Salute 13 febbraio 2018

Il Carnevale fa bene ai bambini (e anche ai genitori). I consigli della pediatra per festeggiare in sicurezza

Il Carnevale fa bene ai bambini. È una festa che stimola la creatività e favorisce l’incontro e il confronto con i coetanei, incoraggiando la socializzazione anche dei bambini più timidi. Per vivere l’occasione in allegria, salute e sicurezza, tra maschere e (un po’ troppi) dolcetti, il provider ECM 2506 Sanità in-Formazione, e la pediatra Lucilla […]

Il Carnevale fa bene ai bambini. È una festa che stimola la creatività e favorisce l’incontro e il confronto con i coetanei, incoraggiando la socializzazione anche dei bambini più timidi. Per vivere l’occasione in allegria, salute e sicurezza, tra maschere e (un po’ troppi) dolcetti, il provider ECM 2506 Sanità in-Formazione, e la pediatra Lucilla Ricottini, in collaborazione con Consulcesi Club, lanciano un vademecum per un Carnevale non solo a misura di bambino, ma anche di mamma e papà.

  1. La scelta della maschera tra risparmio, tradizione e capricci. È giusto lasciare che il bambino scelga il costume da indossare, senza imporgli nulla che possa risultargli sgradito o addirittura spaventare i più piccoli. Ciò, tuttavia, non deve per forza impattare eccessivamente sul portafoglio di mamma e papà. Se in famiglia c’è abilità sartoriale, via libera al confezionamento in casa, acquistando solo accessori complementari (bacchette magiche, ali, spade…). Costruire il travestimento insieme sarà un momento di creatività e allegria. Se per mancanza di tempo preferite orientarvi verso una maschera già confezionata, attenzione alla scelta dei tessuti e dei colori, che siano sicuramente atossici e antiallergici; ove possibile effettuate un lavaggio prima dell’utilizzo e magari evitate il contatto diretto con la cute dei bambini.
  2. Sì ai dolci, ma con moderazione e meglio se fatti in casa. Impossibile resistere alle delizie tipiche del Carnevale: tra frappe, castagnole e tutte le varianti regionali, lo strappo alla regola è dietro l’angolo. L’importante è moderare le quantità e, per i genitori appassionati di cucina, sfruttare l’occasione per sfornare golosità insieme ai bambini. È una preziosa occasione per passare del tempo in famiglia, giocando e sperimentando diverse ricette. Il tutto, però, senza eccedere negli stravizi: meglio cuocere al forno ed evitare la frittura, usare l’olio d’oliva e non il burro, ed evitare allergizzanti come frutta secca, latte e derivati e uova.
  3. Una bella passeggiata con lancio di coriandoli vince la pigrizia e compensa gli stravizi. La passeggiata con i bambini mascherati a lanciare coriandoli è un classico irrinunciabile del Carnevale. Anche i più bimbi pigri, pur di sfoggiare il travestimento e godersi la festa, si presteranno volentieri a una bella camminata che consentirà di alleggerire il peso dei troppi dolci mangiati. E ciò farà bene anche a mamma e papà.
  4. Attenzione alla sicurezza: schiume e stelle filanti spray possono nascondere delle insidie. I genitori controllino attentamente che non vengano spruzzate addosso né ai bambini né agli adulti il rischio che possano provocare irritazioni alla pelle o finire negli occhi è molto alto. Attenzione anche ai piccoli coriandoli: spiegate ai vostri bambini che non è opportuno lanciarli direttamente sul volto degli altri, perché potrebbero finire in bocca e causare senso di soffocamento.
  5. Mascherarsi fa bene anche ai grandi. Il Carnevale è una festa di antichissima tradizione che piace a grandi e piccini. Via libera, dunque, alle maschere anche per mamma e papà: niente che li faccia sentire a disagio, anche solo qualche piccolo accessorio. Potranno così evadere per qualche ora dagli stress e dai problemi della vita quotidiana e i bambini si divertiranno nel vederli in versione buffa, pronti a prestarsi al gioco.

La dottoressa Lucilla Ricottini è membro del comitato scientifico del provider ECM 2506 Sanità in-Formazione, nonché responsabile del corso FAD (Formazione a Distanza) “La relazione pediatrica: pillole di comunicazione medico-paziente”, realizzato in partnership con Consulcesi Club e on line gratuitamente sul sito www.corsi-ecm-fad.it. “La relazione pediatrica: pillole di comunicazione medico-paziente” si aggiunge all’ampio catalogo di oltre 150 corsi FAD offerti dal provider ECM 2506 Sanità in-Formazione.

Articoli correlati
Il cioccolato fa bene ai bambini? I 5 consigli della pediatra ai genitori per una Pasqua golosa e in salute
In occasione della festività all’insegna delle uova di cioccolato, ecco una serie di consigli ai genitori per dare ai bambini il giusto tipo di cioccolato, nelle dosi adeguate e all’età più corretta
Carnevale in musica per i piccoli pazienti dell’Umberto I di Roma
Spettacolo musicale per i bambini ricoverati al Policlinico Umberto I di Roma, con il MuSa Jazz (Musica Sapienza), l’Orchestra della Sapienza, Università di Roma. I musicisti, studenti e i dipendenti della Sapienza diretti dal Maestro Silverio Cortesi, produrranno delle fantasia musicali allegre e spiritose, ispirandosi ad alcuni celebri cartoni animati, proprio per far divertire bambini […]
Carnevale al Bambino Gesù, supereroi acrobati arrivano dal cielo ǀ FOTO
Sono stati Capitan America, Hulk, Flash, Superman, Iron Man, Spiderman e Deadpool a rendere indimenticabile la mattinata dei piccoli pazienti dell’Ospedale…
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Nuovi LEA, assistenza psicologica diventa diritto. Lazzari (CNOP): «Svolta per professione e cittadini»

«Grazie ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, il supporto psicologico sarà garantito». Con Davide Lazzari, coordinatore della Task Force sui LEA, istituita dall’Ordine degli Psicologi, riper...
di Isabella Faggiano
Salute

Carenza medici, Anaao: «35mila specialisti via nei prossimi cinque anni». Biasci (FIMP): «Pediatri a rischio, servono risorse e strutture»

Studio rivela: dai cardiologi ai ginecologi, dieci specializzazioni a rischio estinzione. Palermo: «Aumentare le borse di studio o far accedere i giovani medici al Ssn dopo la laurea». Il Presidente...
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Lavoro

Medici in pensione, liquidato il primo cumulo e gli aumenti per inflazione. Ecco quanto crescono gli assegni

L’Enpam comunica che appena le autorità vigilanti daranno il via libera arriveranno gli adeguamenti scattati dal primo gennaio con tutti gli arretrati. Intanto arriva la liquidazione della prima pe...