Sanità internazionale 11 ottobre 2016

Niente borse di studio per gli specializzandi: medici sul piede di guerra… in Francia

Undici mesi di attesa e le borse di studio continuano a non arrivare. I giovani medici iscritti al Diploma di specializzazione (DES) in Francia potrebbero vedersi costretti ad interrompere la propria formazione. Sono tante le rimostranze nei confronti delle autorità politiche: “Contavamo su quelle borse per pagare le spese legate allo studio”, commentano gli specializzandi. […]

Undici mesi di attesa e le borse di studio continuano a non arrivare. I giovani medici iscritti al Diploma di specializzazione (DES) in Francia potrebbero vedersi costretti ad interrompere la propria formazione. Sono tante le rimostranze nei confronti delle autorità politiche: “Contavamo su quelle borse per pagare le spese legate allo studio”, commentano gli specializzandi.

Se le borse non dovessero essere finanziate quest’anno, ci sarà l’annullamento delle iscrizioni per molti medici iscritti al DES per mancato pagamento delle tasse. Ciò contrasta con la politica del governo che voleva dotare tutto il paese di un personale sanitario qualificato. Poiché il deficit di professionisti aumenta sempre di più, il ministero della Salute aveva deciso di elargire un numero maggiore di borse di studio: nel 2014 sono state date a tutti gli iscritti. È per questo che molti giovani medici avevano deciso di lasciare i loro precedenti contratti per iniziare la specializzazione.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...