Sanità internazionale 16 maggio 2016

Quando la formazione continua non è indipendente

____

L’allarme è stato lanciato in Francia, ma potrebbe interessare i medici di tutto il mondo. Una parte dei 10.000 medici degli ospedali di Parigi di Pubblica Assistenza (AP – HP), si trova in una “situazione pericolosa” di fronte al conflitto di interessi tra la professione medica e l’industria farmaceutica, secondo una ricerca condotta dall’ente stesso. Per evitare che i professionisti siano collocati, “volenti o nolenti”, in tali situazioni, è necessario cambiare questa prassi. Le attività nel mirino sarebbero l’informazione farmaceutica, le conferenze, i fondi per gli studi clinici. Il rapporto denuncia i comportamenti che, in particolare, sarebbero un ostacolo alla missione principale dell’attività ospedaliera: “Contribuire al progresso della medicina, alla sua diffusione e alla sua fruibilità su larga scala”. “Un centro ospedaliero universitario (CHU) ha una triplice missione: la cura, l’insegnamento e la ricerca”, possiamo ancora leggere. Ognuno di essi è un potenziale bersaglio per i conflitti di interesse. Le proposte della relazione sottolineano tre punti generali. L’accumulo di attività deve essere più strettamente regolamentato. La relazione afferma che l’impegno di tempo, la compensazione e la natura dei servizi forniti devono essere compatibili con l’esercizio ospedale e gli interessi della AP – HP. In particolare, queste attività esterne devono ricevere il permesso dall’università, che ne definirà la natura.

Articoli correlati
80 voglia di crescere, il convegno nazionale Enpam
L’ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri i ha organizzato un convegno nazionale in occasione degli 80 anni dalla sua  fondazione presso il Palazzo  Santa Chiara a Roma. Ad aprire i lavori del convegno nazionale Enpam il Presidente Alberto Oliveti; sono intervenuti, tra gli altri,  Micaela Gelera, attuario e Giampiero Malagnino, Vicepresidente vicario […]
Cosa succede se il Servizio Sanitario Nazionale non accetta pazienti fumatori o obesi
I pazienti inglesi, fumatori o obesi, potranno essere sottoposti ad interventi non urgenti solo se non fumano da almeno otto settimane o perdono peso. Il provvedimento è stato adottato dalla Clinical Commissioning Group (CCG, paragonabile alle nostre Asl) della Contea inglese dello Hertfordshire. Negli ultimi anni, in molte regioni d’Inghilterra i pazienti che dimostrano di non preoccuparsi […]
Contratto, Cozza (Cgil): «Aumenti oltre gli 85 euro, riposo e basta con il Far West delle assunzioni»
Aumenti salariali, turni di lavoro, nuove assunzioni e coperture assicurative: sono questi gli argomenti principali che secondo Massimo Cozza, segretario nazionale della Cgil medici, dovranno essere affrontati in autunno dal tavolo negoziale che, dopo otto anni di attesa, dovrà trovare un accordo sul rinnovo del contratto dei camici bianchi
Rapporto operatori sanitari-pazienti. Renzo, Presidente CAO: «Centrale la figura dei giornalisti»
Il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri della FNOMCeO ai nostri microfoni: «Solo con una corretta informazione i cittadini possono scegliere dove farsi curare e venire a conoscenza di situazioni da denuncia»
Consiglio Nazionale FNOMCeO, Chersevani: «Comunicazione importante, migliorare rapporto medico e paziente»
Per la prima volta nella storia della FNOMCeO, la città di Siena è stata la culla che ha ospitatola la sede del Consiglio Nazionale, massimo organo esponenziale della Professione medica
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...