20
JAN21

Diabete e vaccini: una necessità ancora più stringente nel periodo Covid

  • 20 January 2021
  • 20 January 2021

I pazienti affetti da diabete mellito sono pazienti particolarmente fragili che presentano un’aumentata mortalità rispetto alla popolazione generale, cosa purtroppo che è stata ben evidenziata anche dalla recente pandemia.

Le cause di questo sono dovute principalmente a problemi correlati all’ aumentato rischio di malattie cardiovascolari e cancro, ma anche alla maggiore incidenza di complicanze infettive che contribuiscono in maniera decisiva alla ridotta aspettativa di vita.

Proteggere il paziente diabetico con una massiccia campagna di vaccinazione antinfluenzale ed antipneumococcica è estremamente importante, ed i pazienti DT1 e DT2 debbono essere inseriti nella categoria di pazienti più rischio.

Per approfondire questi aspetti, Motore Sanità ha organizzato un webinar che coinvolgerà istituzioni, esperti del settore, MMG e farmacisti del territorio nonché con le associazioni di pazienti, per analizzare punti di forza e criticità delle attuali disposizioni vaccinali nelle varie regioni per i pazienti malati di diabete.

 

Programma

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco