Salute 8 marzo 2016

“Bollino Rosa”: ecco gli ospedali che si prendono più cura delle donne

L’iniziativa dell’Osservatorio Nazionale Salute della Donna, la presidente Francesca Merzagora: «Nelle 248 virtuose strutture giornate ad hoc per ricevere gratuitamente consulenze ed esami»

Immagine articolo

Identificare le strutture che hanno maggiormente a cuore la salute delle donne. È questo l’obiettivo dell’iniziativa “Bollino Rosa”, ideata dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (ONDA).


Mentre il Ministro Lorenzin sottolinea la necessità di porre maggiore attenzione sulle questioni legate al benessere femminile, istituendo il 22 aprile la prima giornata dedicata alla salute della donna, Sanità informazione ha intervistato la dottoressa Francesca Merzagora, Presidente ONDA: «Le donne vivono più a lungo degli uomini – c’è uno scarto di 5 anni più o meno – ed utilizzano maggiormente, proprio per questo, il Servizio sanitario nazionale; infatti, ci sono più giornate di ricovero che fanno capo alla popolazione femminile. Per questo, abbiamo iniziato a mappare gli ospedali italiani, attraverso un sito dedicato, una commissione e un questionario strutturato, per mettere in luce le strutture che in tutta Italia, non solo siano più attente alle donne ricoverate o curino patologie prettamente femminili, ma che siano all’avanguardia nell’approccio diagnostico-terapeutico. Sono 248 attualmente gli ospedali con i bollini rosa. In occasione di giornate dedicate a particolari patologie femminili, queste strutture offrono gratuitamente servizi diagnostici-terapeutici informativi riservati alla popolazione femminile. In un momento attuale di crisi economica e liste d’attesa, poter fare, ad esempio, una MOC gratuitamente in una di queste strutture è un piccolo aiuto che viene dato».

La salute è il nostro bene più prezioso. Alimentare la conoscenza e sviluppare la consapevolezza è un primo e fondamentale passo per compiere scelte adeguate per preservarsi. «L’attenzione alla medicina di genere è aumentata – prosegue la dott.ssa Merzagora -; ONDA ha realizzato un’indagine in occasione del suo decennale su come viene vissuta la salute dalle donne italiane nel 2016 rispetto al 2006, anno di nascita dell’Osservatorio, da cui sono emersi dei dati molto interessanti: c’è una maggiore attenzione alla salute, alla prevenzione ed è stato possibile individuare lo stress come un fattore che incide in modo preponderante sulla salute psichica delle donne. Stress legato al multitasking, al care-giving, aumentato in questi 10 anni. Quindi, di sicuro, bisogna far passare il messaggio che la donna vive di più, si ammala di più, cura gli altri, ed è importante che sia in salute. Per la donna è tutto più difficile, inutile legarlo. Anche le retribuzioni, a parità di funzione, sono spesso più basse. Abbiamo fatto dei passi avanti ma il problema ancora sussiste».

Articoli correlati
Nasce l’Osservatorio Farmaci Orfani, una “lobby” per combattere le malattie rare
OSSFOR è il primo centro studi e think-tank interamente dedicato allo sviluppo di policy di incentivo e sostenibilità per il settore delle cure per le malattie rare. Il coordinatore dell’Osservatorio, Francesco Macchia: «La nostra mission è colmare lacune nella conoscenza sul tema e favorire sinergia tra il mondo istituzionale, politico, accademico ed imprenditoriale per creare libero confronto per nuove proposte e strategie»
Al via il primo congresso internazionale di Medicina del Lavoro Italia-Argentina. Esperienze a confronto
Si è svolto il “I Congreso Internacional de Medicina del Trabajo Italia-Argentina” a Buenos Aires che ha visto l'intervento di studiosi italiani e argentini a confronto sulle rispettive esperienze nel campo della Medicina del Lavoro.
Disturbi del sonno: così la tecnologia può cambiare la vita a medici e pazienti
Parla l’esperto, il professor Alberto Eibenstein: esami più accurati, veloci e comodi con minore impatto su Ssn tra costi e liste d’attesa
Intelligenza Nutrizionale, gusto e salute arrivano in corsia. Lo Chef Romito: «Regalare benessere ai pazienti»
IN, il progetto promosso da GioService (gruppo Giomi) in collaborazione con l’Università la Sapienza e l’ospedale Cristo Re di Roma, punta a trasformare il cibo in ospedale. Lorenzo Miraglia (GioService): «Iniziativa rivoluzionaria che trasforma le mense ospedaliere»
Un allarme sociale chiamato OSAS. Apnee del sonno, medici tenuti a segnalazione per rinnovo patente
La Obstructive Sleep Apnea Syndrome affligge quasi 2 milioni di italiani e costa al servizio sanitario nazionale 3 miliardi di euro: focus su formazione, diagnosi e prevenzione. Appello dell’Associazione Pazienti ai medici: «Maggiore formazione e lavoro interdisciplinare»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Ecm

RITARDO ECM, scatta l’accertamento del Ministero: 3500 medici cancellati

Documento esclusivo di Sanità Informazione sui medici competenti: ecco la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute a tutti gli OMCeO di Italia. «Va accertato il conseguimento dei crediti E...