Lavoro 24 luglio 2017

Federico Gelli confermato Responsabile del Dipartimento Sanità del Partito Democratico

Federico Gelli è stato confermato a Capo del Dipartimento Sanità del Partito Democratico. Nominati anche i responsabili degli altri dipartimenti

«Ringrazio il segretario Matteo Renzi. Sono felice e onorato della fiducia che mi è stata accordata e che premia il lavoro svolto in questi anni, ripartiremo da ciò che abbiamo costruito insieme con l’obiettivo di migliorare il sistema sanitario del nostro Paese. A partire dagli appuntamenti che ci vedranno impegnati già dalla prossima settimana, come il decreto vaccini, di cui sarò relatore alla Camera, e attraverso le feste dell’Unità e gli altri incontri in programma». Così in una nota l’onorevole Federico Gelli, confermato a Capo del Dipartimento Sanità del Partito Democratico. Il deputato pisano, riporta la stessa nota, «continuerà ad occuparsi di uno dei temi più caldi del momento. A partire dal decreto sui vaccini – di cui è relatore – che approderà mercoledì alla Camera».
Nominati anche gli altri 40 responsabili dei vari Dipartimenti:
– Anna Ascani, Cultura
– Simona Bonafè, Economia circolare
– Loredana Capone, Turismo
– Stefania Covello, Mezzogiorno
– Titti Di Salvo, Mamme
– Silvia Fregolent, Pari opportunità
– Maria Chiara Gadda, Lotta contro lo spreco alimentare
– Anna Grassellino, Italiani all’estero
– Chiara Gribaudo, Lavoro
– Simona Malpezzi, Scuola
– Elisa Mariano, Commercio
– Emma Petitti, Pubblica amministrazione
– Stefania Pezzopane, Ricostruzione terremoto
– Pina Picierno, Fondi europei
– Giuditta Pini, feste dell’Unità
– Patrizia Prestipino, Difesa animali
– Alessia Rotta, Circoli
– Daniela Sbrollini, Sport
– Patrizia Torricelli, Editoria
– Sandra Zampa, Minori
– Giuseppe Antoci, Legalità
– Gianluca Beneamati, Energia
– Matteo Biffoni, Immigrazione
– Sergio Boccadutri, Innovazione
– Ciro Bonajuto, Giustizia
– Ernesto Carbone, Sviluppo economico
– Roberto Cociancich, Cooperazione internazionale
– Andrea De Maria, Formazione
– Giovanni Epifani, Agricoltura
– Andrea Ferrazzi, Urbanistica
– Emanuele Fiano, Sicurezza
– Federico Gelli, Sanità
– Federico Ginato, Piccole medie imprese
– Giovanni Lattanzi, Welfare
– Salvatore Margiotta, Infrastrutture
– Stefano Mazzetti, Ambiente
– Luciano Nobili, Città metropolitane
– Mattia Palazzi, Rigenerazione urbana
– Francesco Verducci, Università e ricerca
– Walter Verini, partito aperto

Articoli correlati
Ex specializzandi, a Firenze arrivano i rimborsi ai medici e nuove interpretazioni giuridiche riaprono i termini della prescrizione
Consulcesi, network legale leader in ambito sanitario, giovedì 21 giugno, consegnerà a Firenze gli assegni ai medici fiorentini e delle altre province toscane. Tra i relatori Federico Gelli, Responsabile del Rischio in Sanità di Federsanità Anci
Responsabilità professionale, Gelli: «La Legge 24/17 ha costruito un ponte tra diritto e sanità»
«La Legge ha ottenuto un ottimo riscontro anche in altri Paesi. C'è chi vuole trarre esempio dall’Italia e districare la questione». Così l'ex deputato al convengo in Cassazione
Governo, l’allarme di Federico Gelli (Pd): «Con flat tax a rischio finanziamento Sistema sanitario»
Il responsabile Sanità dem all’attacco delle riforme economiche del futuro governo M5S-Lega: «In tutti i Paesi in cui è stata adottata l’aliquota unica, tranne la Russia, ha portato ad una riduzione delle entrate per lo Stato. Così a rischio Ssn»
Matteo Orfini (Pd): «Puntiamo a una sanità moderna, innovativa e che guardi al futuro con professionisti e volti nuovi»
L’intervista al Presidente PD: «Valorizzare le professionalità di chi lavora in campo medico. Noi l’abbiamo fatto con la Legge Gelli e non solo. Questa è la carta d’identità con cui ci presentiamo alle elezioni»
Caos liste elettorali, Anaao all’attacco: «Sanità espulsa. Incredibile esclusione Gelli»
Il segretario del sindacato dei medici Troise attacca le scelte dei partiti. «Persone serie e competenti sostitute spesso con amici di e figli di». Nel mirino i nomi del Partito democratico e la scelta di non confermare il responsabile del Dipartimento salute: «O non interessa la materia o non si ha fiducia in chi è stato chiamato a prepararla»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

È Giulia Grillo il nuovo Ministro della Salute: ecco come la pensa su vaccini, liste d’attesa e intramoenia

Il medico, nato a Catania il 30 maggio di 43 anni fa, è stata indicata per il dicastero della Salute del Governo Conte. Spesso presente in prima linea alle iniziative sindacali unitarie dei medici, t...
Politica

Corruzione in sanità, Sileri (M5S): «Toglie risorse a pazienti, combatterla sarà priorità del governo Conte»

«La lotta alla corruzione fa parte del contratto di governo. Io come medico vivo la corruzione in sanità che mangia gran parte del fabbisogno destinato ad i pazienti» così il chirurgo e senatore d...
Salute

Contratto medici, Quici (CIMO): «Aran ci propone copia e incolla del comparto sanità. Ma noi non firmeremo testi peggiorativi»

Il Presidente del sindacato si dice ‘arrabbiato’ per l’andamento delle trattative sul rinnovo contrattuale. E spiega: «Lo Stato ha incluso le risorse nel Fondo sanitario nazionale mentre le reg...