16
MAG19

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE DEL CORTO ‘APOLIDE’ E APERTURA DEGLI ‘STATI GENERALI DELLA PROFESSIONE MEDICA E ODONTOIATRICA’

  • Roma Via Virgilio, 1, Roma, RM, Italia
  • Hotel Giustiniano
  • 16 Maggio 2019
  • 16 Maggio 2019

“Mi chiamo Dabo e sono stato un migrante. Uno di quei volti senza nome e senza storia che riempiono i vostri telegiornali”.

Inizia così il cortometraggio ‘Apolide’, diretto da Alessandro Zizzo, che racconta la doppia battaglia di Dabo, un giovane della Guinea, laureato in Scienze politiche, che si trova ad affrontare prima la traversata verso l’Europa e poi la lotta contro il cancro.  Una diagnosi a cui sono seguite le terapie del reparto di oncologia clinica polmonare del Policlinico Giovanni Paolo II di Bari che – in particolare tramite l’amicizia nata con il medico Domenico Galetta – ha in qualche modo “adottato” il ragazzo venuto dal mare. Oggi Dabo, che ha potuto essere curato a carico del nostro Servizio sanitario nazionale, è mediatore culturale in Sicilia e sogna di tornare in Guinea.

Una storia profondamente simbolica, che rappresenta i valori fondanti del Servizio sanitario nazionale, del Codice di Deontologia medica, della stessa Costituzione, tanto che il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, l’ha scelta per aprire il primo Consiglio Nazionale degli Stati Generali della Professione medica e odontoiatrica, che si terrà il 16 e 17 maggio all’Hotel Giustiniano, in via Virgilio 1 a Roma.

Il film sarà dunque proiettato per la prima volta a Roma, dopo essere stato presentato in anteprima al Policlinico di Bari, nell’ambito di una Conferenza Stampa che si terrà il 16 maggio alle 14,30 appunto presso l’Hotel Giustiniano, alla presenza dei 106 presidenti degli Ordini dei Medici provinciali, di rappresentanti del Ministero della Salute e dell’Università, del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Alla Conferenza stampa parteciperanno ‘Mimmo’, alias il medico Domenico Galetta, Dabo, e il regista Alessandro Zizzo. I giornalisti presenti potranno rimanere, graditi ospiti, per assistere all’apertura del Consiglio nazionale, prevista dalle 15 alle 16. I lavori proseguiranno poi con la costituzione dei cinque Tavoli di Lavoro che dibatteranno sui diversi aspetti dei ‘Cambiamenti e la crisi della Professione Medica’, preparando altrettanti documenti che, il 17, saranno discussi in seduta plenaria dai Presidenti d’Ordine, alla presenza dei rappresentanti di tutte le Professioni sanitarie e sociali, dei Sindacati medici, dei Parlamentari medici.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

ECM, finisce a Striscia la Notizia il caso dei medici non in regola. FNOMCeO: «Dal 2020 sanzioni per chi non sarà in regola»

Anche la popolare trasmissione di Canale 5 punta i riflettori sul caso dei tanti medici che non rispettano l’obbligo di legge sull’aggiornamento continuo in medicina. Gerry Scotti: “Pazienti pre...
Formazione

Obbligo ECM, Rosset (OMCeO Aosta): «La formazione tutela la salute pubblica. Con sentenza si esce dall’ambiguità»

«Il rispetto della formazione, la tutela della salute e l’obbligo di rispondere a quanto viene dettato dal legislatore, quindi a osservare la legge, sono cose assolutamente imprescindibili e che re...
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Salute

Guarire dalla balbuzie si può: Chiara Comastri, psicologa ed ex balbuziente, ci spiega come agisce il metodo Psicodizione

Da balbuziente ad esperta di linguaggio: la psicologa Chiara Comastri si racconta a Sanità Informazione e rivela: «Con un approccio di tipo cognitivo comportamentale e un percorso preciso si possono...