Sanità internazionale 8 marzo 2016

International healthcare

Being a doctor: is this a job for women?
 

Nowadays medical degrees, in Italy as in other Countries, are mostly carried out by women. As a matter of fact, in Europe, more than half of white coats under 35 years are women. According to a study in thirty Countries by the Organization for Economic Cooperation and Development, women under 35 represent 58% of doctors in the UK, 60% in France and almost 63% in Spain. Italy holds the record, with a percentage higher than 65%. In the UK, female doctors have recently become the majority accounting for 51%, whereas in France they account for 41%. The researchers of CNRS (Centre national de la recherche scientifique) set the overtaking in 2022, when it is estimated that the figure will increase to 60%, on the basis of the enrollments at the faculty of Medicine.
Healthcare landscape is obviously changing. But often the higher career levels are still a men’s prerogative. Reasons cannot be found in the professional field but rather on the social level that still considers women as the family central figures and therefore they are often forced to sacrifice career in order to pursue the children’s wellness and education. According to SIC (Italian Society of Surgery), a surgeon – or an intern – out of two is a woman, but only 1% of them performs an important role in the NHS.
In Great Britain, the problem of the work plan, linked to a great demand by women for part-time shifts, already caused a great debate, with controversies and sexism accusations: as a matter of fact, doctors started the #LikeALadyDoc hashtag in response to an article in the Sunday Times claiming that the rising number of female doctors is causing problems in the NHS. The article, by Sunday Times columnist Dominic Lawson, refers to the “the feminization of medicine” and its impact on the NHS.

Articoli correlati
Divorzio Brexit e trasloco Ema: «Ecco cosa succederà ai medici italiani in UK». L’intervista a un medico italiano a Londra
«Il National Health Service è già fiaccato dal taglio degli investimenti voluti dal precedente Primo Ministro David Cameron. La Brexit è il colpo di grazia per tutti i professionisti sanitari italiani in Gran Bretagna... speriamo che gli accordi mitighino la forza di questo tsunami» così Luca Molinari, pediatra italiano che da 15 anni lavora a Londra
Cosa succede se il Servizio Sanitario Nazionale non accetta pazienti fumatori o obesi
I pazienti inglesi, fumatori o obesi, potranno essere sottoposti ad interventi non urgenti solo se non fumano da almeno otto settimane o perdono peso. Il provvedimento è stato adottato dalla Clinical Commissioning Group (CCG, paragonabile alle nostre Asl) della Contea inglese dello Hertfordshire. Negli ultimi anni, in molte regioni d’Inghilterra i pazienti che dimostrano di non preoccuparsi […]
I medici di base inglesi chiedono l’introduzione dell’intramoenia
I medici di famiglia inglesi minacciano di allontanarsi dal servizio sanitario nazionale e di istituire un modello alternativo privato. I fondi del National Health Service (NHS) non sono più sufficienti per far fronte alle richieste dei pazienti: per continuare a garantire determinate prestazioni, i medici vorrebbero quindi farle pagare ai pazienti stessi. La Conferenza dei […]
Healthcare Summit Sole 24 Ore, a Roma il punto di riferimento per settore sanitario, farmaceutico e istituzioni
Tra i temi affrontati, i nuovi modelli di business in ambito sanitario nell'ottica di un partenariato tra pubblico e privato, i tetti di spesa per la sanità previsti dalla Manovra 2018 nonché i suoi effetti sui nuovi Lea e il digitale e la rivoluzione dei cosiddetti 'ospedali 4.0'
Ritorna la campagna Lilt sul tumore al seno: Aosta si illumina di rosa
Parte la  25° edizione di “Lilt for women – campagna Nastro Rosa“, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute che mira a diffondere la cultura della prevenzione per sconfiggere il tumore al seno. La campagna di quest’anno, di cui è testimonial Ilary Blasi, lancia un messaggio chiaro e diretto attraverso l’hashtag #Mettiloko. […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...