Mondo 8 luglio 2014

Ue: al via il semestre a guida italiana, Sanità protagonista con nuove tecnologie e prevenzione

Lorenzin: “La salute è tema legato a tutte le politiche”

Immagine articolo

Che peso avrà la Sanità nel semestre a guida italiana dell’Ue? Nel discorso di apertura al parlamento europeo il premier Renzi ha elencato le linee guida dello sviluppo.

A focalizzare l’attenzione sulla necessità di creare un sistema salute europeo, però, ci aveva pensato il ministro Beatrice Lorenzin mettendo in primo piano e-Health e prevenzione.

“La salute deve entrare in tutte le politiche, perché – ha spiegato la Lorenzin – non basta occuparsi di sanità per migliorare la vita dei cittadini europei; bisogna anche intervenire in settori come l’ambiente, l’economia, le infrastrutture e l’educazione per registrare effetti positivi sulla salute di tutti. L’importante dunque è prevenire”.

Il tema della prevenzione si trova, quindi, in cima alla lista di iniziative che il nostro Paese ha in mente di organizzare nel corso dei prossimi mesi. O meglio, è il filo invisibile che le unisce tutte: si discuterà infatti di come affrontare le malattie trasmissibili, quelle respiratorie e le infezioni da virus HIV attraverso, per l’appunto, vaccini, campagne di sensibilizzazione e genomica. Si parlerà di sicurezza alimentare e di come contrastare le frodi ma anche di demenze e di resistenza agli antimicrobici.

Largo spazio sarà inoltre dato alla sanità elettronica e, in generale, ai sistemi di innovazione e ai nuovi orizzonti della salute, nonché alla ricerca di un modo per far evolvere la medicina senza tuttavia gravare troppo sulle casse pubbliche già duramente provate da anni di crisi e sperperi.

Articoli correlati
Governo, Giuseppe Conte verso Palazzo Chigi? Il programma sanità: lotta agli sprechi, assunzioni e potenziamento dei medici di famiglia
Dopo giorni di confronto è stato varato il testo definitivo. Prioritaria la difesa del Sistema sanitario nazionale: i dirigenti medici saranno formati «per garantire la sostenibilità e la qualità del sistema e scelti secondo la competenza e il merito, non sulla base di logiche politiche o partitiche». Previsto anche un Ministero della Disabilità. Sui vaccini chiedono «giusto equilibrio tra il diritto all’istruzione e il diritto alla salute»
Walter Ricciardi eletto alla presidenza italiana della WFPHA
Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, è stato eletto a Ginevra Presidente della World Federation of Public Health Association (WFPHA). «Sono onorato di questa carica che permetterà di portare la nostra tradizione della Sanità pubblica in tutto il mondo – afferma il Presidente Walter Ricciardi – la presidenza italiana è infatti un’occasione per sostenere […]
OMS, al via l’Assemblea Mondiale. L’agenda del Direttore Tedros: più sanità per tre miliardi di persone
Pubblicato il World Health Statistics 2018. Ecco gli obiettivi dei prossimi cinque anni che i delegati dei 194 Paesi membri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità stanno discutendo a Ginevra
Regione Lazio, Giuseppe Simeone presidente Commissione Sanità: «Serve riequilibrio tra Roma e province»
L’esponente di Forza Italia eletto con 10 voti. Vice presidenti Loreto Marcelli (M5S) e Paolo Ciani (Centro Solidale). Tra i componenti anche Davide Barillari (M5S) e Stefano Parisi
Governo, Magi (Sumai) – Scotti (Fimmg) – Biasci (Fimp): «Fare presto per rinnovi contrattuali e aumento fondo sanitario». E lanciano Garavaglia ministro
In una nota congiunta i tre sottolineano che «investimenti e responsabilità di governo per la sanità e per il futuro produttivo del Paese non possono più attendere». Il leghista, già presidente del Comitato di settore delle Regioni, «sarebbe la giusta sintesi per esperienza e competenze»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«Sono un medico e non provo emozioni». Ecco cos’è il burnout

«È tardi. Arriva la mia ultima paziente. Dai suoi esami emergono cattive notizie. Il tumore è cresciuto. So come comportarmi in questi casi. Parlo piano, utilizzo le parole “giuste”. Lei crolla...
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Silvestro (Past President FNOPI): «Copiamo i medici e introduciamo infermieri di famiglia e infermieri specialisti»

L’ex Senatrice PD descrive la figura dell’infermiere di famiglia elencandone ruoli e benefici e auspica il riconoscimento delle specializzazioni infermieristiche