OMCeO, Enti e Territori 22 marzo 2018

Al via la terza edizione del Premio eHealth4all patrocinato dall’ISS

Secondo quanto comunicato dal Presidente Walter Ricciardi, l’Istituto Superiore di Sanità patrocinerà la terza edizione del Premio eHealth4all per il biennio 2017-19 che seleziona la migliore applicazione digitale per la prevenzione. Il concorso è nato nel 2013 nell’ambito del ClubTI e coordinato da Ornella Fouillouze, attuale vicepresidente di ClubTi Assolombarda, ed è destinato al miglior progetto informatico per la […]

Secondo quanto comunicato dal Presidente Walter Ricciardi, l’Istituto Superiore di Sanità patrocinerà la terza edizione del Premio eHealth4all per il biennio 2017-19 che seleziona la migliore applicazione digitale per la prevenzione. Il concorso è nato nel 2013 nell’ambito del ClubTI e coordinato da Ornella Fouillouze, attuale vicepresidente di ClubTi Assolombarda, ed è destinato al miglior progetto informatico per la prevenzione in sanità. Possono partecipare organismi pubblici e privati, atenei e loro ricercatori, Asl, ospedali e start- up. Venticinque concorrenti  hanno inviato i loro progetti sul sito di riferimento entro il 15 marzo, data di scadenza del bando per l’edizione di quest’anno dal titolo: “Prevenzione 4.0-tecnologie e soluzioni per la salute di oggi e di domani”.

Si preannuncia, dunque, agguerrito il percorso che, snodandosi per tutto il 2018 e la prima parte del 2019, porterà alla premiazione dei progetti inerenti tutte le fasi della prevenzione, da quella  di base, primaria (nutrizione, vaccinazioni, stili di vita), alla secondaria (screening) e terziaria (gestione e monitoraggio delle patologie, per limitare gli aggravamenti). In questa nuova edizione però, oltre alla tradizionale attenzione alla misurabilità dell’efficacia dei progetti che caratterizza il premio eHealth4all, si darà particolare spazio a chi utilizza nuove tecnologie. Spazio alle apps per mobile e fisso che siano semplici da utilizzare, ben comunicate e che abbiano forte retroterra tecnologico così come alle soluzioni che fanno guadagnare tempo agli utenti, alla robotica, alle tecnologie più avanzate e alle tecniche di comunicazione, alle tecnologie opensource.

Il focus del premio rimane trovare soluzioni rivolte a migliorare la qualità della vita e a prevenire morbilità. La presentazione della III Edizione del Premio è avvenuta a Milano venerdì 16 marzo nella sede Confcommercio in una conferenza organizzata con Assintel nell’ambito della Digital Week. Hanno partecipato i vincitori delle precedenti edizioni: Training& Food Game 4all, il “gioco” ideato dall’ex Asl Milano 2 Melegnano per studenti e docenti delle scuole dell’Est Milanese convinse tutti e vinse l’edizione 2013-15 dedicata all’alimentazione; nell’edizione 2017, nata in parallelo con il Giubileo e legata al tema della solidarietà, si impose Infostranieri per la salute, un’app pensata per gli stranieri, con informazioni su medici e strutture sanitarie che incoraggia le vaccinazioni e permette di effettuare un self test su alcune patologie “di ritorno”, tra cui la TBC.

Articoli correlati
Onda, disturbi del sonno per 9 donne su 10 over 45: a rischio la salute e la felicità di coppia
“Difficoltà ad addormentarsi, sonno agitato, risvegli notturni e sveglia anticipata sono chiari segnali di disturbi del sonno, indicatori importanti che impattano sulla salute fisica e psichica e sulla stabilità della coppia”, spiega Francesca Merzagora, Presidente Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere. “Per oltre il 90% degli italiani tra i 45 e i […]
Lazio, Zingaretti: «Non sarà più necessario certificato medico per assenze scolastiche»
A partire da questo anno scolastico, come già avviene in alcune regioni italiane del centro nord, anche nella regione Lazio non sarà più necessario per le famiglie portare il certificato medico per le assenze per malattia superiori ai cinque giorni. Il provvedimento è stato approvato durante la discussione del Collegato del Bilancio in Consiglio Regionale […]
Giornata mondiale della malattia di Alzheimer: nuove speranze per la prevenzione della patologia
La diagnosi della malattia di Alzheimer cambia la vita delle persone, non solo di quelle colpite ma anche dei loro cari. In tutto il mondo, più di 44 milioni di persone soffrono di demenza: la Malattia di Alzheimer ne rappresenta la forma più comune e costituisce una delle sfide sanitarie più grandi da affrontare. Ogni […]
OMS premia ospedale da campo del Piemonte, la ‘cittadella della salute’ pronta ad operare in scenari difficili
Conferimento durante la 68esima sessione del Regional Committee for Europe. Il direttore della Maxiemergenza 118 Mario Raviolo: «Siamo gli unici in Italia ad avere la certificazione di secondo livello, sono nove in tutto il mondo»
«Con flat tax e reddito di cittadinanza servizi sanitari a rischio». Parla la responsabile Salute PD Marina Sereni
«Dai vicepremier mai una parola per più risorse nella sanità». Così l’ex vicepresidente della Camera che poi torna sul tema dei vaccini: «Con autocertificazione strizzano occhio a movimento no vax»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...