Salute 24 aprile 2017

Medico anti-vax radiato dall’Ordine. Ministro Lorenzin: «Questo è il momento di assumere posizioni chiare»

«Un segnale per tutti i medici che non si comportano secondo la deontologia» commenta Walter Ricciardi, Presidente Iss sulla radiazione del cardiologo Roberto Gava. Federico Gelli, Responsabile Sanità del Pd: «Decisione severa ma necessaria. Bisogna mettere un punto alle troppe ambiguità che caratterizzano il tema vaccini»

Immagine articolo

L’Ordine di Treviso ha radiato il cardiologo Roberto Gava, già noto per le sue posizioni anti-vaccini ed aperto alle medicine alternative. La notizia arriva con un tweet del Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi. Si tratta del primo caso in Italia, dopo la dura presa di posizione da parte della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) dello scorso luglio contro le posizioni ‘antiscientifiche’ e ‘anti-vax’. Ribadisce l’importanza delle vaccinazioni il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin: «È un momento in cui è necessario assumere delle posizioni chiare. La vaccinazione è l’arma di prevenzione più efficace e questo lo dice la scienza». Tuttavia, precisa «non entro nel merito del caso specifico perché c’è un principio che bisogna rispettare ed è quello che consegna agli ordini professionali la totale autonomia in merito ai procedimenti e alle sanzioni disciplinari nei confronti degli iscritti».

«Grazie all’Ordine Medici Treviso per aver radiato primo medico per il suo comportamento non etico e antiscientifico nei confronti dei vaccini», ha scritto su twitter il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi. La decisione dell’Ordine di Treviso, ha poi spiegato, è «un passaggio importantissimo, che deve essere un segnale per tutti i medici che non si comportano secondo la deontologia. Il comportamento dell’Ordine, così come quello degli altri che stanno procedendo in modo simile e della Presidente della Federazione Chersevani, va apprezzato per coraggio ed etica – ha aggiunto -. In tutti i paesi del mondo seri si agisce così, visti i danni che queste posizioni possono provocare la radiazione è una misura più che giustificata. In Italia stiamo vedendo gli effetti delle campagne contro i vaccini, con i tassi di copertura che sono crollati». Interviene pure il Presidente dell’Ordine dei Medici di Treviso, Luigi Guiarini, il quale sottolinea come sia «evidente che la commissione etica formata da 15 persone, per quanto riguarda Treviso, ha ritenuto che sia stato violato il codice deontologico, ma qui mi fermo. Non posso commentare – dice – c’è il segreto istruttorio».

«La Legge su cui sto lavorando – spiega il Responsabile Sanità del Pd, Federico Gelli, commentando la notizia della radiazione di Gava – renderà obbligatorie le vaccinazioni in tutta Italia per le iscrizioni a scuola, prevede penalizzazioni, che potranno arrivare fino alla radiazione, per quei medici che diffondono notizie fuorvianti sui vaccini arrivando a sconsigliarne l’utilizzo». «La decisione dell’Ordine di Treviso è severa ma necessaria. E’ arrivato il momento di mettere un punto alle troppe ambiguità che caratterizzano il tema vaccini. Frasi come ‘non sono contrario ai vaccini ma..’, non possono essere più tollerate perchè antiscientifiche e pericolose per la salute pubblica».

Roberto Gava, il cardiologo radiato dall’Ordine dei Medici di Treviso per la sua posizione sui vaccini, in una intervista al Corriere del Veneto commenta la sua radiazione: «In medicina non esistono certezze assolute – rileva -. Ciò che conta è conoscere bene ogni paziente nella sua storia personale, fisica, psichica, familiare, sociale e ambienta e poi decidere il meglio per lui».

Articoli correlati
Ue: «Senza vaccini, Europa rischia il ritorno della poliomelite»
Sono circa 5000 i bambini in Italia che ogni anno non vengono vaccinati contro malattie come poliomelite, difterite e tetano, e circa 10.000 non ricevono la profilassi all’eta’ giusta contro morbillo e rosolia. Una situazione grave, anche rispetto alla poliomelite la cui minaccia era stata dichiarata come ormai cessata. Lo evidenziano i dati dell’Istituto superiore di Sanita’, a […]
Psicosi vaccini, lo psicoterapeuta de Vincentiis: «Il medico è la chiave per combattere lo scetticismo»
«Bisogna migliorare la comunicazione tra camice bianco e paziente. L’unico modo per difendersi è dare spazio all’informazione, quella affidabile, coerente e fondata». La parola allo psicologo Armando de Vincentiis
Gli 83 anni dell’Iss: Rita Levi Montalcini ed Enrico Fermi padroni di casa del nuovo Museo
Due giorni di eventi per festeggiare quasi un secolo di studi e ricerche per la sanità pubblica. L'Istituto Superiore di Sanità celebra la ricorrenza con l'inaugurazione del primo Museo dedicato alla sanità pubblica. A tagliare il nastro con il Presidente dell'Istituto Walter Ricciardi, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin
Allarme morbillo, casi in aumento anche tra i medici. Scattano controlli su pediatri che non vaccinano
Lombardia, Piemonte, Lazio e Toscana sono in testa alla classifica nazionale per numero di contagi. A contrarre la malattia anche gli operatori sanitari. Allarme al Meyer per un radiologo che ha contratto il morbillo
Ticket sanitari: è nell’aria una rivoluzione. Walter Ricciardi (ISS): «Misura regressiva che rema contro la prevenzione»
«Riconvocherò le Regioni per rivedere i ticket» lo ha detto il Ministro Lorenzin. Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità si scaglia contro le tasse regionali: «I ticket non possono servire a fare cassa, è ora di abolirli»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...