Salute 14 giugno 2018

Pediatria, Congresso SIP. Il Presidente Villani: «Tasso mortalità infantile in Italia tra i più bassi al mondo»

Infanzia e adolescenza sotto osservazione per 6 giorni e a 360 gradi. Il Presidente della Società di Pediatria: «Una festa per ricordare quanto sia importante fare rete per poter vincere le sfide»

Immagine articolo

«I bambini italiani restano quelli meglio assistiti al mondo». Lo dice con orgoglio Alberto Villani, Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP) riunita proprio in questi giorni in congresso a Roma. «Il tasso di mortalità infantile in Italia è tra i più bassi al mondo – aggiunge il Presidente – possiamo essere soddisfatti del nostro lavoro».

Una festa della pediatria giunta alla sua 74° edizione, così il Presidente Villani definisce il Congresso: «Un momento di confronto di tutte le realtà pediatriche che collaborano sempre una con l’altra per raggiungere l’obiettivo». «Abbiamo visto la collaborazione tra professionisti in pediatria anche durante l’allarme per il calo dell’immunità di gregge che ha portato a nuove disposizioni in materia di profilassi – aggiunge in riferimento all’obbligo vaccinale emanato nell’estate del 2017 -. Avere agito nei confronti dell’obbligo in maniera convinta ed efficace, ha fatto sì che in poche settimane quella che era una situazione pericolosa che poneva l’Italia a rischio infettivologico, sia stata risolta nel migliore dei modi, questo è grazie all’impegno di tutti».

LEGGI ANCHE: IN VIAGGIO CON I BAMBINI: QUALI VACCINI FARE PRIMA DI PARTIRE?

Anche e soprattutto di vaccini si sta discutendo nel corso del Congresso con la seconda edizione di ‘Io mi vaccino… tu ti vaccini? La vaccinazione negli operatori sanitari’ organizzata dalla Sip Lazio che punta a facilitare, promuovere attivamente e gratuitamente la vaccinazione tra i professionisti sanitari soprattutto coloro che hanno a che fare con l’infanzia.

Inoltre durante il Congresso sotto osservazione anche il tema dell’alimentazione con il punto sui latti di crescita e le formule vegetali. Ampio spazio anche anche alle emergenze neuropsichiatriche che coinvolgono i Pronto Soccorso Generali e Pediatrici, le Psichiatrie, le Pediatrie, le Neuropsichiatrie Infantili, e quindi tutta la rete territoriale.

LEGGI ANCHE: DOLORI NOTTURNI DEI BAMBINI? ECCO COSA SONO

Grandi aspettative inoltre per le sessioni dedicate alla terapia genica che rappresenta una strategia in grande sviluppo per il trattamento delle malattie ereditarie, la maggior parte delle quali ha un esordio in età pediatrica. A prendere parte al Congresso esponenti dal calibro internazionale tra cui Mario Melazzini, Direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco; Bruno Dallapiccola, direttore scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma; il Cardinale Gianfranco Ravasi, Arcivescovo e biblista italiano, teologo ed ebraista; Raanan Shamir, Direttore dell’Istituto di Gastroenterologia, Nutrizione e Malattie del fegato presso lo Schneider Children’s Medical Centre of Israel, e Professore di pediatria all’Università di Tel Aviv; Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e tanti altri.

Articoli correlati
Vaccini, Baroni (M5S): «Non siamo contro, obbligatorietà resta. Daremo attuazione ad anagrafe vaccinale»
«Verranno potenziate campagne di sensibilizzazione e informazione tramite medici, pediatri e i centri vaccinali preposti», sottolinea il Capogruppo in Commissione Affari Sociali del Movimento Cinque Stelle
Vaccini, Grillo: «Pronto ddl su obbligo flessibile». E difende autocertificazione: «Ci sarà anche nel 2018»
La titolare della Salute conferma: «Prediligeremo il metodo della raccomandazione. Poi campagna di comunicazione». E annuncia misure contro il conflitto di interessi in ambito sanitario
Vaccini, presidi in rivolta: senza certificato della ASL niente scuola
I presidi bocciano la linea del Governo e annunciano: «Non è possibile far prevalere la nuova circolare Grillo-Busseti. Per noi resta in vigore la legge Lorenzin». Il Ministro della Salute: «Polemica surreale e tardiva»
Il premier Conte: «Non toccheremo la sanità nella prossima manovra». Sui vaccini: «Garantire diritto alla salute e all’istruzione»
Il Presidente del Consiglio parla della prossima legge di bilancio: «Non andremo a toccare settori strategici come sanità, scuola, ricerca perché assicurano una prospettiva di sviluppo». E rivela: «Mio figlio ha fatto tutte le vaccinazioni d’obbligo, l’ho accompagnato io»
Vaccini, ancora polemiche. Barillari: «Politica viene prima di scienza». M5S: «Prendiamo le distanze»
In un post su Fb il Consigliere regionale del Lazio vicino al mondo no vax attacca: «I politici devono ascoltare la scienza, collaborare, non farsi ordinare cosa è giusto e cosa è sbagliato». La replica del Movimento: «Linea è quella del Ministro Grillo»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano