Mondo 12 febbraio 2018

Olimpiadi, a Pyeongchang salgono a 194 i casi di Norovirus. 47 in quarantena

In corso indagini sull’acqua del rubinetto, sugli alimenti e sui servizi di ristorazione

Sono saliti a 194 i casi di Norovirus registrati in questi giorni ai Giochi olimpici di PyeongChang. Per il momento 47 restano in quarantena. Al fine di tracciare il percorso della trasmissione del virus sono in corso indagini sull’acqua del rubinetto e sugli alimenti mentre il Ministero della sicurezza alimentare sta continuando a rafforzare l’ispezione igienica sui ristoranti e tutti i servizi di ristorazione relativi alle Olimpiadi. Intanto, il Centro coreano per il controllo delle malattie sta rafforzando il monitoraggio sui pazienti con diarrea e richiede a tutti di seguire attente misure di prevenzione del Norovirus, uno tra gli agenti più diffusi di gastroenteriti acute di origine non batterica.

Ad essere colpiti dal virus, finora, sono dipendenti della sicurezza civile, impiegati del centro e del comitato organizzatore, agenti di polizia e addetti al supporto stampa. Nei giorni scorsi circa 1200 lavoratori impegnati nelle attività di sicurezza alle Olimpiadi si sono sottoposti a specifici test. Lee Hee-beom, Presidente del Comitato organizzatore, ha reso noto che tutti resteranno nelle loro stanze fino a quando la vicenda non sarà chiarita con l’esito degli accertamenti medici.

Il Norovirus, altamente contagioso, comporta forti dolori di stomaco, nausea e diarrea. La trasmissione avviene direttamente da persona a persona oppure tramite acqua o cibo infetti, ma anche per contatto con superfici contaminate. Il miglior modo per combatterlo è di seguire regole rigide di igiene personale, come il frequente lavaggio delle mani.

Articoli correlati
Ma quanto sanno i nostri ragazzi sull’AIDS? L’indagine di ANLAIDS
L’indagine di ANLAIDS, Associazione Nazionale per la Lotta contro l’AIDS, che ha analizzato 12685 questionari anonimi somministrati prima di un intervento formativo in 67 Istituti Scolastici pubblici in Lombardia, Lazio e Emilia Romagna (39% licei, 54% istituti tecnici, 7% istituti professionali) evidenzia importanti limiti nelle conoscenze sulle modalità di trasmissione del virus e di protezione individuale soprattutto […]
Ebola, arriva il vaccino per combattere l’epidemia in Congo
«La distribuzione del vaccino contro l’Ebola nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) potrebbe dare un impulso vitale alla lotta contro la malattia» ha affermato il Dottor Seth Berkley, CEO di Gavi, The Vaccine Alliance, una partnership pubblico-privata dedicata a salvare le vite dei bambini e a proteggere la salute delle persone tramite l’incremento di un […]
Morbillo, cresce la mortalità: 2 decessi e 164 casi dall’inizio del nuovo anno. Il 93% non era vaccinato
«A gennaio il trend di mortalità è molto aumentato, con un morto ogni 80 casi. La regione più colpita nel 2018 è la Sicilia» dichiara Massimo Andreoni, Professore Ordinario di malattie Infettive della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli studi di Roma Tor Vergata
IFO, al via campagna social di sensibilizzazione: “Offri amore, non HPV”
Domenica, 4 marzo gli IFO, Regina Elena e San Gallicano si uniranno alle 80 organizzazioni in tutto il mondo per celebrare la 1° Giornata internazionale di sensibilizzazione contro l’HPV (1st International HPV Awareness Day). L’obiettivo è stimolare la discussione e promuovere uno scambio di idee e conoscenze a livello mondiale sui papillomavirus umani (HPV) e […]
Cernusco sul Naviglio, scoperto focolaio di aviaria in un allevamento di pollame
Un focolaio di influenza aviaria HPAI è stato scoperto in un allevamento rurale di pollame a Cernusco sul Naviglio. Sul posto è intervenuta l’Agenzia di Tutela della Salute della Città Metropolitana di Milano. PER APPROFONDIRE: INFLUENZA AVIARIA: IL MINISTRO LORENZIN RISPONDE «Il focolaio è stato individuato su segnalazione dell’allevamento stesso che, dimostrando attenzione allo stato degli avicoli, […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Dal corso MMG a Montecitorio, la storia di Rosa Menga (M5S): «Noi medici di famiglia portavoce dei pazienti in Parlamento»

È uno dei più giovani parlamentari della XVIII Legislatura e frequenta il corso di formazione in medicina generale: «Serve una visione meno ospedalocentrica dell’assistenza sanitaria. Telemedina ...
Diritto

Consenso informato, l’avvocato Pittella: «Per medico meno responsabilità civile o penale»

«I giudici in caso di contenzioso chiedono al paziente se è stato correttamente informato. Ma come si fa a saperlo? Un video, un audio, un consenso scritto in presenza dei testimoni? Questo è quell...
Formazione

Numero chiuso, 800 posti in più a Medicina. Gaudio (Sapienza): «Necessari per far fronte a carenza medici»

Saranno 9779 gli aspiranti camici bianchi che potranno immatricolarsi in autunno. Comunicate anche le date dei test: si inizia il 4 settembre con Medicina e Odontoiatria, il 5 con Veterinaria, il 12 s...