Salute 12 giugno 2017

Una mela al giorno, consigli quotidiani per vivere meglio

Parte l’iniziativa promossa da Sanità Informazione per mettere in contatto professionisti sanitari e pazienti. La più grande comunità sulla salute per condividere e acquisire informazioni sarà presto on line

Salute, benessere e prevenzione: i consigli quotidiani per vivere meglio. Prende il via su Sanità Informazione la rubrica ‘Una mela al giorno’, un progetto che mira a coinvolgere più attivamente i professionisti sanitari che desiderano dare un loro contributo e dialogare direttamente con i lettori. Consigli e suggerimenti su nutrizione, salute del cuore, gravidanza, allergie, fitness, sesso e tanto altro, da condividere in una comunità fatta di professionisti preparati ed esperti che vogliono condividere esperienze e competenze con i lettori che, in modo semplice e veloce, riescono ad ottenere risposte efficaci a dubbi o curiosità.

Sei un professionista sanitario e vuoi entrare nella più grande comunità sulla salute? ‘SCRIVI IL TUO ARTICOLO’ sul nostro sito, compila i campi in cui vengono richiesti i tuoi dati e potrai dialogare direttamente con i lettori.

«Parliamo di estate – racconta Maurizio Bisozzi farmacista romano che ha deciso di prendere parte al progetto – i consigli su come, quando e come esporsi al sole durante la stagione calda sono preziosi. Il sole purtroppo è malato, le radiazioni non sempre sono benigne e quindi consigliamo caldamente l’utilizzo di filtri solari possibilmente ad alta protezione per i bambini, per gli anziani, per gli incarnati particolarmente delicati. Ma non solo, a prestare particolare attenzione al sole anche chi ha gli occhi chiari o la pelle molto pallida. In ogni caso per chiunque è consigliabile usare un filtro solare ad alta protezione che è fondamentale venga applicato più volte durante l’esposizione».

Ma si parla anche di alimentazione e benessere e nel dettaglio di dieta mediterranea con il Professor Lorenzo Donini, dietologo e nutrizionista, che ci regala qualche suggerimento:

«Il modello mediterraneo è molto ben codificato. Abbiamo alla base i cereali, frutta e ortaggi. Importante anche il consumo di prodotti lattiero caseari che è importante ma va anche ridotto; ridotto anche il consumo di carni. Per quel che riguarda i dolci, si possono consumare ma con grande parsimonia. La dieta mediterranea non criminalizza alcun alimento ma redistribuisce quella che è la qualità e la quantità di questi alimenti».

Articoli correlati
Idi: nasce l’iniziativa Sms – se mi scotto
L’Istituto Dermopatico dell’Immacolata ha pensato ad un servizio di prevenzione e soccorso via sms contro raggi solari, scottature, bruciature ed eritemi così frequenti durante il periodo estivo. Dal 31 luglio fino alla fine di settembre sarà attivo il numero dedicato 377-7731596: con una foto o un semplice messaggio si potranno ricevere indicazioni, consigli e pareri […]
10 errori da evitare in spiaggia: come salvare salute e linea sotto l’ombrellone
La voglia di rilassarsi e staccare la spina dallo stress cittadino e lavorativo fa sì che al mare, sotto l’ombrellone, credendo di far bene, si commettano errori che rischiano di minare salute e linea. Per vivere in serenità un’estate all’insegna del benessere, ecco i 10 errori da evitare in spiaggia: Esporre il corpo per troppe […]
di Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista
Natale, la rivoluzione a tavola. Il nutrizionista: «Formaggio e vino? Altro che deleteri, un toccasana»
Il menu per le feste, mangiare bene senza rinunciare al benessere. Ecco i consigli del professore Andrea Pezzana che ci racconta i benefici della dieta mediterranea fondata sui cibi fermentati: «Pane e vino favoriscono la digestione, prevengono infiammazioni e hanno un alto valore nutrizionale»
Il bollettino del Ministero
Il futuro immaginato da Expo
di Ministero della Salute
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

«Ritardi e penalizzazioni, no a Italia senza medici» parla Noemi Lopes (FIMMG Giovani), in piazza il 28 settembre

«Un ricambio generazionale sempre più ingessato, una fuga di cervelli sempre più massiccia, crollo della medicina generale: ecco il futuro del comparto medico italiano». Bando per l’accesso alle...