OMCeO, Enti e Territori 19 dicembre 2016

Genova, inaugurato nido comunale grazie a Consulcesi Onlus

Lunedì 19 dicembre, il sindaco Marco Doria e gli assessori Pino Boero e Giovanni Crivello inaugurano ufficialmente alle ore 15.30 il nido d’infanzia di via Pellegrini 19. Spazi esterni, aree per il gioco, per il pasto, e per i laboratori, di cui uno di tipo montessoriano. L’asilo è direttamente gestito dal Comune di Genova con […]

Lunedì 19 dicembre, il sindaco Marco Doria e gli assessori Pino Boero e Giovanni Crivello inaugurano ufficialmente alle ore 15.30 il nido d’infanzia di via Pellegrini 19. Spazi esterni, aree per il gioco, per il pasto, e per i laboratori, di cui uno di tipo montessoriano. L’asilo è direttamente gestito dal Comune di Genova con proprio personale.

L’opera, fortemente voluta dalla cittadinanza sampierdarenese, è il frutto di un progetto all’avanguardia che ha dato luogo alla demolizione dell’ex scuola elementare, in disuso da anni, la cui area è stata bonificata, consentendo così la realizzazione di un nuovo servizio pubblico dedicato alla primissima infanzia. A luglio, per testare l’interesse e il gradimento delle famiglie, il nido è stato aperto per alcuni giorni riscuotendo consensi molto positivi. Attualmente il nido lavora a pieno regime.

L’asilo è direttamente gestito dal Comune di Genova con proprio personale. Questo, tra le altre cose, garantisce un’articolazione tariffaria maggiormente vantaggiosa per il particolare contesto socio-economico del quartiere.

L’apertura è avvenuta anche grazie al contributo di uno sponsor (Associazione Consulcesi Onlus), che ha acquistato parte degli arredi e giochi, destinati all’allestimento di uno spazio morbido per la psicomotricità ed il movimento in sicurezza dei più piccini ed un centro per le attività simboliche e di finzione.

Strutturalmente si tratta di un edificio ad una sola elevazione costituito da diversi corpi in base alle funzioni svolte: l’area per il gioco, per il riposo, per il pasto, per il gioco libero e per i laboratori, di cui uno di tipo montessoriano. I vari elementi sono raccordati dal grande salone d’ingresso che non rappresenta solo il luogo di accoglienza dei bambini ma anche uno spazio comune da utilizzare in occasioni particolari, come ad esempio le feste. Il nido è inoltre dotato di un ampio spazio esterno, sempre con accesso dal salone d’ingresso, con una porzione di pavimentazione antitrauma.

I servizi educativi per la prima infanzia comunali fondano la propria offerta formativa sulla continuità educativa e didattica. Per questo momenti delicati come il primo ingresso al nido, il passaggio dal nido alla scuola dell’infanzia sono oggetto di particolare attenzione. Il progetto educativo di questo primo anno è focalizzato principalmente sull’ambientamento dei bambini con obiettivi mirati allo sviluppo della socializzazione, delle potenzialità cognitive, affettive, relazionali e sociali, al loro benessere psico-fisico e alla costruzione di un positivo rapporto di fiducia con le famiglie. Molta cura è dedicata all’allestimento degli spazi interni con particolare riguardo alla loro strutturazione per l’avvio di un progetto educativo ad impronta montessoriana, inoltre l’adesione all’area tematica “Orto in condotta” consentirà la valorizzazione dell’area esterna.

Articoli correlati
Emergenza Sorrisi, il decennale dell’organizzazione. Abenavoli: «Ci auguriamo altri dieci anni di sorrisi»
Ripercorrere le tappe di Emergenza Sorrisi dalla sua fondazione nel 2007 fino ad oggi, questo lo scopo del Convegno dal titolo "10 anni di cooperazione con Emergenza Sorrisi”, che si è svolto alla Camera dei Deputati
Fuocoammare nominato all’Oscar 2017. Bartolo: «Spero che scuota gli animi. A Lampedusa continuiamo a lavorare…»
‘Fuocoammare‘ prende la nomination all’Oscar 2017 nella sezione documentari. Il film del 2016 diretto da Gianfranco Rosi, premiato nello stesso anno con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino, racconta di una Lampedusa vista dagli occhi di un dodicenne, Samuele, che gioca sulla terraferma circondata da quel mare che racconta le storie di migliaia di donne […]
La “Terrazza dell’Infanzia” regala un Natale di solidarietà ai bambini del Congo
Completata la realizzazione della scuola, ora si punta a costruire un dispensario. Intervista al dottor Emanuele Ausili
Eritrea, arriva il catalogo fotografico per la solidarietà
I proventi dell’iniziativa verranno utilizzati in progetti di cooperazione allo sviluppo in favore del popolo eritreo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

«Ritardi e penalizzazioni, no a Italia senza medici» parla Noemi Lopes (FIMMG Giovani), in piazza il 28 settembre

«Un ricambio generazionale sempre più ingessato, una fuga di cervelli sempre più massiccia, crollo della medicina generale: ecco il futuro del comparto medico italiano». Bando per l’accesso alle...