Salute 2 marzo 2017

La sanità del futuro secondo i pentastellati. Luigi Gaetti: «Prevenzione, risparmio e formazione»

Ridisegnare la sanità nell’ottica della meritocrazia «pagare la salute e non la malattia» . Dirette ed efficaci le proposte di Luigi Gaetti, membro della Commissione Igiene e Sanità per il Movimento 5 Stelle. Responsabilità professionale? «Un grande passo avanti per i camici bianchi e per i cittadini»

Immagine articolo

«Una sanità che guardi al futuro, in cui prevenzione, risparmio e formazione siano i cardini» questa l’ottica di Luigi Gaetti, membro della Commissione Igiene e Sanità per il Movimento 5 Stelle che scopre le carte dei grillini al tavolo da gioco della sanità. Il Movimento, guidato dal leader Beppe Grillo, ha elaborato un programma per la sanità in previsione delle regionali del Lazio nell’ottica di «ragionare insieme per ridisegnare un modello sanitario secondo una visione prospettica» spiega Gaetti, che conferma la volontà di creare un nuovo modello di sanità che, a partire dal Lazio, possa poi essere divulgato in tutto il Paese.

Fondamentale in questa visione, l’importanza della «formazione dei medici che è una delle priorità – conferma Gaetti -. Una formazione ad hoc che porti i professionisti sanitari ad andare sul campo, per esempio è importante che il medico di base frequenti l’ospedale e si confronti con i medici specialisti per arricchire la sua preparazione».

Insieme alla rilevanza della formazione il senatore Gaetti sottolinea quanto, in merito alle cure sanitarie, sia fondamentale più che la quantità, la qualità dell’assistenza. «Serve una logica diversa, si deve parlare in termini di salute e non di prestazione, bisogna pagare la salute e non la malattia. Ovviamente questo è un discorso filosofico e di lungo periodo ma si ragiona sempre più in questa direzione».

Il medico di base viene pagato per quota capitale mentre un parte per quota oraria «questo crea una grande confusione – commenta Gaetti – dunque, creare un unico sistema che poi venga valutato in termini di qualità di salute, sarebbe ottimale. Per esempio, stabilire l’efficienza di un medico generico sulla base dei ricoveri inappropriati oppure degli accessi ai pronti soccorsi da parte dei pazienti, sarebbe utile per tutti oltre che determinare un abbattimento costi per il sistema. Per esempio incentivare i medici controllando gli indici di salute sulla base, per dire, del numero di obesi che un medico ha in cura, se riesce a ridurli con pressing psicologico o cure adeguate, può creare un modo nuovo di fare sanità e salute. Inoltre, in ottica welfare, creare servizi di aggregazione, una rete sanitaria più consistente e quindi una salute più ampia che coinvolga tutti, sarebbe un grande passo».

«Un grande passo avanti per il mondo sanitario» commenta Gaetti in merito alla Responsabilità professionale divenuta finalmente legge. «Aver delimitato la responsabilità per colpa grave a un risarcimento massimo corrispondente al triplo del proprio stipendio lordo annuale, determina un contenimento delle spese. Inoltre grandi i progressi anche sul piano assicurativo, qualche incertezza sulle linee guida, ma nel complesso una grande novità che porterà vantaggi sia per i camici bianchi che per i cittadini».

Articoli correlati
Bologna, M5S: «Riconoscere l’estetica oncologica»
«La Regione Emilia-Romagna chieda al ministero della Salute di riconoscere la figura professionale in estetica oncologica». Ѐquesta la richiesta di Silvia Piccinini, capogruppo regionale del Movimento 5 stelle contenuta in una risoluzione che sarà discussa nelle prossime sedute dell’Assemblea legislativa. «Visto che ad una nostra interrogazione presentata qualche settimana fa, che chiedeva appunto l’inserimento dei tatuaggi medici tra i […]
Donne vittime di violenza: il Veneto crea i “professionisti dell’emergenza”
La Regione Veneto ha avviato un piano d’azione straordinario per supportare le donne vittime di violenza, dal momento in cui arrivano al pronto soccorso fino all’accesso nei centri antiviolenza e alle case “rifugio”. Questi sono gli obiettivi del percorso di formazione per i “professionisti dell’emergenza” attivato sulla base delle “linee guida per le aziende sanitarie e […]
Paura di rimanere ‘sconnessi’? «Attenzione la dipendenza può avere gravi conseguenze» il monito della Ministra Fedeli
Dal cyberbullismo alle fake news, l’uso distorto ed improprio del web preoccupa. La titolare del dicastero dell'Istruzione: «Occorre un patto educativo tra scuola, famiglie, istituzioni e media»
Formazione continua, turni di lavoro e turnover: quando gestire un ospedale diventa un gioco…
Milioni di persone in tutto il mondo vestono ogni giorno per divertimento i panni del Direttore di una struttura sanitaria. Fun Hospital è il gioco della Orange Games che presenta una sanità leggera e piacevole, ma che affronta problemi reali
Aggiornamento medici: Policlinico Palermo ed Omceo firmano protocollo
L’Azienda ospedaliera universitaria-Policlinico Paolo Giaccone di Palermo ha affidato la gestione della formazione e dell’aggiornamento professionale per i medici della struttura ospedaliera all’Ordine dei medici di Palermo. Ѐ stato infatti siglato un protocollo tra le due istituzioni, a firma del commissario dell’Azienda ospedaliera Fabrizio De Nicola e il presidente dell’Omceo di Palermo Toti Amato. Obiettivi dell’accordo? Avere medici sempre […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...