Sanità internazionale 9 settembre 2015

Ceux roulements sans frontières

sommario

Bureaucratie, roulements massacrants et revenus insuffisants. Celles-ci sont les principales causes de stress au travail des médecins. La maigre consolation est que ces infirmités semblent être presque  universelles.  En effet, la dernière révélation arrive des États-Unis : c’est le rapport sur les styles de vie des médecins Américains publié sur Medscape (http://www.medscape.com/features/slideshow/lifestyle/2015/public/overview). Selon ce rapport, les médecins les plus sujets à l’ainsi nommé “burnout“ sont respectivement les blouses blanches des unités de soins intensifs, des urgences et les médecins de famille, alors que les plus “détendus“ sont les dermatologues et les psychiatres.  C’est intéressant remarquer le donnée du rapport selon laquelle 36% des médecins stressés des États-Unis vont en vacances pendant non plus de 14 jours par an, tandis que 5% ont été forcés à ne pas s’absenter pendant 12 mois. Et en France? Il n’y a pas de grande différence: selon une étude publiée sur Santé Médecin (http://sante-medecine.commentcamarche.net/contents/998-burn-out-symptomes)  les causes de stress les plus mentionnées par les médecins sont les charges administratives et l’augmentation des contraintes contractuelles.

Articoli correlati
Aggressioni, Ilde Coiro (S. Giovanni): «Il panico può diventare violenza. Serve rete comunicazione tra medico-paziente e accompagnatore»
Un triangolo in cui l’informazione giunga a tutti e tre i vertici. Questa è la priorità per la Direttrice dell’Ospedale capitolino che aggiunge: «Quando un parente arriva al Pronto Soccorso deve conoscere lo stato di salute del malato, altrimenti la paura prende il sopravvento»
Aggressioni, la reazione al post trauma è la sindrome di burnout. Langone (psicologa): «Bisogna curare i luoghi di cura»
«Occorrono presidi psicologici e soprattutto un ambiente più sicuro per poter lavorare in serenità» così la Presidente dell'Ordine degli Psicologi della Basilicata
«Sono un medico e non provo emozioni». Ecco cos’è il burnout
«È tardi. Arriva la mia ultima paziente. Dai suoi esami emergono cattive notizie. Il tumore è cresciuto. So come comportarmi in questi casi. Parlo piano, utilizzo le parole “giuste”. Lei crolla, gli occhi le si riempiono di lacrime. Arriva l’infermiere specializzata, le prende la mano. In questo vortice di emozioni, io non provo niente. Non […]
Italia sempre più anziana: aumentano Alzheimer, Parkinson e sclerosi multipla. I risultati del 18° Congresso Nazionale della SIRN
La popolazione italiana ha una elevata longevità: la speranza di vita alla nascita è di 80,3 anni per gli uomini e 84,9 per le donne, superiore alla media europea, che è di 77,9 e 83,3. In Italia si registra anche la percentuale più alta di popolazione anziana, ovvero gli over 65: il 21,7% della popolazione […]
Autismo, Bambino Gesù: “Troppi paesi senza diagnosi e trattamenti”
In troppe aree del mondo, soprattutto nei Paesi a basso o medio reddito, l’autismo è ancora poco conosciuto ed è precluso l’accesso a diagnosi e trattamenti. La stessa ricerca scientifica è condotta in pochi Paesi, tutti ad alto reddito. Per reagire a questo squilibrio, segnalato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, nasce all’Ospedale Bambino Gesù, un network […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d’attesa e intramoenia

Il medico, nato a Catania il 30 maggio di 43 anni fa, è stata indicata per il dicastero della Salute del Governo Conte. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici, t...
Politica

Corruzione in sanità, Sileri (M5S): «Toglie risorse a pazienti, combatterla sarà priorità del governo Conte»

«La lotta alla corruzione fa parte del contratto di governo. Io come medico vivo la corruzione in sanità che mangia gran parte del fabbisogno destinato ad i pazienti» così il chirurgo e senatore d...
Salute

Leucemia infantile, tra le cause anche la mancata esposizione ai microbi. La ricerca pubblicata su Nature

Il Professor Greaves, autore dello studio: «L’incidenza della leucemia linfoblastica acuta infantile è maggiore nei Paesi sviluppati, non a causa di onde elettromagnetiche o agenti chimici, ma deg...