Eccellenze italiane: “IN-Intelligenza nutrizionale”, scienza e cucina in ospedale

Apripista del progetto l’ospedale Cristo Re di Roma che da pochi mesi ha trasformato i piatti destinati ai pazienti in “alta cucina” grazie allo chef stellato Niko Romito. Un progetto destinato ad estendersi in molte strutture

«Un bel progetto, che parte dalla salute e arriva alla nutrizione». Lo dichiara Emmanuel Miraglia, Presidente del Gruppo Giomi che ha partecipato insieme allo chef stellato Niko Romito e all’Università la Sapienza di Roma, a IN-Intelligenza Nutrizionale, iniziativa che prevede l’adozione di un nuovo protocollo nutrizionale destinato agli ospedali. Capofila della sperimentazione, l’ospedale Cristo Re di Roma, dove il menù rivolto ai pazienti è stato letteralmente rivoluzionato nell’ottica di un’alimentazione sana ma al contempo gradevole e gustosa.

«Riteniamo che questo progetto possa essere un valore aggiunto per il nostro gruppo – prosegue Miraglia – ma anche per tutti gli ospedali italiani. Portare un sistema nuovo nella distribuzione del vitto nelle corsie è veramente importante e significa una svolta nel mondo sanitario».

«Un grande tema – interviene Lorenzo Miraglia, Presidente Nazionale Aiop Giovani – costituito da varie figure chiave nell’ottica della nutrizione, da chirurghi dell’apparato digerente, ad anestesisti, biologi, caposala, da infermieri, perché ha l’ambizione di unire la scienza alla logistica e alla vita pratica di un ospedale perché solo così si può riuscire a coprire tutti i fabbisogni delle parti».

Nel progetto, è stato coinvolto anche uno chef di altissimo rango come Niko Romito, proprietario e chef del ristorante Reale Casadonna (ex convento del ‘500 nel Parco Nazionale d’Abruzzo). «Gusto e salute è un abbinamento facile da raggiungere. Noi abbiamo raggiunto questo obiettivo con un progetto fatto di studio, lavoro e ricerca» ha spiegato Romito.

«Un grandissimo cuoco – spiega Lorenzo Miraglia – che ha come mission nella vita il raggiungimento di un elevatissimo standard qualitativo per quel che riguarda i suoi cibi».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Nuovi LEA, assistenza psicologica diventa diritto. Lazzari (CNOP): «Svolta per professione e cittadini»

«Grazie ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, il supporto psicologico sarà garantito». Con Davide Lazzari, coordinatore della Task Force sui LEA, istituita dall’Ordine degli Psicologi, riper...
di Isabella Faggiano
Salute

Carenza medici, Anaao: «35mila specialisti via nei prossimi cinque anni». Biasci (FIMP): «Pediatri a rischio, servono risorse e strutture»

Studio rivela: dai cardiologi ai ginecologi, dieci specializzazioni a rischio estinzione. Palermo: «Aumentare le borse di studio o far accedere i giovani medici al Ssn dopo la laurea». Il Presidente...
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Lavoro

Medici in pensione, liquidato il primo cumulo e gli aumenti per inflazione. Ecco quanto crescono gli assegni

L’Enpam comunica che appena le autorità vigilanti daranno il via libera arriveranno gli adeguamenti scattati dal primo gennaio con tutti gli arretrati. Intanto arriva la liquidazione della prima pe...