16
MAG19

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE DEL CORTO ‘APOLIDE’ E APERTURA DEGLI ‘STATI GENERALI DELLA PROFESSIONE MEDICA E ODONTOIATRICA’

  • Roma Via Virgilio, 1, Roma, RM, Italia
  • Hotel Giustiniano
  • 16 Maggio 2019
  • 16 Maggio 2019

“Mi chiamo Dabo e sono stato un migrante. Uno di quei volti senza nome e senza storia che riempiono i vostri telegiornali”.

Inizia così il cortometraggio ‘Apolide’, diretto da Alessandro Zizzo, che racconta la doppia battaglia di Dabo, un giovane della Guinea, laureato in Scienze politiche, che si trova ad affrontare prima la traversata verso l’Europa e poi la lotta contro il cancro.  Una diagnosi a cui sono seguite le terapie del reparto di oncologia clinica polmonare del Policlinico Giovanni Paolo II di Bari che – in particolare tramite l’amicizia nata con il medico Domenico Galetta – ha in qualche modo “adottato” il ragazzo venuto dal mare. Oggi Dabo, che ha potuto essere curato a carico del nostro Servizio sanitario nazionale, è mediatore culturale in Sicilia e sogna di tornare in Guinea.

Una storia profondamente simbolica, che rappresenta i valori fondanti del Servizio sanitario nazionale, del Codice di Deontologia medica, della stessa Costituzione, tanto che il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, l’ha scelta per aprire il primo Consiglio Nazionale degli Stati Generali della Professione medica e odontoiatrica, che si terrà il 16 e 17 maggio all’Hotel Giustiniano, in via Virgilio 1 a Roma.

Il film sarà dunque proiettato per la prima volta a Roma, dopo essere stato presentato in anteprima al Policlinico di Bari, nell’ambito di una Conferenza Stampa che si terrà il 16 maggio alle 14,30 appunto presso l’Hotel Giustiniano, alla presenza dei 106 presidenti degli Ordini dei Medici provinciali, di rappresentanti del Ministero della Salute e dell’Università, del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Alla Conferenza stampa parteciperanno ‘Mimmo’, alias il medico Domenico Galetta, Dabo, e il regista Alessandro Zizzo. I giornalisti presenti potranno rimanere, graditi ospiti, per assistere all’apertura del Consiglio nazionale, prevista dalle 15 alle 16. I lavori proseguiranno poi con la costituzione dei cinque Tavoli di Lavoro che dibatteranno sui diversi aspetti dei ‘Cambiamenti e la crisi della Professione Medica’, preparando altrettanti documenti che, il 17, saranno discussi in seduta plenaria dai Presidenti d’Ordine, alla presenza dei rappresentanti di tutte le Professioni sanitarie e sociali, dei Sindacati medici, dei Parlamentari medici.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Salute

Boom di denunce per “malpractice”, i chirurghi non ci stanno: «Nessuno vuole fare più questo mestiere»

Dei 35mila procedimenti che si aprono ogni anno oltre il 90% si risolvono in un nulla di fatto. Il Presidente del Collegio Italiano dei Chirurghi (CIC), Filippo La Torre: «Serve legge che regoli la m...