Mondo assicurativo 20 dicembre 2016

Ma cosa c’entra un medico del Ssn con la responsabilità contabile amministrativa?

Il mio assicuratore, il quale cura e gestisce le mie polizze personali compresa quella per la colpa grave, mi ha suggerito di stipulare anche una polizza per la mia responsabilità amministrativa. Io sono il direttore di farmacia di un’azienda ospedaliera pubblica in Toscana. Il mio assicuratore mi ha parlato dell’importanza di questa ulteriore assicurazione riferendosi […]

di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura

Il mio assicuratore, il quale cura e gestisce le mie polizze personali compresa quella per la colpa grave, mi ha suggerito di stipulare anche una polizza per la mia responsabilità amministrativa. Io sono il direttore di farmacia di un’azienda ospedaliera pubblica in Toscana. Il mio assicuratore mi ha parlato dell’importanza di questa ulteriore assicurazione riferendosi ad eventuali danni erariali che io potrei provocare alla Pubblica Amministrazione nell’espletamento della mia funzione di gestore della farmacia. In verità io continuo a non comprendere cosa c’entri un farmacista con le questioni contabili e amministrative. Può per cortesia provare a farmelo capire dandomi una spiegazione convincente?

 

In verità, se può essere relativamente complesso spiegare ad un medico che può essere chiamato a rispondere di fatti contabili, questo compito dovrebbe essere invece più semplice e quindi comprensibile per un dirigente come Lei che gestisce direttamente beni patrimoniali pubblici. Nell’espletamento della sua funzione, come e maggiormente di qualsiasi altro pubblico dipendente, Lei amministra beni e risorse pubbliche; conseguentemente è responsabile nei confronti della P.A.  in caso di loro cattiva gestione. Questa tipologia di responsabilità non risulta coperta nella sua polizza per colpa grave; infatti questa polizza limita la sua efficacia ai danni fisici e materiali conseguenti all’attività sanitaria e non comprende invece i danni meramente patrimoniali, cioè quelli che si sostanziano in una perdita economica cagionata al terzo o alla pubblica amministrazione non conseguente ad un danno fisico. Il rischio di incappare in questo tipo di responsabilità evidentemente si connota con diversa intensità a seconda che il ruolo del medico comporti o meno la gestione di risorse pubbliche, siano esse risorse umane ovvero beni patrimoniali. Per esempio un capo dipartimento, un direttore sanitario, un direttore di presidio, risultano particolarmente esposti al rischio di cagionare danni patrimoniali.

Ci si può legittimamente chiedere perché gli assicuratori non abbiano previsto di coprire le due tipologie di responsabilità – quella per danni di natura sanitaria e quest’ultima per danni di natura contabile amministrativa –  in una unica polizza? Credo e spero che al più presto questa soluzione razionale e vantaggiosa per tutti verrà presto adottata. Per adesso dobbiamo accettare il fatto che gli Assicuratori coprano i due rischi con due distinte polizze: una polizza per la colpa grave sanitario (danno erariale cagionato da lesioni fisiche e/o danni materiali) ed un’ulteriore polizza per la colpa grave contabile amministrativa (danno erariale cagionato da lesione patrimoniale)

Articoli correlati
Napoli, detrazione del 19% sugli alimenti aproteici per chi ha malattie renali croniche
Una buona notizia per gli oltre 348.000 pazienti nefropatici residenti in Campania: potranno infatti usufruire di una detrazione del 19% sull’acquisto di alimenti aproteici. Un’opportunità di risparmio che ad oggi è l’unica, dato che la Regione non prevede alcun tipo di rimborso sull’acquisto di questi alimenti, nonostante per chi soffre di insufficienza renale siano stati […]
Legge Bilancio 2018: cosa cambia per il comparto sanità? Ecco tutte le novità…
Quali saranno le aree di applicazione della manovra? A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno già si iniziano a tracciare i primi bilanci ma i sindacati restano insoddisfatti…
Il DDL sulle professioni sanitarie è legge. COSMED: atteso da anni
La COSMED, in un comunicato stampa, esprime grande soddisfazione per l’approvazione del disegno di legge sulle professioni sanitarie: «Ѐ stato un atto di attenzione dopo una legislatura che ha largamente trascurato il diritto alla salute, rare volte nell’agenda dell’esecutivo, che ha accolto il nostro appello. Dopo anni trovano realizzazione contenuti innovativi di utilità per tutta la […]
Value Academy: formazione e “program budgeting” per un SSN condiviso ed efficace
  La Fondazione Charta promuove un progetto formativo rivolto ai decisori politico-amministrativi della sanità italiana per uniformare al rialzo l’offerta di salute su tutto il territorio nazionale. Fornire gli strumenti di Governance necessari a mettere le diverse realtà locali a confronto per permettergli di agire in un’ottica di program budgeting, ovvero in base ai piani e […]
Legge di stabilità, Giovani Medici SIGM: «Grave attentato al futuro del SSN»
«Zero euro per contratti di formazione medica post lauream. Grave responsabilità del Governo. Totale assenza della Politica tutta e delle Istituzioni, sorde alle giuste richieste delle nuove generazioni di camici bianchi. Grave attentato al futuro del Servizio Sanitario Nazionale». Questo il pensiero e la delusione espressi dai Giovani Medici SIGM sulla Legge di Stabilità. «L’Associazione Italiana Giovani […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...