20
JAN21

Emicrania: combattere il disagio e prospettive future

  • 20 January 2021
  • 20 January 2021

L’emicrania è la terza malattia più frequente al mondo e la prima causa di disabilità in soggetti di età inferiore a 50 anni. Colpisce particolarmente il genere femminile, tra i 18 ed i 50 anni, quindi nel pieno dell’età produttiva. In Italia ne soffrono circa 15 milioni di persone e oltre 3 milioni presentano almeno 1 episodio a settimana. L’attacco emicranico può durare anche 3 giorni, riducendo drasticamente le capacità sociali e lavorative del paziente.
In questo incontro verranno discusse le prospettive di miglioramento della qualità della vita del paziente, grazie al nuovo rinascimento terapeutico determinato dall’avvento di terapie rivoluzionarie.

Programma:

Moderano: Nicoletta Carbone, Giornalista Radio 24,

Francesca Cerati, Giornalista Il Sole 24 Ore,

Barbara Gobbi, Giornalista Il Sole 24 Ore

10:00 Apertura dei lavori

Fabio Tamburini, Direttore, Il Sole 24 Ore

10:05 Emicrania, personaggio in cerca di autore

Piero Barbanti, Presidente Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee

10.20 Quanto ci costi?

Rosanna Tarricone, Professore Associato del Dipartimento di Social and Political Sciences Università BocconiIn conversazione con Barbara Gobbi, Giornalista Il Sole 24 Ore

10.35 Comunque cronica: una vita con disabilità

Simona Sacco, Professoressa di Neurologia Università degli Studi dell’AquilaIn conversazione con Nicoletta Carbone, Giornalista Radio 24

10.50 “Dimmi cos’è”: quali percorsi diagnostici terapeutici

Cristina Tassorelli, Professore di Neurologia Università degli Studi di PaviaIn conversazione con Nicoletta Carbone, Giornalista Radio 24

11.05 Il presente e il futuro della prevenzione emicranica

Messoud Ashina, Presidente International Headache Society

11.20 Il futuro è tra noi: lo scenario terapeutico italiano

Cinzia Aurilia, Neurologo IRCCS San Raffaele PisanaLuisa Fofi, Neurologa Istituto San Raffaele di RomaFabrizio Vernieri, Professore di Neurologia, Università Campus Bio-Medico di Roma

Organizzazione e sostenibilità delle nuove terapie

Sabina Cevoli, Dirigente Medico, IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di BolognaIn conversazione con Francesca Cerati, Giornalista Il Sole 24 Ore

11.55 Le promesse nella neurologia italiana

Gioacchino Tedeschi, Presidente SIN

12.10   Q&A e conclusioni finali

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 agosto, sono 587.500.701 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.427.422 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale