Lavoro 4 novembre 2014

Rimborsi da record: altri 10 milioni ai medici specialisti, stavolta a Palermo

I camici bianchi tutelati da Consulcesi si sono visti riconoscere già oltre 362 milioni. Il presidente dell’OMCeO palermitano Salvatore Amato: “Medici e avvocati a braccetto”

Immagine articolo

Continuano a piovere sentenze, e rimborsi, a favore dei medici specialisti. Rimborsi che di recente hanno raggiunto cifre record, come è accaduto nei giorni scorsi a Palermo: nella sede dell’OMCeO, infatti, sono stati consegnati altri assegni per un valore complessivo di oltre 10 milioni di euro.

E’ l’effetto dell’ennesima sentenza che ha condannato lo Stato italiano per non essersi adeguato ad una direttiva europea.

Gli assegni di rimborso sono andati ai camici bianchi tutelati da Consulcesi, che si è vista già riconoscere dai Tribunali di tutta Italia, ad oggi, più di 362 milioni. E dagli avvocati proprio a Palermo, si è appreso che ora l’iter per liquidare i medici parte direttamente, non appena arriva la notifica della sentenza: una chiara presa d’atto da parte dello Stato che rende chiaro come, su questa questione, la soluzione definitiva sia sempre più vicina.

“Finalmente i medici ottengono, in modo tangibile, il riconoscimento di un diritto per troppo tempo ignorato – sono le parole di Salvatore Amato, presidente dell’OMCeO di Palermo. “Medici e avvocati – aggiunge Amato – possono lavorare di concerto affinché anche altri diritti, di cui si parla ancora poco, si facciano valere”.

Entusiasmo anche da parte di Massimo Tortorella, presidente Consulcesi SA: “Sono diritti e servizi che, grazie a Consulcesi, i professionisti della sanità ottengono davvero. Siamo felici di essere nella “casa” che li rappresenta, nel principale Ordine della Sicilia e uno dei più importanti in Italia”.

Gli fa eco l’avvocato Sara Saurini, Responsabile dell’Area Legale Consulcesi: “La nostra missione è occuparci dei professionisti della sanità a tutto tondo, non solo attraverso la tutela legale ma anche con tanti altri servizi e soluzioni per la professione, come la Formazione a Distanza o le convenzioni assicurative, che rappresentano proprio la chiave per ristabilire un equilibrio tra medici e avvocati. Consulcesi è una grande realtà che in quest’occasione, ancora una volta, ha dimostrato di star vicino ai medici”.

Per informazioni è disponibile il numero verde 800.122.777 ed il sito www.consulcesi.it

Articoli correlati
Ex specializzandi, lo Stato paga ancora. 62 milioni di euro di rimborsi, ma la prescrizione è alle porte
Fa "tappa” a Napoli il maxi rimborso di oltre 62 milioni di euro ai medici specialisti tra il 1978 ed il 2006. La violazione delle direttive Ue in materia (75/362/CEE, 75/363/CEE e 82/76/CEE) continua a produrre un conto salatissimo per lo Stato. L'ad Consulcesi, Andrea Tortorella: «Garantita tutela di respiro internazionale. Il diritto degli ex specializzandi è ormai riconosciuto da tutti i tribunali». In studio un emendamento alla legge di Stabilità per accelerare la soluzione transattiva già proposta dal Ddl 2400
Nuova sentenza Corte d’Appello di Roma: altri 7 milioni per i medici specialisti ’78-2006
Continua l’onda lunga delle sentenze in favore degli ex specializzandi: 3 pronunce positive nel giro di poche settimane. Lo Stato rischia un esborso complessivo di 5 miliardi di euro: in arrivo emendamento alla Legge di Stabilità per una soluzione transattiva. Consulcesi: «Prescrizione alle porte, tempo solo fino al 10 ottobre per non perdere il rimborso»
Ex-specializzandi, Senatore Viceconte: «Emendamento per trovare copertura finanziaria»
Iter complesso per chiudere contenzioso tra ex specializzandi e lo Stato. Sull'argomento, interviene il Senatore Guido Viceconte, tra i primi firmatari del disegno di legge che annuncia una novità...
Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…
Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della prescrizione»
Ex specializzandi: novità dal Parlamento. D’Ambrosio Lettieri: «Tempi supplementari, necessaria transazione»
«Tempi lunghi per il Ddl transattivo, rischio tagli del Def. Transazione potrebbe far risparmiare». L’intervista al Senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, primo firmatario del Ddl 2400
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

Enpam: «Pronti da subito a pagare pensioni in cumulo. Ora il problema sono i tempi»

Prime reazioni alla pubblicazione della circolare Inps che dà operatività al cumulo contributivo gratuito. «Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate» precisa la Fondazione