OMCeO, Enti e Territori 15 novembre 2016

Lazio, Congresso AME: «Importante formazione nel rispetto paziente»

Il presidente dell’Ame, il professor Vincenzo Toscano: «Occorre valorizzare la figura dell’endocrinologo ritenuto meno clinico rispetto ad altri medici e incentivare la formazione in una visione ‘paziente-centrica’»

Concluso in questi giorni il 15° Congresso Nazionale della Associazione medici Endocrinologici che si è svolto a Roma presso l’Ergife Palace Hotel. Un evento di formazione e di aggregazione che ha consentito ai medici di confrontarsi sui principali focus clinici, diagnostici e terapeutici che caratterizzano il settore. Durante le sessioni sono state illustrate le linee guida e i contenuti più recenti dell’endocrinologia clinica. A commentare l’evento e la sua buona riuscita, Vincenzo Toscano, presidente eletto dell’Associazione Medici Endocrinologi.

«I temi su cui ci siamo soffermati si rivolgono all’endocrinologia a tutto tondo – spiega il presidente -. L’AME è convinta che l’endocrinologo debba occuparsi dall’endocrinologia classica, quindi tiroide ma anche delle malattie metaboliche del diabete e anche di tutte le patologie di confine come l’endocrinologia ginecologica e cardiovascolare. Dunque parliamo di problemi connessi a tutta una serie di elementi in cui l’endocrinologo si deve rendere disponibile e deve avere un suo ruolo ben definito».

Toscano ribadisce che è fondamentale valorizzare la figura dell’endocrinologo all’interno dei diversi set assistenziali, perché «fino adesso l’endocrinologo è stato visto come il biochimico della medicina e considerato meno clinico rispetto alle altre figure mediche. L’endocrinologo è clinico nel contesto della medicina interna e a mio avviso, occupandosi di una scienza trasversale, abbraccia di più tutte le problematiche del paziente».

Oltre alla valorizzazione della figura dell’endocrinologo, «la mia presidenza si focalizzerà sulla formazione – prosegue Toscano -. Compito dell’AME sarà creare un fold formativo per ogni socio dove inseriremo tutti i crediti acquisiti. Questo per dire che tutti i soci AME sono in regola con i crediti ECM non perché lo impone la legge ma nel rispetto dei pazienti che sono l’interesse centrale. Stiamo dando spazio alle associazioni di pazienti e a nuove forme di proposte di approccio al paziente, abbiamo una visione assolutamente paziento-centrica».

Articoli correlati
Al via a Roma “3rd Health City Forum” e “11th Italian Barometer Diabetes & Obesity Forum”
Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Health City Institute, Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, I-Com – Istituto per la Competitività e Cities Changing Diabetes  presentano 3rd Health City Forum – 2nd Roma Cities Changing Diabetes Summit – Creating the world of tomorrow e 11th Italian Barometer Diabetes & […]
Diabete: arriva l’insulina fast-acting, più veloce contro la glicemia dopo i pasti
In Italia le persone con diabete misurano la glicemia postprandiale, ossia dopo aver mangiato, in media solo 2 volte al mese, nonostante le principali linee guida internazionali, inclusi gli Standard italiani per la cura del diabete mellito, ne raccomandino il controllo tra 1 e 2 ore dall’inizio del pasto. Il dato, che emerge da un’analisi […]
“Alimentazione e diabete: la sfida contro il tempo” di Novo Nordisk
Lo stare a tavola è senza dubbio una parte importante della cultura italiana e il momento del pasto è un vero piacere. Ma cosa succede nel nostro organismo quando si mangia? La glicemia sale e, in risposta, il pancreas secerne insulina per abbassarla. Questo però non accade in oltre 3 milioni di italiani con diabete. […]
Ulcera del piede diabetico: ecco il trattamento innovativo
Lo studio clinico europeo EXPLORER è il primo studio a dimostrare l’efficacia di una medicazione (UrgoStart®) nella guarigione dell’ulcera del piede diabetico. UrgoStart® aumenta del 60% il numero di ulcere cicatrizzate rispetto a un trattamento standard realizzato correttamente e riduce il tempo di guarigione di 60 giorni in confronto a una durata media di 180 giorni […]
Dieta mediterranea personalizzata nei bimbi per combattere obesità e diabete: al via lo studio Italia-Israele
Tra gli obiettivi dello studio Caprii (Children Alimentary Research Italy Israel), la creazione di algoritmi capaci di predire la risposta personale ad alimenti specifici, persino prima che vengano consumati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d’attesa e intramoenia

Il medico, nato a Catania il 30 maggio di 43 anni fa, è stata indicata per il dicastero della Salute del Governo Conte. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici, t...
Politica

Corruzione in sanità, Sileri (M5S): «Toglie risorse a pazienti, combatterla sarà priorità del governo Conte»

«La lotta alla corruzione fa parte del contratto di governo. Io come medico vivo la corruzione in sanità che mangia gran parte del fabbisogno destinato ad i pazienti» così il chirurgo e senatore d...
Salute

Contratto medici, Quici (CIMO): «Aran ci propone copia e incolla del comparto sanità. Ma noi non firmeremo testi peggiorativi»

Il Presidente del sindacato si dice ‘arrabbiato’ per l’andamento delle trattative sul rinnovo contrattuale. E spiega: «Lo Stato ha incluso le risorse nel Fondo sanitario nazionale mentre le reg...