Lavoro 7 luglio 2015

Le farmacie in campo per la sicurezza di RomaTelecamere coordinate dalle Forze dell’Ordine 

Progetto di Federfarma Roma e Securshop con Questura e Comando Provinciale dei Carabinieri

Immagine articolo

Sono stato rapinato 28 volte nel giro di 4 anni. Ma ho deciso di non arrendermi alla violenza, e che anzi avrei lottato per combattere questa piaga». A parlare ai nostri microfoni è Vittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma, dalla cui esperienza, che gli è valsa il triste primato del “farmacista più rapinato d’Italia”, è scaturita un’iniziativa determinante nella lotta contro la criminalità.

Si tratta di Roma si-cura, progetto grazie al quale le farmacie di Roma e provincia potranno dotarsi, a proprie spese, di uno speciale sistema di videosorveglianza munito anche di telecamera esterna puntata su strada e in diretto contatto con le forze dell’ordine, che avranno così un’arma in più per monitorare il territorio ed intervenire, anche in tempo reale, nel caso di eventi criminosi. «Le farmacie diventeranno vere e proprie “sentinelle” della città – spiega Contarina – pronte a fornire alle Forze dell’Ordine un valido strumento di prevenzione e investigazione per la sicurezza e tutela di tutti i romani».

II progetto Roma si-Cura è nato dalla collaborazione di Federfarma Roma e Securshop con Questura e Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, e realizzato secondo le direttive provenienti dal Ministero dell’Interno e dal Garante della Privacy. Grazie al protocollo di intesa firmato tra lo stesso Ministero e la Federfarma, Carabinieri e Polizia potranno infatti chiedere ai farmacisti che aderiranno, l’accesso, anche in diretta, alle immagini registrate dalla telecamera, con la possibilità di intervenire immediatamente.

«Quando si parla di sicurezza partecipata – spiega il Questore di Roma, Nicolò D’Angelo – significa che ognuno deve fare la sua parte. Il controllo del territorio non può essere svolto soltanto dagli agenti, serve anche l’aiuto della tecnologia e questo sistema di controllo ci permette di essere sul posto e agire immediatamente». Dello stesso avviso è il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, il generale Salvatore Luongo:  «Questo sistema di videosorveglianza ci consentirà non solo di tutelare meglio le farmacie, ma in generale di migliorare la sicurezza di Roma e provincia».

Un progetto che Alessandro Marchese, Direttore Nazionale Securshop, descrive con orgoglio: «L’utilizzo delle Telecamere diviene uno strumento info-investigativo per le Forze di Polizia sia durante le fasi di Pronto Intervento che in quelle investigative. Si tratta di un “occhio discreto” che dal singolo esercizio si estende all’intera collettività. Il progetto pilota – continua Marchese – prende vita in una città sempre al centro dell’attenzione per tutti gli eventi a carattere nazionale ed internazionale che la vedono costantemente protagonista, ma è destinato a diffondersi capillarmente in tutta Italia». «Sarebbe qualcosa di rivoluzionario – conclude emozionato Contarina – poter dire che grazie alle farmacie l’Italia intera è un Paese più sicuro. Oggi, finalmente, questa è una speranza concreta».

Articoli correlati
Campagna nazionale prevenzione diabete, Ministro Lorenzin in farmacia per l’autoanalisi
Testimonial d’eccezione per la prima campagna di prevenzione del diabete nelle farmacie italiane, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Cossolo (Presidente Federfarma): «Le farmacie territoriali utilizzeranno la loro capillarità per mettersi a disposizione dei cittadini per prevenire le complicanze da patologia diabetica». Pagliacci (Presidente Sunifar): «Orgogliosi di aver voluto lanciare questa campagna»
Pagamenti PA in ritardo: per la prima volta farmacie saldate in tempo
Giornata storica a Roma, dove il Governatore Zingaretti ha certificato il primo pagamento della storia da parte della Pubblica Amministrazione nei confronti delle farmacie del Lazio entro i termini di legge. Contarina (Pres. Federfarma Roma): «Eravamo costretti ad indebitarci per far fronte ai ritardi, pagando oneri insostenibili». Moltedo (Pres. Federfarma Lazio): «Risultato storico raggiunto grazie a grande sinergia e coordinamento»
Calcio e solidarietà, quando lo sport “ha a cuore la vita”. Federfarma Roma regala 15 defibrillatori a società sportive della capitale
Martedì 18 luglio il Comitato provinciale romano del Centro Sportivo Italiano concluderà la stagione associativa con una partita di calcio a 5 tra la nazionale femminile delle parlamentari e la rappresentativa delle giornaliste
di Federfarma Roma
Farma & Friends, Contarina (Federfarma Roma): «Serata di beneficenza per bimbi del San Camillo»
«Una cena di beneficenza, quella che gli americani chiamano charity dinner, ovvero una serata da passare tra amici e colleghi, in questo caso farmacisti, facendo al tempo stesso qualcosa per gli altri». Così Vittorio Contarina, Presidente di Federfarma Roma e Vicepresidente di Federfarma Nazionale, spiega la serata conclusiva di “Farma & Friends”, iniziativa benefica che […]
Cambio vertici Federfarma-Sunifar: Cossolo e Pagliacci presidenti
L'Assemblea nazionale di Federfarma e l'Assemblea nazionale del Sunifar (farmacie rurali), hanno eletto per il triennio 2017-2020 Marco Cossolo presidente Federfarma e Silvia Pagliacci presidente Sunifar
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

Enpam: «Pronti da subito a pagare pensioni in cumulo. Ora il problema sono i tempi»

Prime reazioni alla pubblicazione della circolare Inps che dà operatività al cumulo contributivo gratuito. «Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate» precisa la Fondazione