02
LUG18

3rd Health City Forum – 2nd Roma Cities Changing Diabetes Summit & 11th Italian Barometer Diabetes & Obesity Forum

  • Roma Piazza della Pilotta, 4, Roma, RM, Italia
  • Roma eventi, Sala congressi Loyola presso la Pontificia Università Gregoriana
  • 02 Luglio 2018
  • 03 Luglio 2018

Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Health City Institute, Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, I-Com – Istituto per la Competitività e Cities Changing Diabetes con il patrocinio di Roma Capitale, presentano

3rd Health City Forum – 2nd Roma Cities Changing Diabetes Summit – Creating the world of tomorrow
Lunedì 2 luglio ore 14.30-20.00
&
11th Italian Barometer Diabetes & Obesity Forum
Martedì 3 luglio ore 9.00-14.00

Roma eventi – Sala congressi Loyola presso la Pontificia Università Gregoriana,
Piazza della Pilotta 4, Roma

I cambiamenti demografici in corso, che includono l’urbanizzazione, il peggioramento degli stili di vita, l’invecchiamento della popolazione e l’isolamento sociale si riflettono in una crescita costante della prevalenza di diabete e obesità. Secondo i dati dell’International Diabetes Federation (IDF), sono 246 milioni (65 per cento) le persone che hanno ricevuto una diagnosi di diabete e abitano nei centri urbani, rispetto ai 136 milioni delle aree rurali.

La principale arma a disposizione per frenare questa avanzata è la prevenzione, attraverso la modifica di quei fattori ambientali, educativi e culturali che la favoriscono. Per questo motivo è fondamentale che le Istituzioni e le amministrazioni locali si dedichino a politiche in grado di trasformare le città in ambienti della salute, coinvolgendo anche il pubblico nella ricerca e applicazione di strumenti per rendere l’ambiente urbano più sostenibile.

Al Forum saranno presenti istituzioni italiane, esponenti politici, rappresentanti del mondo accademico e associazioni di pazienti, al fine di analizzare le diverse iniziative volte ad affrontare la pandemia di diabete e obesità sotto diversi punti di vista: medico, urbanistico, logistico.

CONSULTA QUI IL PROGRAMMA

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...