Speciale del 09 marzo 2018

Speciale #SconnessiDay

La dipendenza da Internet è una vera e propria patologia. Sono sempre più i giovani (e i meno giovani) che non riescono a staccarsi da tablet e cellulare. Sanità Informazione propone un approfondimento sul tema con il punto di vista di psichiatri, psicologi, ragazzi, il garante dell’infanzia ed anche un sessuologo…

Nomofobia, Martinelli (Gemelli): «Dipendenza da smartphone può diventare come gioco d’azzardo e shopping compulsivo»

Secondo uno studio il 59% delle persone controlla il cellulare oltre 200 volte al giorno. Lo psichiatra approva l’iniziativa dello Sconnessiday e ai giovani dice: «Positiva una pausa dalla connessione purché non sia vissuta come una violenza»

Cyberbullismo, Albano (Garante Infanzia): «È la nuova forma della violenza: bisogna insegnare ai ragazzi a ‘litigare bene’»

In occasione del Safer Internet Day, la Garante si è rivolta direttamente ai giovani: «Ai testimoni degli atti di bullismo e cyberbullismo dico: occorre schierarsi, non è possibile rimanere neutrali». Sul Blue Whale: «In Italia molti fenomeni di imitazione mediatica»

Nuove tecnologie e rischio nomofobia, Lucidi (Sapienza): «Necessario utilizzarle con competenza per non diventarne “preda”»

L’ateneo romano ha ospitato un incontro tra il cast di “Sconnessi”, i ricercatori e gli studenti per discutere del problema: «Ben vengano film come questo: ci aiutano a parlare ad una comunità più ampia di quella che riusciamo di solito a raggiungere»

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano