Salute 24 marzo 2014

Telemedicina, Italia sempre più all’avanguardia 

L’ultima frontiera dell’innovazione è il tablet salvavita

Immagine articolo

A prima vista sembra un semplicissimo tablet. In realtà, quello che ha messo a punto una start up dell’Università di Ingegneria del Politecnico di Torino, la Biotechware, è uno strumento destinato a cambiare il modo di effettuare e gestire le analisi mediche, con importantissimi risvolti in favore dell’accuratezza e della velocità della trasmissione delle informazioni.

CardioPad Pro è un dispositivo per la registrazione di elettrocardiogrammi, programmato e realizzato secondo le più moderne tecnologie e dotato di una piattaforma Cloud che permette di memorizzare ed elaborare tutte le informazioni relative ai pazienti che lo utilizzano. Una volta effettuata l’analisi, l’ECG viene inviato al servizio di refertazione Biotechware che, grazie al lavoro di una squadra di cardiologi altamente qualificati, fornisce l’esito in pochi minuti. Lo strumento è portatile e, per questo motivo, potrà essere utilizzato ovunque: in farmacia, in parafarmacia, ma anche nei centri di medicina sportiva e negli ospedali.

Non si tratta soltanto di uno strumento che renderà più facile il lavoro al professionista sanitario e più rapida l’analisi stessa: l’apparecchio potrà essere utilizzato anche in tutti quei casi in cui il paziente che necessita di analisi non può fisicamente spostarsi. Anche in questo caso, dunque, si abbatteranno sia i tempi che i costi per gli spostamenti.

L’utilizzo più importante, però, è quello che ne potranno fare medici e infermieri che lavorano in situazioni di emergenza. Questa possibilità è in realtà ancora in fase di studio ma, fra non molto tempo, il dispositivo potrà essere montato all’interno delle ambulanze. In questo modo lo strumento raccoglierà le informazioni del paziente affetto da disturbi al cuore nel corso del tragitto e le trasmetterà ai medici dell’ospedale a cui si è diretti: questi ultimi, presa visione delle condizioni in cui versa il soggetto, potranno quindi predisporre tutto il necessario al fine di accoglierlo nel migliore dei modi e in tempi sempre più rapidi.

Articoli correlati
Premio “Innova S@lute2017”: prorogata al 10 agosto la scadenza
A seguito delle numerose richieste, è stata prorogata al 10 agosto la scadenza per partecipare al “Premio Innova S@lute2017”, l’iniziativa di FPA promossa con il supporto incondizionato di Teva Italia all’interno del Forum dell’innovazione per la salute e finalizzata a raccogliere i migliori progetti in grado di dare risposte concrete a crescenti bisogni di salute. […]
Innovazione in salute, se ne parla a ‘Futuro Anteriore’, l’evento Roche dedicato alla ricerca
L’innovazione a tutto tondo è stata il tema dell’incontro “Futuro Anteriore” organizzato a Roma nei giorni scorsi da Roche. Rappresentanti delle istituzioni, del settore della salute, della ricerca e della cultura hanno cercato di definire cosa sia l’innovazione e di prevedere le sfide che ci attendono per il futuro. «E’ necessario riflettere sulle sfide presenti […]
Scaccabarozzi (Farmindustria): «Medicine innovative e App, binomio vincente per la rivoluzione farmaceutica»
I nuovi scenari del settore farmaceutico illustrati dal presidente di Farmindustria: «Il progresso garantisce longevità: ogni tre mesi ne guadagniamo uno in più di vita»
Forum Risk Management: «Innovazione e sostenibilità per sanità del futuro»
Il Forum organizzato a Firenze getta luce sulle novità e sulle necessità del comparto sanitario. Ricciardi (ISS): «Dobbiamo lavorare tutti insieme per un sistema sanitario sano che dia risposte concrete»
Come sarà l’ospedale del futuro? «App e Big Data protagonisti», parlano IBM e Apple
Il futuro della sanità è digitale, a testimoniarlo i progetti all’avanguardia del Policlinico Abano Terme e dell’ospedale Vannini di Roma. Nezha (IBM-Apple): «App tecnologiche che agevolano il lavoro dei medici e degli infermieri». Rizzetti (Vannini): «Con tablet e smartphone per i medici meno possibilità d’errore»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ESCLUSIVA ǀ Scuole di specializzazione in medicina: «Ecco il perché delle bocciature»

Intervista a Roberto Vettor, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Formazione Medica Specialistica
Lavoro

ESCLUSIVA | Oliveti, Enpam: la grande sfida della Sanità italiana, diventare motore di sviluppo e ripresa

Cumulo contributivo, c’è la copertura finanziaria. Ma attendiamo esplicazione del Governo. Numero chiuso, università, sviluppo e ripresa, cure territoriali, welfare e patto generazionale: tutto q...
Formazione

Test medicina: proteste davanti atenei. Ben 124 i posti in meno rispetto al 2016, arriva interrogazione parlamentare

Anche quest’anno al via i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso. Ad aprire le danze Medicina e odontoiatria con 67mila domande d’iscrizione e 124 posti in meno rispetto al 2016. Intant...