OMCeO, Enti e Territori 13 settembre 2016

Giuseppe Lavra è il nuovo presidente dell’Ordine dei Medici di Roma. Alla vicepresidenza Adriano Tocchi

Giuseppe Lavra, è il nuovo presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri. La nuova elezione, si è resa necessaria dopo la prematura scomparsa, dopo una lunga malattia, del presidente Roberto Lala. Il Consiglio dell’Ordine capitolino, riunitosi in sessione straordinaria, ha eletto a scrutinio segreto e all’unanimità Lavra che già ricopriva la carica di […]

Giuseppe Lavra, è il nuovo presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri. La nuova elezione, si è resa necessaria dopo la prematura scomparsa, dopo una lunga malattia, del presidente Roberto Lala. Il Consiglio dell’Ordine capitolino, riunitosi in sessione straordinaria, ha eletto a scrutinio segreto e all’unanimità Lavra che già ricopriva la carica di Vicepresidente.

Alla vicepresidenza subentra Adriano Tocchi, ugualmente eletto all’unanimità. Il Consiglio direttivo, che dopo la scomparsa di Lala scende a 14 membri, rimane invece invariato per quanto riguarda le altre deleghe assegnate in occasione del rinnovo del 2014.

«Daremo continuità all’opera di rinnovamento e potenziamento del ruolo dell’Ordine fortemente voluta e realizzata dal nostro collega Lala che ci ha lasciato prematuramente, cui ero legato da profonda amicizia e stima professionale e con il quale ho avuto l’onore di lavorare fianco a fianco come suo vice”, ha dichiarato Lavra subito dopo la sua elezione. “Ringrazio il Consiglio che ha voluto affidarmi questo compito e della fiducia ricevuta. Particolare impegno intendo dedicarlo a dare maggiore vitalità applicativa al nostro Codice deontologico in tutte le espressioni della professione medica».

Giuseppe Lavra, 65 anni, medico ospedaliero, è Direttore di struttura complessa per l’Azienda “S. Giovanni Addolorata” di Roma, componente della Consulta Deontologica della FNOMCEO, esponente nazionale della CIMO e segretario regionale della CIMO LAZIO.

Adriano Tocchi, 75 anni, professore ordinario di Chirurgia presso l’Università di Roma “Sapienza” dal 1997, è stato Direttore della cattedra di Chirurgia Gastroenterologica e del Primo Dipartimento di Chirurgia presso la stessa Università; già Presidente del GOGI, Gruppo Oncologico e Geriatrico Italiano.

Articoli correlati
Responsabilità professionale, Magi (OMCeO Roma): «La legge ha vulnus, ma l’unione fa la forza, colmiamo mancanze con confronto»
A più di un anno dall’entrata in vigore della legge Gelli, il Presidente dei camici bianchi romani traccia un bilancio: «La norma ha trasformato il campo della sicurezza delle cure, incertezze procedurali fisiologiche»
Stati Generali della Professione, Anelli (FNOMCeO): «Medico torni ad essere al servizio del cittadino e non dello Stato»
La relazione del Presidente applaudita dal Consiglio nazionale. Magi (OMCeO Roma): «Si inizia a fare sul serio. Bisogna ridare dignità alla professione e difendere il SSN». Rossi (OMCeO Milano): «Percorso condivisibile ma molto complesso. Per ottenere veri risultati, bisogna riuscire a redigere un documento finale realmente condiviso da professionisti e società civile»
Legge Gelli-Bianco, Magi (OMCeO Roma): «Capitolo assicurazioni? Cambia tutto da medico a medico»
«Per i medici i risvolti assicurativi conseguenti alla legge sono nettamente influenzati dalla tipologia di attività del professionista, facciamo chiarezza» così il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma
Congresso Amsi: «65.000 professionisti sanitari stranieri arricchiscono il mercato del lavoro italiano senza provocare guerre tra poveri»
S’è svolto a Roma il Congresso AMSI, Associazione Medici di Origine Straniera in Italia, con il patrocinio dell’ Ordine del Medici Chirurghi e Odontoiatri di Roma, della Confederazione Internazionale Unione Medica Euro Mediterranea-UMEM, del Movimento Internazionale “Uniti per Unire” e della BTL-ITALIA, col suo centro studi B-ACADEMY. Hanno  partecipato oltre 100 professionisti della sanità, italiani e […]
Sanità e Immigrazione: al via il Congresso Amsi. Foad Aodi: «Ai muri rispondiamo con ponti e diritti universali»
Nell’occasione della giornata mondiale del rifugiato, l’Associazione Medici di origine straniera in Italia (Amsi) è lieta di annunciare la data del suo prossimo Congresso sul 19° corso di aggiornamento internazionale ed interdisciplinare, che si terrà a Roma sabato 23 giugno presso l’ A.R.S. medica in via Cesare Ferrero di Cambiano 29. Al convegno parteciperanno autorità […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano