Mondo assicurativo 13 ottobre 2014

Il mondo delle assicurazioni

“Obbligo o non obbligo… per i medici in pensione?”

di Assicurazione

“Un medico-odontoiatra, in pensione dal 2007, ha disdetto la sua assicurazione Rc professionale nel dicembre 2012, data in cui ha ceduto l’attività a suo figlio, affittandogli lo studio in cui prima esercitava. Ad oggi, il dottore aiuta suo figlio nella gestione burocratica e amministrativa del lavoro, e non ha più rapporto con i pazienti. Il dottore chiede se, in seguito all’obbligo assicurativo in vigore dal 15 agosto, e data la sua situazione, è tenuto o meno a ripristinare la polizza”.
Se il medico, come si deduce dalla descrizione della sua posizione personale, non è più iscritto all’Ordine, non è tenuto a stipulare una polizza di assicurazione per la Rc professionale. In caso contrario, la situazione si farebbe più complessa. Infatti, la legge istitutiva dell’assicurazione obbligatoria si riferisce al “professionista”, di conseguenza il dottore si troverebbe nella anomala situazione di non rischiare nulla dal punto di vista sostanziale (non esercita, quindi non può procurare danni, in conclusione non corre alcun rischio) ma dal punto di vista formale potrebbe eventualmente rischiare un provvedimento disciplinare perché non in regola con la legge (mentre non rischia invece alcuna sanzione di carattere amministrativo, civile o penale in quanto la legge sulla obbligatorietà non prevede, ancora, alcuna sanzione per gli inadempienti). Un’ulteriore precisazione va fatta riguardo agli eventuali interventi di solidarietà che egli potrebbe essere chiamato ad effettuare, e dai quali presumibilmente non potrebbe sottrarsi. E’ evidente che eventuali conseguenti richieste di risarcimento, in assenza di una copertura assicurativa, rimarrebbero a suo carico.

Ennio Profeta – broker SanitAssicura 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano