Mondo assicurativo 22 giugno 2016

La copertura assicurativa per danno patrimoniale del medico legale

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli […]

di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli patrimoniali. Prima di trasmettere la polizza ho ritenuto opportuno fare una verifica sulle condizioni della polizza e mi sono reso conto che è esclusa la garanzia del danno patrimoniale. Le chiedo se, secondo la sua esperienza, questa esclusione sia comune a tutte le polizze e come possa essere superata.

Una preliminare precisazione è necessaria: Lei ovviamente non si sta riferendo a quella tipologia di danno patrimoniale che è conseguenza di un danno materiale e/o fisico (in questo caso la garanzia assicurativa è sempre operativa). Lei si riferisce invece al danno patrimoniale che si verifica a prescindere dalla esistenza di un danno fisico (faccio l’esempio del medico che perde una documentazione medica irripetibile creando un conseguente  nocumento al cliente). In effetti normalmente la polizza di responsabilità professionale sanitaria non prevede la estensione a questo tipo di danno (o la prevede con limitazioni) in quanto trattasi di una casistica poco interessante per il medico. Ma questo non vale per il medico legale il cui profilo di rischio rende probabilmente prioritaria l’attenzione al danno patrimoniale piuttosto che a quello classico di natura biologica. Allora la polizza di RC sanitaria standard, ove sia proposta ad un medico legale, mostra tutti i suoi limiti. In realtà vi sono alcune compagnie che prevedono in automatico la copertura dei danni patrimoniali senza alcuna limitazione. Le suggerisco di chiedere al suo Assicuratore questa estensione di garanzia e, in caso di diniego rivolgersi ad una compagnia che contempli la copertura del danno patrimoniale, aspetto non secondario per un medico legale.

Articoli correlati
Contratto a rischio, servono 1,3 miliardi. Garavaglia: «Senza risorse si rinvia all’anno prossimo». La rabbia dei sindacati
Anaao: «Senza soldi non si firmano contratti»; Cimo: «Ecco che inizia il ping pong tra le Istituzioni»; FVM: «È dialogo tra sordi, che non sentono malcontento dei lavoratori»
Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»
Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò il midollo osseo e la sua opinione sulla corretta informazione: «Tutti cerchiamo sul web, ma poi ci affidiamo ad un bravo medico»
Legge Gelli: prime applicazioni giurisprudenziali. Gaudio, Rettore Sapienza: «Finalmente medico torna a fare il medico»
«La Legge Gelli ha determinato anche un grosso risparmio per il sistema, la medicina difensiva ha dei costi notevoli ed è un bene che si esca da questo terreno paludoso» lo dichiara Eugenio Gaudio, Magnifico Rettore dell’Università Sapienza di Roma
Calano denunce ma aumentano risarcimenti: ecco i primi effetti della Legge 24/2017. Gelli: «Decreti assicurazioni entro fine novembre»
Colpa grave: come funziona quando il professionista è autonomo ma opera in una struttura? «Non ci sono dubbi, la tutela deve essere garantita dall’assicurazione della struttura». Presentato da Consulcesi & Partners il manuale edito da Giuffrè
Legge di bilancio, Magi (APM): «Senza risorse il Ssn e i rinnovi di contratti e convenzioni sono a rischio»
All’indomani dell’approvazione della legge di bilancio 2018 da parte del Governo, il portavoce di APM (Alleanza per la Professione Medica), ha incontrato il rappresentate salute delle Regioni e gli ha manifestato la sua preoccupazione per quanto riguarda le risorse che l’Esecutivo ha destinato al Fondo sanitario nazionale.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...