precedenti, con 50mila presenze solo nel 2017), si prepara a una nuova edizione con oltre 50 eventi. «I progressi della Scienza Medica – si legge in un comunicato – hanno portato l’aspettativa di vita in molti Paesi occidentali a ottanta anni e oltre. Questo risultato è al tempo stesso conseguenza e causa di un’attenzione crescente per la salute e la cura. Alla medicina si chiede non solo di far vivere ancora più a lungo e di guarire, ma anche se non soprattutto di migliorare la qualità della vita da malati. ‘La lunga vita’, tema che ha inaugurato la prima edizione del Festival della Scienza Medica, presuppone dunque ‘Il tempo della cura’». Tra gli ospiti dell’edizione 2018 del Festival ci saranno tra gli altri: i premi Nobel May-Britt Moser, psicologa e neuroscienziata norvegese premiata nel 2014 per i suoi studi sul cervello umano, e Robert Lefkowitz, Nobel per la Chimica nel 2012 per le scoperte sui recettori di membrana; i neuroscienziati Semir Zeki, pioniere della neuroestetica o ‘Scienza del bello’ e Giulio Tononi e Chiara Cirelli della University of Wisconsin-Madison, eccellenze mondiali negli studi sul sonno e la coscienza; il virologo Roberto Burioni, in prima linea nella battaglia pro-vaccini; il presidente del Consiglio superiore di Sanita’, Roberta Siliquini.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...