Lavoro 19 luglio 2016

Garante Infanzia: «Norme in evoluzione, i medici devono aggiornarsi»

Ai microfoni di Sanità Informazione, la Dottoressa Albano spiega: «Realtà legislativa complessa, ben vengano eventi formativi che aggiornano i professionisti sulle novità»

Formazione essenziale e sinergia tra medici e avvocati necessaria. A parlare è la Dott.ssa Filomena Albano, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, intervenuta insieme a diversi altri esperti alla Giornata Nazionale sulla Famiglia, organizzata dal Centro Nazionale Studi e Ricerche sul diritto della famiglia e dei minori, in cui si è discusso di unioni civili, evoluzione della famiglia e tutela dei diritti dei minori. Perché quando si parla di famiglia, in particolare se questa ha problemi che possono sfociare in una separazione o, addirittura, in un divorzio, il pensiero corre subito ai bambini e a come questi possono reagire ad una situazione complessa. Sanità Informazione ne ha parlato con il Garante, che ha spiegato che ruolo hanno medici e avvocati in queste situazioni e cosa devono fare per seguire al meglio l’evoluzione delle normative sul tema.

Dottoressa Albano, oggi per la prima volta viene presentato un corso rivolto a medici e avvocati sulla legge Cirinnà e sulla evoluzione delle famiglie italiane. Quali i sui commenti?

«È una giornata importante, bella questa iniziativa che fa un focus sulla famiglia, anzi direi sulle famiglie, perché le tipologie oggi sono molto più diversificate rispetto al passato. La realtà oggi in Italia è più complessa, quindi ben vengano eventi formativi che fanno un approfondimento su questi argomenti e sulle novità in ambito legale».

L’incontro formativo di oggi coinvolge medici e avvocati sulle importanti novità introdotte dal disegno di legge n.76/2016. Ritiene opportuna questa nuova sinergia tra categorie professionali così diverse?  

«Ritengo la formazione di questi professionisti essenziale e in linea con le recenti e continue evoluzioni del mondo del diritto. Bella questa sinergia nuova tra medici e avvocati, tra il mondo del diritto e della medicina: significa unire risorse e competenze in vista di un obiettivo comune, ovvero la maggiore tutela delle famiglie italiane».

Articoli correlati
Elena Santarelli: «Una formazione sanitaria è fondamentale anche per noi mamme»
Una campagna di sensibilizzazione per prevenire il soffocamento dei bimbi. L'iniziativa si chiama “Pappa Sicura” ed è stata realizzata da Futura Stem Cells e Gioservice. A partecipare Giuseppe Morino, nutrizionista del Bambino Gesù, che spiega i benefici del latte materno e lo chef Niko Romito, che consiglia come cucinare piatti buoni e sicuri
La psicologia della fiaba, alla scoperta dell’infanzia con Rita dalla Chiesa e Fiordaliso
‘Il cacciatore di stelle e altre fiabe’ come si diventa grandi tra fatine e stregoni. Nel libro scritto dalla conduttrice televisiva, Rita dalla Chiesa e dalla cantante piacentina, Fiordaliso, la fantasia diventa uno strumento per affrontare la realtà
Legge Cirinnà e minori, Ballarani (Università Lateranense): «Consenso informato in sanità, chi ha l’ultima parola?»
Nonostante la recente entrata in vigore della legge che regolamenta le unioni civili, sono ancora molti i punti interrogativi irrisolti per medici e avvocati. In arrivo un corso di formazione che fornisce tutte le risposte
Legge Cirinnà, il ruolo dei medici: «Figura necessaria nell’ascolto dei minori»
Incontro formativo interdisciplinare in occasione della Giornata Nazionale sulla Famiglia. Spoletini (Presidente Centro Nazionale Studi e Ricerche Diritto Famiglia e Minori): «I medici sono l’ “orecchio” di avvocati e magistrati: fondamentale formazione per non farsi trovare impreparati»
Vaccini dannosi? «Pasteur si rivolta nella tomba»
La parola al medico di base: «Se il paziente ha dubbi la mia risposta è una sola. Vaccinarsi, sempre»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ESCLUSIVA ǀ Scuole di specializzazione in medicina: «Ecco il perché delle bocciature»

Intervista a Roberto Vettor, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Formazione Medica Specialistica
Lavoro

ESCLUSIVA | Oliveti, Enpam: la grande sfida della Sanità italiana, diventare motore di sviluppo e ripresa

Cumulo contributivo, c’è la copertura finanziaria. Ma attendiamo esplicazione del Governo. Numero chiuso, università, sviluppo e ripresa, cure territoriali, welfare e patto generazionale: tutto q...
Lavoro

«Ritardi e penalizzazioni, no a Italia senza medici» parla Noemi Lopes (FIMMG Giovani), in piazza il 28 settembre

«Un ricambio generazionale sempre più ingessato, una fuga di cervelli sempre più massiccia, crollo della medicina generale: ecco il futuro del comparto medico italiano». Bando per l’accesso alle...