Salute 11 settembre 2017

Influenza 2017: come sarà? Ecco le indicazioni del Ministero della Salute: raccomanda vaccinazione

Over 65 e donne in gravidanza sono le fasce più a rischio per le complicanze che l’influenza può determinare. Il Ministero della Salute in previsione della stagione autunnale e invernale, raccomanda le vaccinazioni

La campagna nazionale di vaccinazione antinfluenzale si svolgerà in autunno e il Ministero della Salute già si muove in via preventiva per controllare l’epidemia influenzale che l’anno scorso è stata particolarmente aggressiva.

Per incentivare la vaccinazione e rassicurare i cittadini sulla sicurezza delle coperture anti-influenza, il Ministero ha emanato la circolare “per la prevenzione e il controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2017-2018”. Il documento non contiene solo informazioni sulla sorveglianza epidemiologica e virologica della stagione precedente, ma anche indicazioni e disposizioni per prevenirla attraverso la vaccinazione e le misure di igiene  da adottare.

«La scorsa stagione l’influenza è arrivata con un mese di anticipo e ha colpito in modo moderato, con 162 casi gravi e 68 decessi» precisa il Ministero in una nota stampa. In particolare, si legge nella circolare, «l’82% dei casi gravi e il 92% dei decessi presentava almeno un patologia cronica e il 25% non era vaccinato».

I dati dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) sottolineano, però, come l’influenza dello scorso inverno in Italia sia stata quanto mai violenta con gli anziani causando più decessi che nel resto d’Europa: negli over 65 si è avuto infatti un 15% in più di morti rispetto alle previsioni. La causa, sempre seguendo le stime dell’Istituto Superiore della Sanità, è da ricercarsi nella bassa copertura vaccinale negli anziani (sotto la soglia del 50%).

La documentazione del Ministero evidenzia anche che «il Centro Europeo per il controllo delle Malattie (European Centre for Disease Prevention and Control) stima che in media 40 mila persone muoiono in Europa ogni anno a causa dell’influenza; il 90% dei decessi si verifica in soggetti che hanno superato i 65 anni, specialmente tra quelli con patologie croniche di base». Per queste ragioni, il Ministero della Salute «raccomanda in maniera tempestiva il vaccino antiinfluenzale a tutti i soggetti di età pari o superiore ai 65 anni, ai pazienti a rischio – il cui elenco è contenuto nella circolare – ai medici e al personale sanitario, agli addetti ai servizi pubblici di interesse collettivo». «Si ricorda – si legge – l’importanza della vaccinazione antinfluenzale nelle donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza – a cui è offerta gratuitamente», includendole nel più importante dei gruppi a rischio per loro stesse e per il feto.

Gli obiettivi individuati dal Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019  prevedono una copertura antifluenzale del 75% come obiettivo minimo e del 95%, come obiettivo ottimale, negli ultrasessantacinquenni e nei gruppi a rischio.

Ma come prevenire l’influenza? Secondo il Ministerola salute inizia da una buona alimentazione: frutta e verdura, cibi caldi e nutrienti e prodotti naturali per rinforzare le difese immunitarie non dovrebbero mancare nella dieta dei mesi invernali. Gli accorgimenti utili per difendersi dai virus sono: lavarsi spesso le mani con acqua o gel alcolici, soprattutto dopo aver tossito o starnutito; coprire naso e bocca con un fazzoletto quando si starnutisce o tossisce; rimanere a casa con sintomi da influenza; usare mascherine a protezione del viso se si ha l’influenza e ci si trova in ospedali o strutture sanitarie.

Articoli correlati
Asma e BPCO: controlli gratuiti in tutta Italia
Respiro corto, tosse, affaticamento e continui risvegli notturni. Sono questi i disturbi che accomunano l’asma e la Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO), due importanti malattie respiratorie croniche protagoniste della seconda edizione della “Control’ASMA&BPCOweek”, la campagna di consulenze specialistiche gratuite che dal 21 al 25 maggio 2018 offrirà l’opportunità ai circa 8 milioni di italiani che soffrono […]
Vaccini, +4,4% copertura morbillo. Lorenzin: «Dove MMG e pediatri sono più proattivi, si ottengono grandi risultati»
Presentate al Ministero della Salute le coperture vaccinali dell’età pediatrica e dell’adolescente del 2017. A livello nazionale, copertura al 94,5%. Per il Ministro il risultato è ottimo, ma la guardia deve rimanere alta
Cecità e riabilitazione visiva, la Relazione al Parlamento. Il Ministro risponde…
Il 28 febbraio 2018 il Ministro della salute ha inviato ai Presidenti di Camera e Senato la nuova Relazione annuale al Parlamento ai sensi della Legge 284/97 sulla riabilitazione visiva, documento che riporta tutte le attività svolte in Italia, nel 2016, per la prevenzione dell’ipovisione e della cecità. La legge 284/97 stabilisce l’esistenza e il funzionamento di specifici […]
di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute
Screening neonatali, completata la mappatura italiana dei Centri. Del Favero (ISS): «Pronti ad applicare la Legge»
«Tutto questo possibile grazie alla collaborazione preziosa delle Regioni. L’organizzazione messa in piedi ha funzionato come una vera e propria squadra a servizio della salute» dichiara Angelo Del Favero, Direttore Generale dell’Istituto Superiore di Sanità
Contributo del 5,5 % delle spese sostenute per attività promozionali
Tra gli obblighi delle imprese del settore dei dispositivi medici vi è quello di inviare alla Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico una dichiarazione concernente le spese per attività promozionali e provvedere al versamento del contributo del 5,5% delle spese. La dichiarazione e il versamento devono essere effettuati entro il 30 aprile di ogni anno.
di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»