Gli Esperti Rispondono 21 dicembre 2015

Il mondo delle assicurazioni

La responsabilità contabile amministrativa 

di Assicurazione

Sono un direttore di presidio di un azienda ospedaliera pubblica in Abruzzo. Ho già da tempo stipulato una polizza che mi copre in caso di danno cagionato per mia colpa grave. Il mio assicuratore a suo tempo mi ha convinto dell’importanza di questa assicurazione illustrandomene il contenuto in riferimento ad eventuali danni erariali che io potrei provocare alla Pubblica Amministrazione nell’espletamento della mia funzione di medico. Ora mi si è accennato ad un altro tipo di assicurazione, sempre in caso di mia colpa grave; quella riferita alla responsabilità contabile amministrativa. Non riesco a capire cosa c’entri un medico con le questioni contabili e amministrative. Mi può dare una spiegazione convincente?

Lei, nella sua qualità di dirigente sanitario del SSN, è  un pubblico dipendente. Nell’espletamento della sua funzione, come qualsiasi altro pubblico dipendente, Lei amministra  beni e risorse pubbliche; conseguentemente è responsabile nei confronti della P.A.  in caso di loro cattiva gestione. Tale responsabilità ovviamente è graduata nella sua intensità e accadibilità in relazione al ruolo che il soggetto ricopre. Posso dire che, nel suo caso di responsabile di presidio, la responsabilità risulta obbiettivamente di grado elevato. Pensi soltanto alla responsabilità rinveniente dalla gestione del personale!
Ci si può legittimamente chiedere perché le due responsabilità – quella per danni di natura sanitaria e quest’ultima per danni di natura contabile amministrativa –  non siano previste in una unica polizza? Credo e spero che, prima o poi, gli Assicuratori arriveranno a questa soluzione razionale.
Per adesso dobbiamo accettare il fatto che gli Assicuratori coprano i due rischi con due distinte polizze:
a) La polizza per colpa grave sanitaria (danno erariale cagionato da lesioni fisiche e/o danni materiali)

b) La polizza per colpa grave contabile amministrativa (danno erariale cagionato da lesione patrimoniale.

Ennio Profeta – consulente SanitAssicura 

Articoli correlati
Ma cosa c’entra un medico del Ssn con la responsabilità contabile amministrativa?
Il mio assicuratore, il quale cura e gestisce le mie polizze personali compresa quella per la colpa grave, mi ha suggerito di stipulare anche una polizza per la mia responsabilità amministrativa. Io sono il direttore di farmacia di un’azienda ospedaliera pubblica in Toscana. Il mio assicuratore mi ha parlato dell’importanza di questa ulteriore assicurazione riferendosi […]
di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura
Quando la compagnia cambia unilateralmente i termini della stipula
Sono un ortopedico libero professionista assicurato da molti anni per la mia responsabilità professionale con una grande compagnia di assicurazione con la quale ho stipulato anche tutte le mie altre polizze personali. Quest’anno la compagnia mi ha comunicato di non poter più rinnovare la polizza di responsabilità professionale alle medesime condizioni in corso dal 2005 […]
di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura
I danni coperti da una polizza di responsabilità professionale
___
di Ennio Profeta - consulente SanitAssicura
La copertura assicurativa personale in uno studio strutturato
___
di Ennio Profeta - consulente SanitAssicura
Il “fatto noto” antecedentemente alla stipula della polizza
Sono un ortopedico, dirigente sanitario del  SSN fino a qualche tempo fa in regime intramoenia. Ho deciso con l’inizio di quest’anno di passare all’attività extramoenia. Conseguentemente ho provveduto a modificare la mia polizza di responsabilità professionale, limitata al caso di danno erariale per colpa grave, adeguandola alla copertura estesa del libero professionista, pur conservando la […]
di Ennio Profeta - consulente SanitAssicura
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ESCLUSIVA ǀ Scuole di specializzazione in medicina: «Ecco il perché delle bocciature»

Intervista a Roberto Vettor, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Formazione Medica Specialistica
Lavoro

ESCLUSIVA | Oliveti, Enpam: la grande sfida della Sanità italiana, diventare motore di sviluppo e ripresa

Cumulo contributivo, c’è la copertura finanziaria. Ma attendiamo esplicazione del Governo. Numero chiuso, università, sviluppo e ripresa, cure territoriali, welfare e patto generazionale: tutto q...
Formazione

Test medicina: proteste davanti atenei. Ben 124 i posti in meno rispetto al 2016, arriva interrogazione parlamentare

Anche quest’anno al via i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso. Ad aprire le danze Medicina e odontoiatria con 67mila domande d’iscrizione e 124 posti in meno rispetto al 2016. Intant...