Salute 31 agosto 2017

Stress da rientro? Ecco cosa fare per sconfiggerlo

«Un’alimentazione studiata e attenzione a recuperare le sane abitudini» la Dottoressa Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista fornisce utili consigli per sconfiggere lo stress da rientro e ricominciare a carburare al meglio dopo le ferie

Immagine articolo

Arrivederci vacanze estive! Si ricomincia con l’implacabile routine quotidiana e ben presto spiagge assolate e paesaggi incontaminati saranno solo un lontano ricordo. Ma il rientro preoccupa un italiano su 5 già prima delle vacanze, secondo uno studio online di In a Bottle: ansie sul lavoro, ritorno alla ruotine e colleghi sono gli aspetti più temuti. Insomma, in molti casi si torna dalle vacanze più stressati di prima. Come mai? «Lo stress – spiega Giandomenico Bagatin, psicoterapeuta – è dovuto a frustrazione. Le vacanze possono essere piacevoli ma se si torna a una vita insoddisfacente, si rischia di essere più stressati di prima». Cosa si può fare quindi per sconfiggere lo stress da rientro dalle ferie? Come riportato, tra gli altri, da Ansa, Libero , Huffington Post e l’Eco di Bergamo, succo di limone, obiettivi da raggiungere, respiri profondi, positività e momenti dedicati a se stessi sono solo alcuni dei consigli fai-da-te della dottoressa Missori, endocrinologa e nutrizionista. In collaborazione con il provider ECM Sanità in-Formazione e Consulcesi Club, la dottoressa spiega i 9 trucchi per tornare a lavoro sconfiggendo lo stress da rientro.

1 – Utilizza acqua fredda sui polsi e poi sul viso. I brividi risvegliano immediatamente e sono un vero toccasana quando si è assonnati.

2 – Bevi un bicchiere d’acqua con succo di limone appena sveglio. Il succo di limone è acido, ma aiuta ad alcalinizzare il corpo donando una sferzata d’energia.

3 – Muoviti: un corpo in movimento tende a rimanere tale mentre un corpo a riposo tende a rimanere a riposo. La mattina fai un paio di minuti di yoga o di saltelli, anche con i bambini, che si divertiranno tantissimo e si prepareranno prima, piuttosto che essere chiamati e richiamati dai genitori con un timbro di voce irritato.

4 – Inizia la giornata immaginando il risultato finale che vuoi raggiungere, e magari scrivilo. Se hai bambini in età scolastica chiedi loro quale gioco vorrebbero fare al rientro affinché sappiano che li aspetta anche qualcosa di divertente.

5 – Non utilizzare mai il telefono in bagno, risparmierai almeno 30 minuti. I tuoi amici, contatti, colleghi, possono aspettare qualche minuto e puoi goderti un po’ di privacy senza perdere la cognizione del tempo per poi dover correre all’impazzata per riuscire a fare tutto.

6 – Imposta la colazione e il pranzo la sera prima, sia per te sia per i bambini; prepara già la tavola per la colazione, scegli i frullati e prepara gli ingredienti secchi nel frullatore la sera prima e aggiungi il liquido poco prima della colazione. In 30 secondi sarà tutto pronto. Quando prepari la cena, lascia da parte del cibo per il pranzo del giorno dopo e disponilo in appositi contenitori in frigorifero, metti un post-it sulla porta di casa con su scritto ‘pranzo in frigo’, e mettilo in borsa prima di uscire.

7 – La sera metti gli snack direttamente nella borsa, così come negli zaini dei bambini; se sono abbastanza grandi e autonomi puoi affidare loro questo piccolo compito.

8 – Inizia la giornata con un ‘grazie’ e un ‘buongiorno’, questo predisporrà la tua mente alla soluzione dei problemi e non allo scoraggiamento.

9 – Non dimenticare di respirare. Quando ci si alza molto presto e si hanno i minuti contati, si respira in modo superficiale e velocemente. Questo aumenta lo stato di ansia e preoccupazione. Prenditi un minuto per focalizzare l’attenzione sul respiro, inspira profondamente gonfiando bene il torace ed espira via tutta l’aria, preferibilmente davanti a una finestra aperta.

Articoli correlati
Monza, tornano i Tè della Salute al CamLei
Tutelare la salute della donna e svelare i segreti del suo benessere. Per questo, tornano i Tè Della Salute organizzati all’interno della sede CAMLei di Via Martiri delle Foibe a Monza, il primo centro medico dedicato interamente alla salute femminile. Gli incontri ” in rosa” si svolgeranno a partire dal 21 febbraio con cadenza mensile. Al primo, il cui titolo […]
Napoli, in Campania si vive quattro anni in meno rispetto a Firenze
Il luogo di nascita e di residenza ed il livello d’istruzione influenzano la nostra aspettativa di vita. Secondo il rapporto dell’Osservatorio Nazionale della Salute nelle Regioni Italiane, con sede a Roma presso l’Università Cattolica, la speranza di vita è più bassa per le persone che nascono al Sud, in particolare in Campania, o che non riescono a […]
Lecco, infermiera sviene per troppo lavoro. A Merate un’altra aggressione
Stress da lavoro e ancora aggressioni per i camici bianchi. Le notizie degli ultimi giorni parlano di un’infermiera dell’ospedale di Merate aggredita dai parenti dei pazienti in fila al pronto soccorso e di un’operatrice socio sanitaria del’ospedale di Lecco svenuta nei giorni scorsi al culmine di un turno estenuante di lavoro. I motivi? Non pochi. […]
Roma, torna il «Roma best practices award», il premio per le buone pratiche in città
Il primo passo è invitare alla Buone Pratiche, facendo emergere le migliori idee, i progetti, le proposte e soprattutto le soluzioni più innovative e produttive per Roma. Il secondo è metterle in rete e unire le forze tra associazioni, scuole, aziende, comunità, istituzioni o singoli cittadini: dall’istruzione all’ambiente, dalla salute al benessere, dalla cultura allo […]
La depressione ha origine nell’infanzia: la ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia
Una ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia dimostra il legame tra geni ed eventi traumatici dell’età evolutiva nel successivo sviluppo della depressione. Annamaria Cattaneo, ricercatrice dell’Istituto, ha pubblicato su Molecular Psychiatry un articolo intitolato “FoxO1, A2M e TGFB1: tre nuovi geni che predicono la depressione come conseguenza dell’interazione tra geni di vulnerabilità’ e condizioni ambientali avverse”. Si tratta […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...