15 Maggio 2018

Federico Gelli

Responsabile del rischio in sanità di Federsanità Anci

Federico Gelli è stato nominato responsabile del rischio in sanità di Federsanità Anci.  La nomina è stata conferita dalla Presidente Tiziana Frittelli  – direttore generale del Policlinico Tor Vergata di Roma – con l’obiettivo di valorizzare il lavoro svolto da Federsanità ANCI nel corso degli ultimi anni e dare attuazione ad iniziative di prevenzione in […]

Immagine articolo

Federico Gelli è stato nominato responsabile del rischio in sanità di Federsanità Anci. 

La nomina è stata conferita dalla Presidente Tiziana Frittelli  – direttore generale del Policlinico Tor Vergata di Roma – con l’obiettivo di valorizzare il lavoro svolto da Federsanità ANCI nel corso degli ultimi anni e dare attuazione ad iniziative di prevenzione in tutte le strutture sanitarie del territorio.

Gelli è stato relatore per la Camera dei Deputati della Legge 24/2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie”, approvata dal Parlamento in via definitiva il 28 febbraio 2017.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 10 aprile, sono 1.602.885 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 95.745 i decessi e 355.514 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA Bollettino del...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...