Salute 16 maggio 2018

Race for the cure, Rosanna Banfi: «La ‘sorellanza’ ti salva la vita. Donne, dedicate del tempo a voi stesse: fate i controlli annuali»

Arrivata alla sua 19° edizione la manifestazione promossa dall’Associazione Komen Italia torna al Circo Massimo dal 17 al 20 maggio con sport, musica e cucina. A disposizione medici e operatori sanitari per controlli e consulti gratuiti

Immagine articolo

«È di ‘sorellanza’ che vi voglio parlare, perché sapere di non essere sola è tutto». Così l’attrice Rosanna Banfi ripercorre l’esperienza «molto difficile» che l’ha vista, 9 anni fa, combattere contro un tumore al seno che fortunatamente «ha avuto la peggio». «Per ‘sorellanza’ intendo la fratellanza al femminile – spiega l’attrice -. Madri, figlie e sorelle che in un momento di difficoltà, si aiutano vicendevolmente».

Madrina d’eccezione –  insieme all’attrice Maria Grazia Cucinotta – per ‘Race for the cure 2018’, la manifestazione promossa dall’associazione Komen Italia e giunta alla sua 19° edizione, la figlia del grande attore pugliese Lino Banfi ci racconta il suo impegno per promuovere la diagnosi precoce: «Preso in tempo, il tumore al seno si può sconfiggere. Per questo la prevenzione è così importante, io sono qui, in persona a poterlo affermare. Ci tengo a sostenere un messaggio: questa lotta si può vincere, conta arrivare presto».

LEGGI ANCHE: ONCOLOGIA E FERTILITÀ: NASCE LA PARTNERSHIP TRA IVI (ISTITUTO VALENCIANO DI INFERTILITÀ) E RACE FOR THE CURE

«Dopo questa esperienza così traumatica – prosegue – ho deciso di diventare testimonial per la prevenzione ed è così che ho conosciuto la Komen». Susan G. Komen for the cure Italia è un’associazione senza scopo di lucro nata dal provvidenziale incontro tra un gruppo motivato di medici e pazienti romani e la più importante organizzazione non-profit dedicata alla lotta ai tumori degli Stati Uniti. Da molti anni l’associazione italiana organizza iniziative di sport, benessere e attività ricreative e ancor più importanti consulti medici ed esami diagnostici gratuiti con l’obiettivo di «ricordare a tutte le donne – sottolinea la Banfi –  di prendersi un minuto e dedicarsi alla cura della propria salute».

TI POTREBBE INTERESSARE: UMANIZZARE CON LA PITTURA, ARMONIA ONLUS: «A PIACENZA LA PAZIENTE ONCOLOGICA È UN ‘PETALO DI ROSA’…»

La quattro giorni capitolina (LEGGI IL PROGRAMMA COMPLETO) si svolgerà dal 17 al 20 maggio nell’esclusiva location del Circo Massimo e vedrà come protagoniste, anche quest’anno, le ‘maglie rosa’ che partiranno dalla Capitale per arrivare in tante altre città d’Italia a portare il loro messaggio di solidarietà e coraggio.

«Nel corso di questi anni, grazie alla Race for the cure – prosegue l’attrice – ho conosciuto migliaia di donne che hanno avuto la mia stessa malattia e ho scoperto un mondo: il mondo della solidarietà».

«Quello che dico sempre a tutte le ragazze e le donne che incontro è – conclude -: trovate un minuto per voi, è sufficiente una volta l’anno per fare mammografia ed ecografia, basta questo per tenersi sotto controllo. Un piccolo gesto può salvare la vita, questo è un dono troppo importante per negarlo a noi stesse».

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Policlinico Bari, arriva il casco refrigerante per la chemioterapia
Grazie alle donazioni dell’associazione Pandora Onlus, l’Unità Operativa di Oncologica Medica del Policlinico di Bari (diretta dal prof. Francesco Silvestris) ha acquistato un casco refrigeratore per prevenire l’alopecia da chemioterapia. L’iniziativa, chiamata: “Un Capello per amico!” ha permesso l’acquisto del dispositivo capace di garantire ogni giorno a due donne sottoposte a chemioterapia il trattamento gratutito preventivo. Questo consentirà alle […]
Tennis&Friends al Foro Italico: i vip scendono in campo per la prevenzione
Tennis&Friends, il torneo Celebrities che unisce Salute, Sport, Solidarietà e Spettacolo ha registrato quest’anno 6000 presenze e 850 check up gratuiti. Giorgio Meneschincheri (Gemelli): «Oltre 50mila visite specialistiche in sei anni. In Italia la percentuale di mortalità è molto più alta nelle città in cui non viene fatta prevenzione»
Regina Elena: ecco il test genetico BRCA per il tumore ovarico
Il tumore ovarico rappresenta il 30% circa dei tumori dell’apparato genitale femminile ed il 3% di tutti i tumori femminili. Nel 15-20% dei casi si riscontra un aspetto familiare o ereditario che riguarda le mutazioni dei geni BRCA1 e BRCA2. In circa 1/4 dei casi però l’alterazione BRCA non è ereditaria ma è presente solo […]
Race for the cure, inaugurato il villaggio della salute
È stato inaugurato questa mattina il Villaggio della Salute – Race for the Cure, che darà il via alla quattro giorni dedicata alla salute, allo sport e al benessere per la lotta ai tumori del seno in programma al Circo Massimo fino al 20 maggio. Insieme a Riccardo Masetti, Presidente di Komen Italia, presenti al […]
Tumore al seno e ricostruzione mammella, con screening a fluorescenza diminuisce il rischio di necrosi
Il Professore Giorgio De Santis, Primario di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva al Policlinico di Modena, spiega ai nostri microfoni quanto sia importante riuscire a prevedere quali lembi utilizzare nella ricostruzione: «Alcuni hanno problemi di riperfusione. Con il Quest riusciamo a capire quali e a scegliere quelli giusti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»