Lavoro 19 luglio 2016

Garante Infanzia: «Norme in evoluzione, i medici devono aggiornarsi»

Ai microfoni di Sanità Informazione, la Dottoressa Albano spiega: «Realtà legislativa complessa, ben vengano eventi formativi che aggiornano i professionisti sulle novità»

Formazione essenziale e sinergia tra medici e avvocati necessaria. A parlare è la Dott.ssa Filomena Albano, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, intervenuta insieme a diversi altri esperti alla Giornata Nazionale sulla Famiglia, organizzata dal Centro Nazionale Studi e Ricerche sul diritto della famiglia e dei minori, in cui si è discusso di unioni civili, evoluzione della famiglia e tutela dei diritti dei minori. Perché quando si parla di famiglia, in particolare se questa ha problemi che possono sfociare in una separazione o, addirittura, in un divorzio, il pensiero corre subito ai bambini e a come questi possono reagire ad una situazione complessa. Sanità Informazione ne ha parlato con il Garante, che ha spiegato che ruolo hanno medici e avvocati in queste situazioni e cosa devono fare per seguire al meglio l’evoluzione delle normative sul tema.

Dottoressa Albano, oggi per la prima volta viene presentato un corso rivolto a medici e avvocati sulla legge Cirinnà e sulla evoluzione delle famiglie italiane. Quali i sui commenti?

«È una giornata importante, bella questa iniziativa che fa un focus sulla famiglia, anzi direi sulle famiglie, perché le tipologie oggi sono molto più diversificate rispetto al passato. La realtà oggi in Italia è più complessa, quindi ben vengano eventi formativi che fanno un approfondimento su questi argomenti e sulle novità in ambito legale».

L’incontro formativo di oggi coinvolge medici e avvocati sulle importanti novità introdotte dal disegno di legge n.76/2016. Ritiene opportuna questa nuova sinergia tra categorie professionali così diverse?  

«Ritengo la formazione di questi professionisti essenziale e in linea con le recenti e continue evoluzioni del mondo del diritto. Bella questa sinergia nuova tra medici e avvocati, tra il mondo del diritto e della medicina: significa unire risorse e competenze in vista di un obiettivo comune, ovvero la maggiore tutela delle famiglie italiane».

Articoli correlati
Paura di rimanere ‘sconnessi’? «Attenzione la dipendenza può avere gravi conseguenze» il monito della Ministra Fedeli
Dal cyberbullismo alle fake news, l’uso distorto ed improprio del web preoccupa. La titolare del dicastero dell'Istruzione: «Occorre un patto educativo tra scuola, famiglie, istituzioni e media»
La depressione ha origine nell’infanzia: la ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia
Una ricerca dell’Irccs Fatebenefratelli di Brescia dimostra il legame tra geni ed eventi traumatici dell’età evolutiva nel successivo sviluppo della depressione. Annamaria Cattaneo, ricercatrice dell’Istituto, ha pubblicato su Molecular Psychiatry un articolo intitolato “FoxO1, A2M e TGFB1: tre nuovi geni che predicono la depressione come conseguenza dell’interazione tra geni di vulnerabilità’ e condizioni ambientali avverse”. Si tratta […]
In che termini il medico è obbligato al segreto professionale in relazione a soggetti minorenni?
La situazione è abbastanza complessa poiché vi sono alcune norme che garantiscono espressamente la privacy del minore entro certi limiti, ma riguardano solo specifiche casistiche come ad esempio l’interruzione volontaria di gravidanza. Nella maggior parte dei casi però non vi è una normativa ad hoc, dunque, il medico in linea teorica, se non riscontra elementi […]
Elena Santarelli: «Una formazione sanitaria è fondamentale anche per noi mamme»
Una campagna di sensibilizzazione per prevenire il soffocamento dei bimbi. L'iniziativa si chiama “Pappa Sicura” ed è stata realizzata da Futura Stem Cells e Gioservice. A partecipare Giuseppe Morino, nutrizionista del Bambino Gesù, che spiega i benefici del latte materno e lo chef Niko Romito, che consiglia come cucinare piatti buoni e sicuri
La psicologia della fiaba, alla scoperta dell’infanzia con Rita dalla Chiesa e Fiordaliso
‘Il cacciatore di stelle e altre fiabe’ come si diventa grandi tra fatine e stregoni. Nel libro scritto dalla conduttrice televisiva, Rita dalla Chiesa e dalla cantante piacentina, Fiordaliso, la fantasia diventa uno strumento per affrontare la realtà
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...