Salute 11 giugno 2018

Congresso SMI, Onotri riconfermata Segretario: «Declino sanità per privatizzazioni, tagli e decentramento»

A Napoli l’assise del Sindacato Medici Italiani aperto dal saluto del Ministro della Salute Giulia Grillo. Affondo contro la corruzione: «Ogni singolo atto corruttivo è un attacco al nostro SSN. Tutti i medici devono essere chiamati a sostenere il merito nella Sanità e a denunciare eventuali episodi che squalificano la categoria»

In 10 anni di tagli alla sanità pubblica, sono stati persi 70mila posti letto. Con un rapporto di 3,7 per mille per abitante, contro il 6 della Francia e l’8 della Germania. La denuncia arriva dal Sindacato dei medici italiani, SMI, che si è riunito a Napoli per il Congresso nazionale. Un Congresso arrivato in un momento delicato per il sindacato che nei giorni scorsi ha subito una drammatica spaccatura tra il gruppo del Segretario Generale Pina Onotri e i seguaci del presidente Lino Puzzonia che ha convocato un contro-congresso a Tivoli negli stessi giorni.

A Napoli è stata approvata per acclamazione la mozione del Segretario e, fanno notare, tutte le fasi del Congresso sono state seguite e verbalizzate dalla presenza di un notaio del Collegio di Napoli. La Onotri è stata riconfermata Segretario Generale.

LEGGI ANCHE: CAOS SMI, PARLA LA VICESEGRETARIA TRIOZZI: «ONOTRI SFIDUCIATA, NON SIAMO NOI FRONDA»

Oltre 190 i delegati nazionali, quasi il 60% del totale, che, secondo i vertici SMI, legittimano la linea di fermezza del Segretario Nazionale. Ma al centro del Congresso, aperto dai saluti del Ministro della Salute Giulia Grillo, il delicato momento che vive la sanità italiana. «Il declino della sanità – spiega Onotri – è dovuto, tra le altre cose, ai tagli selvaggi, all’aziendalizzazione, al decentramento, alle privatizzazioni». I numeri parlano da soli, indica lo Smi: «La riduzione dei posti letto con la crisi dei Pronto soccorso e le scene da trincea sono solo la punta dell’iceberg. La realtà è che il lavoro in sanità è sempre più incerto. Nel Ssn il ricorso al precariato è cresciuto tra il 2014 e il 2015 di circa 3.500 unità per complessivi 43.763 lavoratori, tra cui 9.500 medici, 1500 solo in Sicilia». Nel corso del convegno inoltre è stato ricordato che in un futuro molto vicino, il pensionamento del personale sanitario, e il mancato rimpiazzo, (19.000 medici generalisti e 55.000 specialisti), porterà «alla scomparsa dei servizi sanitari per i cittadini».

LEGGI ANCHE: SMI NEL CAOS, CONVOCATI DUE CONGRESSI CONTRAPPOSTI. IL SEGRETARIO PINA ONOTRI: «MALDESTRO TENTATIVO DI DELEGITTIMAZIONE»

In apertura dei lavori, la Onotri ha manifestato il suo apprezzato per la scelta di un medico come ministro: «Apprezziamo la nomina di Giulia Grillo a Ministro della Sanità: finalmente un medico dopo anni di oscurantismo!».

«Dobbiamo essere attenti – ha affermato Onotri –  e prestare il massimo impegno per portare lo SMI in ogni settore della Sanità: da quello dei medici di assistenza primaria, della medicina in continuità assistenziale, medici del 118, dirigenti sanitari, pediatri e specialisti ambulatoriali, fino a tutto il sistema pubblico e privato sostenendo le nuove importanti responsabilità che il Sistema Paese chiede a tutta la professione medica». Nella relazione, anche un passaggio sul tema della corruzione: «Il sindacato SMI è in prima fila contro il ‘cancro’ della corruzione nel settore della sanità. Ogni singolo atto corruttivo è un attacco al nostro SSN. Tutti i medici devono essere chiamati a sostenere il merito nella Sanità e a denunciare eventuali episodi che squalificano la categoria».

Articoli correlati
Vaccini, Siani (Pd): «Autocertificazione sia transitoria. Manteniamo obbligo per due anni e poi proviamo a convincere le famiglie»
Il deputato democratico, pediatra, sottolinea: «Norma non può servire ad aggirare obbligatorietà. Fa intendere ai cittadini che sia scelta politica invece non è così»
Lazio, inaugurato ad Ardea l’ambulatorio aperto nei weekend e festivi
L’’Assessore regionale alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria, Alessio D’Amato, il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda ed il Sindaco di Ardea, Mario Savarese, hanno inaugurato il nuovo Ambulatorio di Ardea (via dei Tassi, Tor San Lorenzo) che entra a far parte della rete regionale degli “Ambufest” gli ambulatori aperti nel weekend e nei […]
Napoli, all’ospedale Santobono iniettato un monitor cardiaco
Il cuore dei bambini monitorato con una siringa sotto cute. L’intervento di eccellenza è avvenuto all’ospedale Santobono di Napoli, dove qualche giorno fa un bambino è stato ricoverato dopo aver avuto una sincope dovuta ad un’improvvisa alterazione del ritmo cardiaco. Per questo motivo, come riporta Repubblica, l’equipe del dottor Paladini ha provveduto ad iniettare sotto pelle […]
Giulia Grillo: «Franco Mandelli lascia un vuoto incolmabile»
«La scomparsa del professor Franco Mandelli lascia un vuoto incolmabile nel mondo della medicina e della ricerca italiana. La sua vita interamente dedicata con sacrificio e passione alle malattie del sangue e alla solidarietà, è stata e resta la testimonianza di un uomo che ha dato un contributo ineguagliabile alla sanità italiana, e non solo, […]
“Qualità di vita nelle città”, al via l’intergruppo. Pella-Sbrollini: «Sport e prevenzione entrino nei LEA. Al lavoro sul welfare urbano»
Circa duecento le adesioni in Parlamento, tra cui quella del Ministro Giulia Grillo. Tra gli obiettivi assicurare un alto livello di alfabetizzazione e di accessibilità all’informazione sanitaria, incoraggiare stili di vita sani nei luoghi di lavoro, ampliare e migliorare l’accesso alle pratiche sportive e motorie per tutti i cittadini
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Dal corso MMG a Montecitorio, la storia di Rosa Menga (M5S): «Noi medici di famiglia portavoce dei pazienti in Parlamento»

È uno dei più giovani parlamentari della XVIII Legislatura e frequenta il corso di formazione in medicina generale: «Serve una visione meno ospedalocentrica dell’assistenza sanitaria. Telemedina ...
Diritto

Consenso informato, l’avvocato Pittella: «Per medico meno responsabilità civile o penale»

«I giudici in caso di contenzioso chiedono al paziente se è stato correttamente informato. Ma come si fa a saperlo? Un video, un audio, un consenso scritto in presenza dei testimoni? Questo è quell...
Salute

Stop alla Cannabis Light? Ma l’Italia punta su quella terapeutica

Efficace nel trattamento di un grande numero di patologie, la cannabis terapeutica si sta ritagliando un ruolo fondamentale nel mondo sanitario. Negli ultimi anni la domanda è impennata ma l’obiett...