Salute 11 novembre 2014

Ricerca, in tre anni i primi vaccini contro il cancro

Lo ha annunciato il numero uno di AIFA, Luca Pani, evidenziando i progressi della tecnologia. Resta da superare lo scoglio dei costi.

Immagine articolo

Mentre il tema dei vaccini è tornato di forte attualità a causa dell’epidemia di Ebola, una buona notizia arriva dal convegno organizzato dal Ministero della Salute e dedicato proprio al tema delle vaccinazioni.

Luca Pani, Direttore Generale dell’ Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), ha infatti dichiarato che entro i prossimi tre anni potrebbero essere immessi sul mercato farmaceutico i primi vaccini terapeutici per contrastare il cancro. Gli studi in questo ambito sarebbero infatti ad un livello estremamente avanzato e potrebbero portare, in un periodo di tempo che va dai cinque ai dieci anni, a vaccini contro Alzheimer e consumo di sostanze che creano dipendenza, come le droghe.

Oltre alle vaccinazioni che Pani definisce “classiche”, molto presto potrebbero dunque essere venduti prodotti “per tutte le età della vita. La tecnologia sta progredendo – aggiunge il numero uno di AIFA – e siamo giunti alla conoscenza del genoma informatizzata”, la quale consente la scoperta di “meccanismi vaccinali” che rappresentano “un’arma fondamentale contro i virus” e permettono di “conoscere gli attacchi che il sistema immunitario rivolge a se stesso, che sono alla base di molte malattie”. C’è lieve preoccupazione, però, per il problema relativo ai costi dei nuovi vaccini, troppo elevati secondo il ministro Lorenzin, che auspica una politica coordinata a livello europeo per riuscire a sostenerli.

A prescindere da quel che succederà in futuro, comunque, la priorità odierna è quella di non abbassare la guardia e non dare credito alle campagne “pseudoscientifiche” che, negli ultimi tempi, hanno avuto sempre maggior seguito, in particolar modo su internet. Il consiglio del ministro della Salute è dunque quello di non ascoltare chi getta discredito su questa pratica e continuare a vaccinare sia i bambini che le persone anziane: i primi contro le malattie infettive, i secondi contro l’influenza stagionale.

Articoli correlati
Francia, Ministro Salute Buzyn: «Vaccini obbligatori come in Italia»
«Stiamo pensando di rendere obbligatori per i bambini undici vaccini per un periodo di tempo limitato, che potrebbe essere di cinque o dieci anni». È quanto ha dichiarato il ministro della salute francese Agnès Buzyn in un’intervista a “Le Parisien”. In Francia oggi sono tre i vaccini obbligatori (difterite, tetano e poliomielite); a questi, il […]
Vaccini: dal 2013 in diminuzione, ecco perché obbligo. Rezza (ISS): «Non sottovalutare immunità gregge»
L’Istituto Superiore di Sanità ha consegnato alla Commissione Sanità del Senato un’analisi dell’impatto epidemiologico delle patologie per i quali il decreto ha reso obbligatorie le vaccinazioni. «Vaccini vittime del loro stesso successo: l’immunità abbassa la percezione del rischio» lo spiega Gianni Rezza, Direttore Dipartimento Malattie infettive dell’ISS
Vaccini, attivo da oggi l’1500, numero verde del Ministero della Salute
In linea medici ed esperti per chiarire le novità del decreto.
Vaccini, ufficialmente in vigore il decreto sull’obbligo. Ecco il testo punto per punto
Con la firma del Capo dello Stato, e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, è ufficialmente in vigore il decreto sull’obbligo dei Vaccini da 0 a 16 anni, voluto dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin
Germania, vaccini: multe per far fronte all’aumento dei casi di morbillo
Allarme morbillo anche in Germania. Sono 410 i casi di morbillo registrati tra l’inizio dell’anno e la prima metà di aprile, quando in tutto il 2016 le persone contagiate riportate sono state 325. Per far fronte all’epidemia, il ministro della salute tedesco Hermann Gröhe ha quindi annunciato misure più severe contro chi non vuole vaccinare […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...