Salute 9 novembre 2015

Sanità internazionale

Rapporto OCSE: come sta il mondo?

Cominciamo con le buone notizie. L’aspettativa di vita mondiale continua ad aumentare – come emerge dal Rapporto sulla Sanità Ocse – con un ritmo di circa 3-4 mesi in più ogni anno. In cima alla classifica svetta il Giappone (83,4 anni) seguito subito dopo dai fiori all’occhiello della longevità in Europa: Spagna (83,2), Svizzera (82,9), Italia (82,8) e Francia (82,3). Per quanto riguarda l’accesso alle cure, circa il 20% della spesa sanitaria viene pagata di tasca propria dai cittadini. Solo in Francia e nel Regno Unito questa percentuale si attesta al di sotto del 10%. Dal 2000 inoltre è cresciuto il numero di infermieri e medici, soprattutto nei Paesi, come il Regno Unito,  dove il numero di persone dedicate a questi lavori era più basso. Il rapporto Ocse evidenzia poi il paradosso italiano, patria della dieta mediterranea e al tempo stesso il Paese in cui i tassi di sovrappeso e obesità tra i bambini sono tra i più alti al mondo. Un dato che mette il nostro Paese al quinto posto tra i membri dell’organizzazione, dietro solo a Grecia, Gran Bretagna, Usa e Nuova Zelanda. Altro primato di cui non vantarsi per il Balpaese è l’altissima percentuale di tagli cesarei (36,1%): ben al di sopra della media Ocse (27,6) ben lontana dagli standard francesi (20,8%) e inglesi (23%).

Articoli correlati
«Con flat tax e reddito di cittadinanza servizi sanitari a rischio». Parla la responsabile Salute PD Marina Sereni
«Dai vicepremier mai una parola per più risorse nella sanità». Così l’ex vicepresidente della Camera che poi torna sul tema dei vaccini: «Con autocertificazione strizzano occhio a movimento no vax»
Assemblea OMS, Bartolazzi (Sott. Salute): «Ottimizzare risorse per sostenibilità SSN. Intervento su ticket per ridurre spesa out of pocket»
Il Sottosegretario alla Salute ha presieduto la sessione inaugurale dell’evento a cui presenziano 53 ministri da tutta Europa. «Aumento alcol e fumo tra giovani preoccupa»
A Bari Giornata contro violenza operatori sanitari. Questionario FNOMCeO: 50% medici aggredito in ultimo anno
Tra i camici bianchi prevale rassegnazione e sfiducia. I dati del sondaggio preoccupano il Presidente Filippo Anelli: «Questo porta con sé gravi effetti collaterali come la mancata denuncia alle autorità, l’immobilismo dei decisori, ma anche il burnout dei professionisti, con esaurimento emotivo»
Stretta a spot e cibi grassi da distributori: nuove misure contro obesità infantile. D’Arrando (M5S): «Serve educazione alimentare»
Nel testo della risoluzione presentata in Commissione Affari Sociali l’idea di vietare l'utilizzo dei personaggi dei cartoon e delle trasmissioni televisive per promuovere il cibo ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sale. E poi l’ipotesi di etichette che indichino il rischio obesità
Spagna, tesi di master copiata: lascia il ministro della Sanità Carmen Montòn
È il secondo membro dell’esecutivo Sanchez a lasciare dopo 100 giorni. Già nominata la sostituta: María Luisa Carcedo, attualmente alla guida della Commissione per combattere la povertà infantile
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...