Salute 10 aprile 2017

Ticket, Saitta (Conf. Regioni): «Ripensarne il significato, proposte entro l’estate»

Il Ministro della Salute insieme alla Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, guidata dal coordinatore Antonio Saitta, riaprono il Tavolo per la revisione del sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria. Il primo incontro effettivo è previsto per il 19 aprile

«Con il Ministro ci siamo dati una scadenza: istituiremo, immediatamente dopo Pasqua, un gruppo di lavoro dove ci siano rappresentanti del Ministero della Salute, del Ministero dell’Economia, delle Regioni, di Agenas e anche dei tecnici per affrontare il tema dei ticket». Così il Coordinatore degli Assessori Regionali alla Sanità, Antonio Saitta, al termine del primo incontro a Roma tra il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e le Regioni per discutere sulla revisione del sistema dei ticket sanitari.

L’incontro si e’ svolto presso il Dicastero di via Lungotevere Ripa 1. «Abbiamo concordato di dare attuazione al Patto della salute – ha proseguito Saitta – che era stato firmato nel luglio 2014, in particolare ad un articolo dove il governo e le Regioni si erano assunti l’impegno di rivedere il sistema della compartecipazione per evitare in modo particolare che il sistema dei ticket costituisse una soglia e un vincolo per fruire dei servizi».

Il tema dei ticket sanitari è affrontato in maniera diversa da Regione a Regione, per questo secondo Saitta «è chiaro che abbiamo come obiettivo di omogeneizzarlo e capire quali sono gli effetti. Bisogna ritornare a capire qual è il significato del ticket – ha sottolineato – per capire se è un problema di compartecipazione della spesa, di ridurre l’inappropriatezza dell’uso dei farmaci, di tenere conto, come è giusto, di quelli che hanno più bisogno. Quindi inizia un lavoro e l’impegno è quello, entro l’estate, di avere una serie di proposte per poter decidere».

Articoli correlati
Ischia, per operarsi di cataratta non serve più prendere il traghetto
Sono finiti i disagi per gli ischitani che devono sottoporsi ad interventi di cataratta. Grazie alla nuova attività di microchirurgia oculare guidata dal dottor Mario Sbordone, sarà possibile effettuare gli interventi direttamente all’Ospedale Rizzoli di Ischia. Finora, al contrario, i pazienti erano costretti a spostarsi e a sbarcare sulla terraferma.
Modena, si opera di cataratta a 103 anni
Miglioramento visivo immediato e nessuna complicanza: è questo il risultato dell’intervento di cataratta effettuato dall’equipe di Oculistica del Policlinico di Modena, diretta dal professor Gian Maria Cavallini, su una signora di ben 103 anni. Il professor Gian Maria Cavallini sostiene che«un tempo pazienti di questa età venivano operati più raramente in quanto meno numerosi e arrivavano […]
Neovision, al via il ciclo d’incontri “Vediamoci”
È previsto per mercoledì 9 maggio, in viale Restelli 1 a Milano, il primo dei quattro appuntamenti del ciclo d’incontri di formazione e sensibilizzazione “Vediamoci”, promosso da Neovision cliniche oculistiche. L’obiettivo è  fare chiarezza sulla miopia, un problema purtroppo molto diffuso tra la popolazione italiana. Completamente gratuiti, gli eventi della durata di un’ora, saranno ospitati nel […]
Milano, Ospedale San Paolo: intervento di retina artificiale e dimissione in 24h
La retinite pigmentosa è una malattia degenerativa su base genetica, estremamente invalidante e che porta generalmente alla cecità. La maggior parte dei pazienti raggiunge il grado di cecità legale attorno all’età di 40 anni. A due anni dal primo intervento effettuato per curare una grave forma di retinite pigmentosa, all’Ospedale San Paolo (ASST Santi Paolo e […]
SIFI apre nuova filiale in Francia e partecipa al Congresso SFO
SIFI, azienda italiana leader nello sviluppo di soluzioni per le patologie oculari, è lieta di comunicare l’apertura di SIFI France SAS, nuova filiale francese, situata a Rueil Malmaison (Parigi). Annuncia inoltre che per la prima volta parteciperà ad un Congresso di Oftalmologia francese, SFO 2018, che si svolge dal 5 all’8 maggio, al Palais des […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d’attesa e intramoenia

Il medico, nato a Catania il 30 maggio di 43 anni fa, è stata indicata per il dicastero della Salute del Governo Conte. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici, t...
Politica

Corruzione in sanità, Sileri (M5S): «Toglie risorse a pazienti, combatterla sarà priorità del governo Conte»

«La lotta alla corruzione fa parte del contratto di governo. Io come medico vivo la corruzione in sanità che mangia gran parte del fabbisogno destinato ad i pazienti» così il chirurgo e senatore d...
Salute

Leucemia infantile, tra le cause anche la mancata esposizione ai microbi. La ricerca pubblicata su Nature

Il Professor Greaves, autore dello studio: «L’incidenza della leucemia linfoblastica acuta infantile è maggiore nei Paesi sviluppati, non a causa di onde elettromagnetiche o agenti chimici, ma deg...