Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Prevenzione 4 ottobre 2017

Quali sono i fattori di rischio del tumore del rene?

Secondo i dati diffusi dall’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), circa il 40% dei carcinomi renali è causato dal fumo e il 25% dei casi è legato al sovrappeso. Tra i fattori di rischio risaltano poi l’ipertensione arteriosa e lavorare a contatto con cancerogeni chimici. Per diminuire il rischio di tumori renali quindi non bisogna fumare […]

Immagine articolo

Secondo i dati diffusi dall’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), circa il 40% dei carcinomi renali è causato dal fumo e il 25% dei casi è legato al sovrappeso. Tra i fattori di rischio risaltano poi l’ipertensione arteriosa e lavorare a contatto con cancerogeni chimici. Per diminuire il rischio di tumori renali quindi non bisogna fumare o smettere al più presto, seguire un’alimentazione sana e uno stile di vita equilibrato e, se si lavora in ambienti dove si può avvenire a contatto con sostanze chimiche pericolose per la salute, utilizzare tutte le precauzioni e le protezioni disponibili.

Una mela al giorno

Entra nella più grande comunità sulla salute
Dialoga direttamente con i lettori
Invia i tuoi consigli
per il benessere e la prevenzione
scrivi il tuo articolo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM, dal 2019 scattano i controlli. Anelli (FNOMCeO): «Valuteremo inadempienze». Coletto (Agenas): «Stop a ‘infiltrati’, serve verifica»

È a metà strada il triennio ECM 2017-2019: in aumento il numero di medici e operatori in regola, ma rimangono molti camici bianchi inadempienti. Controlli dal 2019. INTERVISTE AD ANELLI (FNOMCEO) E ...
Salute

Aggressioni al personale sanitario, Flori Degrassi (Asl Roma 2): «Operatori in trincea, minacciati anche con pistole»

«Abbiamo dovuto mettere le barriere al Pronto soccorso del Pertini ma l’interfono ostacola il rapporto tra paziente e operatore sanitario. E, nel nostro lavoro, la comunicazione è fondamentale», ...
Salute

Autismo e nuovi Lea, Marino (Fia): «Ancora due anni per attuazione, ma autistici diventeranno una categoria protetta»

«Grazie ai nuovi Lea i pazienti autistici potranno finalmente ricevere l’assistenza adeguata alla propria patologia, così come prescritto dalle Linee Guida per l’Autismo. Necessario mezzo miliar...
di Isabella Faggiano