Salute 29 dicembre 2016

Davide Faraone è il nuovo Sottosegretario alla Salute. «Grande stima per Lorenzin»

Conferme e nuove nomine per il Governo Gentiloni: scambio di poltrone tra Vito De Filippo e Davide Faraone. Il primo dalla Salute passa all’Istruzione e Faraone siede accanto alla Lorenzin

È Davide Faraone il nuovo Sottosegretario alla Salute che si insedia nel Dicastero presieduto da Beatrice Lorenzin. Responsabile Welfare e Scuola del Pd, Faraone, nato a Palermo il 19 luglio del 1975, fa uno scambio di poltrona con Vito De Filippo ex sottosegretario alla Salute che passa nello stesso ruolo al Miur.

Faraone ha fatto parte della Commissione Lavoro alla Camera, è stato segretario cittadino di Palermo e Capogruppo del Pd nello stesso Comune. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di Deputato Regionale nelle file del Partito Democratico, ha portato avanti battaglie politiche come la riduzione del numero dei deputati regionali all’Ars, e l’abolizione del privilegio riservato al solo personale dell’Amministrazione regionale di andare in pensione grazie a benefici della legge 104. Inoltre è il fautore della Legge Regionale che obbliga tutti i consigli comunali siciliani a istituire la consulta degli immigrati.

In seguito alla nomina Faraone ha scritto sul suo blog: «Più tardi giurando davanti al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, il mio pensiero non potrà che andare a mia figlia Sara, il suo volto ed i suoi bisogni di essere speciale sono sempre l’anima di ciò che faccio, i suoi diritti e quelli di tanti bambini, ragazzi e adulti con autismo saranno il punto di partenza e di arrivo per tante battaglie da portare avanti e tante cose da fare, per questo con il cuore ho scelto questa avventura». «La politica non è solo una questione di testa, non è mero e freddo calcolo – continua Faraone -. La politica è anzitutto passione, cuore, sentimento. Ed è col cuore che vado, dunque, al Ministero della Salute dove lavorerò al fianco del Ministro Beatrice Lorenzin verso la quale nutro una grande stima. Certo un pò del mio cuore lo lascio al ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dove ho comunque vissuto una bellissima esperienza per la quale ringrazio prima di tutto il ministro Stefania Giannini e poi tutte le straordinarie persone con le quali ho avuto il piacere di condividere questo percorso».

Vito De Filippo, per 3 anni sottosegretario alla Salute, passa ora all’Istruzione. Lo comunica lo stesso De Filippo al termine del Consiglio dei Ministri che ha affrontato il tema delle nomine. «Lascio dopo circa 3 anni l’incarico di sottosegretario alla Salute – spiega -. Il bilancio del percorso fatto è positivo: si è trattato di un’esperienza ricca e significativa, che lascia una traccia profonda nel mio vissuto politico. Grazie quindi al ministro Lorenzin, al capo di Gabinetto, a tutti i vertici degli uffici di diretta collaborazione, ai direttori generali, ai dirigenti ed ai funzionari del Ministero e degli enti ausiliari con i quali in questi anni ho avuto un proficuo scambio di idee e un fattivo contributo alla progettualità, svolgendo un prezioso lavoro di squadra in una costante ottica di servizio rivolta ai cittadini. Un ringraziamento particolare va anche ai miei diretti collaboratori, per la stima sempre ricevuta e ricambiata. Mi attende ora una nuova esperienza all’Istruzione – conclude – dove conto operare con lo stesso spirito di servizio, in ossequio a quei principi di equità e successo formativo che fondano la nostra Costituzione».

 

Articoli correlati
Legge Bilancio 2018: cosa cambia per il comparto sanità? Ecco tutte le novità…
Quali saranno le aree di applicazione della manovra? A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno già si iniziano a tracciare i primi bilanci ma i sindacati restano insoddisfatti…
Fumo, alcol, attività sportiva. Ruocco (Ministero Salute): «Ecco come influiscono reddito e istruzione sulla salute degli italiani»
Tra i dati più interessanti emersi nel convegno ‘Passi lunghi 10 anni’, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute, anche quelli relativi alle abitudini durante gravidanza e allattamento
Sacchetti bio, il Ministero della Salute apre a chi vuole portarli da casa: «Ma solo se monouso»
«No al riutilizzo dei sacchetti bio quando si acquista frutta e verdura al supermercato, ma sì all'impiego di buste monouso nuove che il cittadino può portare da casa, risparmiando». Questa la posizione ufficiale del ministero della Salute, che interviene nel dibattito sui sacchetti a pagamento dal 1 gennaio 2018
Le decisioni di Bruxelles sulle uova al Fipronil, il Ministro risponde…
“Ha avuto luogo oggi a Bruxelles la riunione del Comitato PAFF, nella Sezione che si occupa della sicurezza tossicologica nella catena alimentare. La riunione era stata convocata per discutere di  aspetti tecnici correlati alla crisi interessante gran parte dell’Unione Europea, conseguente alla contaminazione da fipronil in allevamenti destinati alla produzione di uova. Sono state assunte […]
di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute
Il defibrillatore può salvare la vita: in vigore l’obbligo per le società sportive dilettantistiche
A fronte di migliaia di decessi l’anno causati da fenomeni cardiopatici improvvisi, finalmente operativa la norma che perfeziona il decreto Balduzzi del 2013: oltre ai defibrillatori a bordo campo, sarà obbligatorio anche personale formato per interventi d’urgenza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...