Formazione 28 ottobre 2016

Un SMS per regalare “Accoglienza e Sorrisi”

Su RaiUno la missione di Emergenza Sorrisi in Burkina Faso. Abenavoli: «I medici ci sono, mancano materiali e mezzi per operare». Restituire un sorriso ai bambini affetti da malformazione facciale come il labbro leporino. Ecco la missione del professore Fabio Massimo Abenavoli presidente di Emergenza Sorrisi. Per aiutare i volontari fino al 30 ottobre è attiva la campagna “Accoglienza e Sorrisi” SMS solidali dal valore di 2 Euro al numero 45520

«Il nostro obiettivo: ridare il sorriso e la dignità alle famiglie e ai bambini che soffrono». Così esordisce il professione Fabio Massimo Abenavoli ai microfoni di Uno mattina, parlando del progetto Emergenza Sorrisi in Burkina Faso. Abenavoli, specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva e Chirurgia Maxillo-Facciale, è fondatore e presidente di Emergenza Sorrisi, organizzazione non governativa che sta guidando la missione in Africa occidentale per fronteggiare l’emergenza labbro leporino e altre malattie invalidanti. «Ci rechiamo in paesi dove la sanità, peraltro molte volte a pagamento, non ha le risorse per operare, non ci sono medici né strutture. Quello che facciamo è andare a portare aiuto a chi ne ha bisogno ma soprattutto formiamo i medici locali per insegnare loro a fronteggiare queste emergenze».

La missione in Burkina è partita il 17 ottobre insieme alla formazione del personale sanitario locale, «un progetto molto bello – racconta Abenavoli – Grazie anche al supporto della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici e di Consulcesi Onlus. Il nostro fine è quello di creare in questi paesi in difficoltà una precisa organizzazione che rimanga operativa anche dopo la nostra partenza. I medici locali devono partecipare attivamente non solo durante la missione, ma devono continuare a seguire gli insegnamenti anche dopo».

«Servono solo 200 euro per operare un bambino – precisa Abenavoli – I nostri medici sono tutti volontari e infermieri che gratuitamente danno il loro supporto di altissima professionalità, quello che serve sono soprattutto i materiali e i mezzi per operare». Emergenza Sorrisi dal 2007 ha aiutato quasi 4mila bambini migliorando le loro condizioni di vita. Per sostenere il loro impegno è già attiva fino al 30 ottobre la campagna “Accoglienza e Sorrisi” durante la quale inviare sms solidali dal valore di 2 Euro al 45520 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3 e Tiscali; è possibile anche donare 2 o 5 Euro chiamando il 45520 da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, Tiscali oppure 5 euro chiamando da rete fissa il 45520 per clienti Vodafone.

«Siamo anche in Kurdistan, in Iraq, in Benin e Togo – prosegue il professore -. Presto saremo anche in Siria, dove c’è una grossa necessità di medici ovviamente collegata a quella che è la situazione locale dove i bambini e non solo, sono in grave difficoltà. Quindi andremo a dare una mano anche in quei territori».

Per saperne di più leggi anche Labbro leporino, missione dei medici italiani in Burkina Faso: «Qui per regalare un sorriso ai bambini»

 

Articoli correlati
Emergenza Sorrisi festeggia il decennale e parte per il Senegal. Il Presidente Abenavoli: «Altra grande sfida»
Formare i medici locali e operare i bambini affetti da palatoschisi: ecco gli obiettivi di Emergenza Sorrisi. La ONG, guidata dal chirurgo plastico Fabio Massimo Abenavoli, festeggia dieci anni di attività con una mostra fotografica che raccoglie tutte le missioni umanitarie fatte finora
Emergenza Sorrisi, il decennale dell’organizzazione. Abenavoli: «Ci auguriamo altri dieci anni di sorrisi»
Ripercorrere le tappe di Emergenza Sorrisi dalla sua fondazione nel 2007 fino ad oggi, questo lo scopo del Convegno dal titolo "10 anni di cooperazione con Emergenza Sorrisi”, che si è svolto alla Camera dei Deputati
Stefano De Lillo si candida all’Omceo Roma: «Superare le divisioni per lavorare uniti per il meglio dei medici»
«Superare le divisioni e lavorare insieme per rilanciare l’immagine del medico nella società». Così Stefano De Lillo ha presentato la sua candidatura alla presidenza dell’OMCeO di Roma
Anestesisti, in calo le denunce per malpractice. Marinangeli, (AAROI EMAC Simulern): «Merito della formazione»
«Dato confortante, l’obiettivo è assicurare sempre il massimo della qualità» lo dichiara Alessandro Vergallo, Presidente Nazionale AAROI-EMAC in occasione della presentazione dello studio dell’Osservatorio nazionale permanente sul contenzioso medico-legale
Lavoratori autonomi, c’è la legge: deducibili anche tutte le spese per l’ECM
Spese di iscrizione, master, corsi di formazione, aggiornamento professionale, convegni, congressi e viaggi deducibili totalmente entro i 10mila euro. Marina Calderone, Presidente del Comitato Unitario delle Professioni (Cup) sulle misure: «Colmato un ritardo non più tollerabile»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...