Salute 9 dicembre 2014

Vaccini, anche l’Ue assolve il Fluad

I decessi da imputare a cause pregresse. Ricciardi (Iss): “Vaccinazioni sicure e raccomandate agli anziani”

Immagine articolo

Nel corso di due secoli hanno salvato milioni di vite e debellato malattie mortali o invalidanti. Negli ultimi decenni, grazie ad un costante miglioramento del rapporto rischio – beneficio e riduzione degli effetti collaterali, prevengono patologie di per sé curabili ma potenzialmente pericolose per alcune categorie di soggetti, come le malattie esantematiche nei bambini o la semplice influenza stagionale per gli anziani.

Eppure, ai vaccini viene talvolta imputato di causare mali peggiori di quelli che eradicano. Lo dimostra ciò che sta succedendo in queste settimane, con la bufera che si è abbattuta sul gruppo Novartis, a causa delle 20 morti sospette di pazienti sottoposti al trattamento antinfluenzale con vaccino Fluad, prodotto dall’azienda. Inoltre, la procura di Torino ha deciso di aprire un’inchiesta sull’Agrippal, altro vaccino antinfluenzale della Novartis, dopo un caso di reazione avversa ma non fatale. I primi lotti di Fluad incriminati sono stati bloccati dall’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), ed esaminati dall’ Istituto superiore della sanità.

Dai primi risultati non è stato riscontrato alcun segno di tossicità o di contaminazione, sebbene il responso definitivo non arriverà prima di una settimana. E la smentita arriva anche dall’Agenzia Ue del farmaco, per la quale non esiste alcun legame tra le morti e il Fluad. In attesa dei dati completi, il ministro Lorenzin ha presieduto a Bruxelles il Consiglio dei ministri della salute dell’Unione Europea dedicato alle politiche sanitarie dell’Ue, durante il quale ha evidenziato la necessità di una strategia comunitaria anche sul tema dei vaccini. In merito alle analisi in corso, il ministro ha sottolineato che “vale sempre il principio di precauzione per cui andremo avanti con la coltura batteriologica che impiegherà alcuni giorni”. E aggiunge: “non c’è ragione di avere panico”. Resta infatti il problema di quanti, nonostante le rassicurazioni, stanno tendendo a rimandare la vaccinazione. Un fenomeno che secondo Luca Pani, direttore dell’Aifa, è in gran parte dovuto all’eco mediatica, considerando l’assoluta mancanza di una correlazione diretta tra eventi fatali e vaccinazioni: la gran parte dei decessi in questione, infatti, è avvenuta per infarti, e ”la relazione tra vaccinazione e infarto non è provata”.

Dal ministro della Salute e dalle altre autorità sanitarie arriva quindi all’unisono l’invito a proseguire la campagna vaccinale, soprattutto per le categorie più a rischio come gli anziani. “La sicurezza dei vaccini è stata chiarita da parte nostra attraverso analisi ben documentate – dichiara Walter Ricciardi, Commissario dell’Istituto superiore di sanità – e dobbiamo, ora che non è ancora arrivato il freddo, convincere gli anziani a vaccinarsi per evitare gravi complicanze”. Complicanze che causano, ogni anno, circa 8.000 decessi in Italia, in particolare tra gli over-65.

Articoli correlati
Medici e genitori anti-vax: come comportarsi di fronte agli ‘scettici’? Lo spiega il virologo Roberto Burioni
«Un medico che sconsiglia i vaccini è come un poliziotto della stradale che incoraggia il cittadino a guidare ubriaco» lo dichiara il virologo divenuto una ‘star’ del web per la sua battaglia pro-vax
Vaccini, Maio (Fimmg): «Aumenta richiesta d’informazione per pazienti e formazione per medici»
Il Segretario Nazionale Continuità Assistenziale FIMMG spiega ai nostri microfoni le nuove esigenze della popolazione e degli operatori sanitari con Legge sull’obbligo vaccinale: «In cinque città con Comunità Sant’Egidio vaccineremo gratuitamente gli “invisibili”…»
Novità sul contratto e nuovo ruolo della Medicina Generale: tutto questo al 74° Congresso Nazionale Fimmg-Metis
Rinnovo della Convenzione, meritocrazia e valorizzazione e soprattutto il ruolo della medicina generale nel sistema. Tutto questo al centro dei dibattiti protagonisti nel 74esimo Congresso nazionale Fimmg-Metis
Catania, allarme morbillo: quattro decessi da inizio anno
Ancora una morte causata dal virus del morbillo in Sicilia. Si tratta di un uomo di 42 anni di Catania, non vaccinato ed immunodepresso. La morte è avvenuta nel reparto Malattie infettive dell’Ospedale Ferrarrotto di Catania, nella settimana 18-24 settembre ed è stato notificato il 20 settembre dalla Azienda sanitaria provinciale (Asp). Sarebbero le mancate vaccinazioni […]
Obbligo vaccini: iniziano le scuole e partono le verifiche. Ecco tutte le novità per rimanere sempre aggiornati
Sono otto milioni gli studenti che tornano tra i banchi: all'avvio dell'anno scolastico scattano anche i controlli vaccini. Ecco il vademecum per genitori e figli per non incorrere in sanzioni
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

Enpam: «Pronti da subito a pagare pensioni in cumulo. Ora il problema sono i tempi»

Prime reazioni alla pubblicazione della circolare Inps che dà operatività al cumulo contributivo gratuito. «Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate» precisa la Fondazione