Diritto 21 novembre 2016

Legge di Bilancio: ecco le novità in arrivo. Gelli: «Stabilizzare operatori sanitari e medici»

Manovra finanziaria, assumere medici e infermieri precari, delineare formazione specialistica per medici generici e fondi per farmaci innovativi. Il Responsabile Sanità Pd: «Maggiore attenzione per il personale sanitario, una partita importante che si gioca in Aula»

Tra i 3000 emendamenti presentati in Commissione Bilancio al Senato per la Legge di Stabilità, quasi un centinaio sono dedicati al comparto sanitario. Nel dettaglio, sono stati presentati 13 emendamenti all’articolo 58 in tema di efficientamento della spesa del Servizio Sanitario Nazionale e 74 emendamenti all’articolo 59 sulle disposizioni in materia di Assistenza sanitaria. Inoltre, sono al vaglio anche alcune proposte di modifica sui contratti della Pubblica Amministrazione. L’esame degli emendamenti in Commissione è iniziato domenica 20 novembre e, dopo l’approdo in aula a Montecitorio, il provvedimento verrà licenziato in prima lettura per la fine di novembre.

«Si tratta di emendamenti molto importanti e vedremo se saranno accolti» dichiara a Sanità Informazione Federico Gelli, deputato e Responsabile Sanità del Pd. «Diciamo che ci sono molti argomenti interessanti. In primo piano c’è la volontà di dare una maggiore attenzione al ruolo del personale sanitario – prosegue il parlamentare – soprattutto sulla possibilità di derogare e consentire alle regioni, con situazioni di bilancio in pareggio, di poter fare una campagna di assunzioni e una stabilizzazione dei precari». Infatti, con la Legge di Bilancio l’obiettivo dichiarato dal Governo è quello di stabilizzare 3mila medici precari e 4mila infermieri. «Sappiamo che le risorse ci sono e questa è una prima risposta ad un argomento di grande interesse», commenta Gelli.

«Ci saranno anche interventi che vanno a disciplinare meglio la governance dei farmaci – prosegue l’esponente Pd -. Questa è una partita importante, diamo il nostro contributo come Parlamento nel cercare di comprendere al meglio le politiche sia di risparmio ma anche di attenzione ad una corretta trasparenza». Nella Legge di Bilancio sono anche in programma fondi per farmaci innovativi, di cui 500 milioni per un nuovo fondo ad hoc per gli oncologici. Previste anche specifiche norme per razionalizzare la spesa per l’acquisto di farmaci biologici a brevetto scaduto.

«Inoltre, ci sono tantissimi altri argomenti che tentano di migliorare la situazione di alcune realtà e situazioni specifiche ad esempio gli istituti di ricerca, gli IRCCS [Istituti di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico, ndr], che nel testo della Legge troveranno un occhio di riguardo, soprattutto sui profili della ricerca che è la specificità della loro mission» spiega Gelli.

Tra gli emendamenti alla Legge di Bilancio, importante la proposta relativa alla trasformazione del corso di medicina generale in Scuola di specializzazione. «La volontà – aggiunge il deputato – è quella di trovare una strada per delineare la formazione specialistica per quei medici che fanno la scelta di non seguire la strada della specialistica tradizionale ma di fare la formazione in medicina generale. Questo concederebbe a questi medici la possibilità di essere equiparati ai loro colleghi che fanno invece una differente specializzazione».

Articoli correlati
Referendum e sanità: perché Sì? L’opinione di Gelli e De Vincenti
A pochi giorni dal voto continua il confronto tra le i sostenitori del Sì e quelli del No. Il Responsabile Sanità del Pd: «Addio alle differenze tra Regioni e livelli essenziali di assistenza più omogenei». Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: «Caposaldo della Riforma è una tutela sanitaria uguale per tutti»
Ex specializzandi, il senatore Aiello: «Fughiamo i dubbi, con la transazione la cifra dei rimborsi è netta»
Chiusi in queste ore gli emendamenti e confermati gli importi netti. Intanto il Ddl 2400 avanza spedito al Senato: «L’obiettivo è arrivare alla Camera per l’approvazione entro fine anno»
Poco personale e giovani precari, l’allarme dei cardiologi Romeo (Tor Vergata): «Così il nostro lavoro è quintuplicato»
Niente assunzioni dal 2008 e giovani precari anche dopo 7 anni di lavoro. È il quadro che il dottor Franco Romeo, direttore della Cattedra di Cardiologia dell’Università degli Studi Tor Vergata di Roma, fa della realtà in cui lavora. Realtà che, fatta esclusione per alcune strutture analoghe che non registrano grossi problemi di organico, rispecchia il generale andamento nazionale
Valutazione del danno, il Ddl Gelli non lo tratta: «Siamo fermi alla legge Balduzzi»
In merito al Disegno di legge Gelli sulla responsabilità professionale degli operatori sanitari, ho letto giudizi positivi in quanto esso perseguirebbe la finalità di contemperare il diritto alle cure della collettività con la protezione degli interessi degli individui. La proposta agirebbe soprattutto tramite una nuova più adeguata regolamentazione della responsabilità del medico. Questo aspetto mi […]
di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura
Ex specializzandi, nuova sentenza: altri rimborsi per oltre 13 milioni di euro Senatore Aiello: «Ecco il Ddl unico per tutelare tutti i medici»
Il primo firmatario del Ddl 2400 illustra i meccanismi della legge che rimborserà i medici: ecco le cifre forfettarie per chi avrà fatto ricorso. Intanto i Tribunali continuano a dare ragione ai medici: cifre record dalle sentenze
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Ecm

RITARDO ECM, scatta l’accertamento del Ministero: 3500 medici cancellati

Documento esclusivo di Sanità Informazione sui medici competenti: ecco la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute a tutti gli OMCeO di Italia. «Va accertato il conseguimento dei crediti E...