Sanità internazionale 16 maggio 2016

Quando la formazione continua non è indipendente

____

L’allarme è stato lanciato in Francia, ma potrebbe interessare i medici di tutto il mondo. Una parte dei 10.000 medici degli ospedali di Parigi di Pubblica Assistenza (AP – HP), si trova in una “situazione pericolosa” di fronte al conflitto di interessi tra la professione medica e l’industria farmaceutica, secondo una ricerca condotta dall’ente stesso. Per evitare che i professionisti siano collocati, “volenti o nolenti”, in tali situazioni, è necessario cambiare questa prassi. Le attività nel mirino sarebbero l’informazione farmaceutica, le conferenze, i fondi per gli studi clinici. Il rapporto denuncia i comportamenti che, in particolare, sarebbero un ostacolo alla missione principale dell’attività ospedaliera: “Contribuire al progresso della medicina, alla sua diffusione e alla sua fruibilità su larga scala”. “Un centro ospedaliero universitario (CHU) ha una triplice missione: la cura, l’insegnamento e la ricerca”, possiamo ancora leggere. Ognuno di essi è un potenziale bersaglio per i conflitti di interesse. Le proposte della relazione sottolineano tre punti generali. L’accumulo di attività deve essere più strettamente regolamentato. La relazione afferma che l’impegno di tempo, la compensazione e la natura dei servizi forniti devono essere compatibili con l’esercizio ospedale e gli interessi della AP – HP. In particolare, queste attività esterne devono ricevere il permesso dall’università, che ne definirà la natura.

Articoli correlati
In Francia è caccia ai camici bianchi italiani. La parola a un giovane medico italiano Oltralpe…
L’Europa del nord corteggia i medici italiani. Francesco Macrì Gerasoli, calabrese di Siderno, Responsabile Radiologia dell’Ospedale di Nîmes: «La nostra preparazione teorica non ha confronto, dovremmo incrementare la pratica che in Italia è carente»
Braccialetti Rossi spiega rapporto medico-paziente. Tidona (dottor Alfredi): «Finzione che diventa realtà…»
L’attore Andrea Tidona ci racconta la sua esperienza sul set: «Ho capito quanto il ruolo del medico sia fondamentale non solo dal punto di vista scientifico ma anche umano. La serie tv getta luce sui malati di cancro e sensibilizza l’opinione pubblica»
Trattamento di fine servizio: quale normativa applicare?
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 24673 del 2 dicembre 2016 ha nuovamente affermato che solo per i lavoratori assunti a partire dal 10 gennaio 1996 è previsto che i trattamenti di fine servizio siano regolati secondo le disposizioni del codice civile, con conseguente superamento della struttura previdenziale dei trattamenti contemplati dalla disciplina […]
L’ammontare dei compensi percepiti dal medico è rilevante per il calcolo Irap?
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 20610 del 12 ottobre 2016 ha affermato che ai fini del presupposto impositivo Irap è irrilevante l’ammontare dei compensi percepiti dal medico, e che, avuto riguardo all’entità dei beni strumentali, la disponibilità da parte di un professionista di beni strumentali anche di un certo rilievo economico non […]
Telemedicina in Francia, l’FHF: «Pratica in espansione, ma servono finanziamenti»
Diagnosi più precise prima del ricovero e assistenza migliore una volta che il paziente è tornato a casa. La telemedicina fa questo ed altro. È per questo che in Francia, dopo essere già stata sperimentata sotto varie forme, prende sempre più piede. A qualche giorno dalla presentazione (prevista per il 23 settembre) del progetto di […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Ecm

RITARDO ECM, scatta l’accertamento del Ministero: 3500 medici cancellati

Documento esclusivo di Sanità Informazione sui medici competenti: ecco la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute a tutti gli OMCeO di Italia. «Va accertato il conseguimento dei crediti E...