Stop Ingiustizie Bancarie 5 gennaio 2016

Informarsi e difendersi dagli abusi grazie al web. C’è lo sportello virtuale www.stopingiustiziebancarie.it

Il sito è tra i più attivi nel raccogliere denunce e segnalazioni: «Verifichiamo gratuitamente tassi usurari, anatocismo e pubblicità ingannevole e facciamo partire le azioni legali»
 

Immagine articolo

E se tutti i cittadini italiani sapessero con esattezza a quali condizioni una banca acconsente ad accendere un mutuo o a concedere un prestito? Quanto guadagnerebbero in realtà, in uno scenario del genere, gli istituti bancari? Dare una risposta precisa è impossibile.


Sta di fatto che negli ultimi mesi le sentenze di condanna da parte della magistratura nei confronti delle banche per anatocismo, tassi usurari e pubblicità ingannevole, sono aumentate. Questo grazie ad una maggior consapevolezza da parte dei correntisti, che hanno trovato nel web una fonte di informazioni sempre più autorevole e una valida protezione dagli abusi delle banche.

È in quest’ottica che nasce lo sportello virtuale www.stopingiustiziebancarie.it, gestito in partnership con l’ufficio legale di Consulcesi, realtà leader nella tutela dei camici bianchi in Italia e in Europa. Negli ultimi mesi, infatti, gli avvocati e consulenti del gruppo, specializzati nei ricorsi in difesa dei diritti degli operatori sanitari, hanno ricevuto un numero sempre maggiore di segnalazioni relative a presunte irregolarità commesse dagli istituti nella gestione di mutui e prestiti. Segnalazioni che hanno spinto la stessa Consulcesi a realizzare un sondaggio su un campione di 1484 operatori sanitari, da cui è emerso che sebbene l’86% di loro abbia acceso mutui e finanziamenti per la casa di proprietà o per lo studio professionale, pochissimi (il 28%) sanno che tre mutui su quattro possono essere irregolari.

Collegandosi al sito www.stopingiustiziebancarie.it si può leggere che è possibile, per chiunque ne faccia richiesta, contattare gli oltre mille avvocati e consulenti legali per ottenere uno «studio di fattibilità gratuito e non impegnativo sulla propria situazione». Nel caso in cui dovessero effettivamente emergere delle irregolarità, è possibile ricorrere per recuperare le somme ingiustamente pagate. E ricorrere conviene, visto che, stando a quanto dichiarato dal Ministero della Giustizia, nel caso di contenzioso si riesce a trovare un accordo con la banca entro 6/8 mesi nel 45,8% dei casi. In più, il team di legali di Stop Ingiustizie Bancarie è l’unico «a poter vantare – si legge sul sito – oltre 40 milioni di euro certificati ai suoi assistiti, dimostrando di essere il partner più affidabile per ottenere giustizia anche contro i colossi bancari nella lotta alle irregolarità per anatocismo, usura, pubblicità ingannevole e mutui fuorilegge». E con la clausola “zero rischi” il ricorrente o vince o non perde.

«Per i mutui e i finanziamenti stipulati dal 2003, in base alla delibera CICR n. 286, la pubblicità ingannevole è illegale, così come l’usura e la capitalizzazione degli interessi passivi, meglio nota come anatocismo. Si tratta nello specifico – spiegano i legali di Stop Ingiustizie Bancarie – di informazioni scorrette o incomplete tese a indurre in errore il cliente, pregiudicandone il comportamento economico. Oggi è possibile ottenere un rimborso commisurato a quanto indebitamente sottratto dalle banche. Per un’analisi completa e totalmente gratuita della documentazione, i nostri mille consulenti legali sono a disposizione al numero verde 800.088.278 e sul sito www.stopingiustiziebancarie.it».

Articoli correlati
Cibo, Regione Lazio: ok protocollo contro spreco alimentare
Lotta agli sprechi alimentari della Regione Lazio. La Giunta Zingaretti ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra la Regione e Federalimentari, Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus e Unione Nazionale Consumatori finalizzato alla realizzazione di attività che possano ottimizzare l’avvio alla donazione delle eccedenze alimentari con conseguente riduzione della quantità di rifiuti prodotti. La collaborazione tra i […]
“Un internet migliore inizia da te”: ragazzi, istituzioni e aziende protagonisti a Milano
 6 ragazzi su 10, tra i 12 e i 18 anni, dicono di aver vissuto un’esperienza spiacevole nello streaming live. Per questo motivo, in occasione della XV edizione internazionale della Giornata Mondiale della sicurezza digitale, istituita e promossa dalla Commissione Europea, SOS Il Telefono Azzurro organizza una due giorni di dibattito e confronto nelle città di Milano e […]
Legge di stabilità, Giovani Medici SIGM: «Grave attentato al futuro del SSN»
«Zero euro per contratti di formazione medica post lauream. Grave responsabilità del Governo. Totale assenza della Politica tutta e delle Istituzioni, sorde alle giuste richieste delle nuove generazioni di camici bianchi. Grave attentato al futuro del Servizio Sanitario Nazionale». Questo il pensiero e la delusione espressi dai Giovani Medici SIGM sulla Legge di Stabilità. «L’Associazione Italiana Giovani […]
Biotestamento, FNCO: «La legge sancisce finalmente diritto dei cittadini e tutela l’operatore sanitario»
Da oggi, grazie all’approvazione della legge n. 2801 sul Biotestamento, anche l’Italia avrà una norma che da una parte consente al cittadino di essere informato sia sul proprio stato di salute sia sulle conseguenze che derivano dalle cure o dal rifiuto di queste decidendo in ogni momento di non iniziarle o sospenderle e dall’altra parte […]
Ex specializzandi, lo Stato paga ancora. 62 milioni di euro di rimborsi, ma la prescrizione è alle porte
Fa "tappa” a Napoli il maxi rimborso di oltre 62 milioni di euro ai medici specialisti tra il 1978 ed il 2006. La violazione delle direttive Ue in materia (75/362/CEE, 75/363/CEE e 82/76/CEE) continua a produrre un conto salatissimo per lo Stato. L'ad Consulcesi, Andrea Tortorella: «Garantita tutela di respiro internazionale. Il diritto degli ex specializzandi è ormai riconosciuto da tutti i tribunali». In studio un emendamento alla legge di Stabilità per accelerare la soluzione transattiva già proposta dal Ddl 2400
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...